Fattore M: spazio dedicato a Marco Mengoni. Marco sui Social Network. La cover di “In un giorno qualunque” ad X Factor 6 e la risalita del singolo su I-Tunes…

Marco Mengoni

( rubrica a cura di Valentina P.)

Salve a tutti! Avete presente la speranza di novità sul nuovo lavoro discografico del Mengoni? Ebbene, anche questa settimana ci dobbiamo rassegnare, dato che nulla è trapelato dagli organi di comunicazione ufficiali del musicista. Ad onor del vero, da qualche mese a questa parte il Mengoni comunica eccome: aggiorna costantemente i suoi profili FB e Twitter, interagisce con i suoi adoranti fan, ma anche con giornalisti e musicisti  (oltre che con la sua immancabile manager, Marta Donà, con la quale scambia costantemente divertentissimi tweet). Quindi il suo rapporto con i Social Network ha iniziato a prendere la giusta piega. Quando comincerà anche a utilizzarlo per consentire piccoli e fugaci “affacci” sul suo studio di registrazione, beh, sarà diventato proprio perfetto!

Per adesso, ci godiamo i suoi variegati consigli musicali (QUI l’ultimo, in ordine temporale). Ah, questa settimana Marco ci ha tenuto a farci sapere – via Twitter – di essere andato a risentire De Gregori in concerto. Per la terza volta in pochi mesi. Che sia una specie di indizio criptato? Chi vivrà, vedrà.

Voltando pagina, segnalo che la scorsa settimana, nell’ambito del talent show X Factor, Simona Ventura aveva assegnato ad uno dei componenti della sua squadra nientepopodimeno che “In un giorno qualunque”, senza dubbio il pezzo più celebre del nostro Marco. Per una serie di circostanze che non sto a spiegare il concorrente in questione, Davide Merlini, ha potuto cantarla solo questa settimana. Ebbene – potere della TV! – nella serata di messa in onda della trasmissione non solo MENGONI è diventato Trending Topics su Twitter, ma soprattutto il singolo originale “In un giorno qualunque” è risalito vertiginosamente nella classifica di I-Tunes – sia nella versione di Re Matto Deluxe, sia nella New Version – rispettivamente fino alla 61esima ed 81esima posizione.

Un successone, insomma. Per il nostro Marco, ovviamente, che – per sua fortuna, ma per sfortuna degli altri! – è talmente personale e moderno nell’interpretare i vari brani, da rendere impietoso ogni confronto con le sue versioni:

Tweet

Prima di salutarvi, dandovi appuntamento alla prossima settimana, ariecco il famigerato “Amarcord… Mengoni”. Questa settimana vi propongo un pezzo magico, realizzato in un’occasione speciale. Villa Ada, giugno 2011. Concerto promozionale, organizzato da Lozza in una cornice mozzafiato (QUI il video promozionale ufficiale dell’evento). Fu in quella circostanza che il Mengoni ci regalò la prima, meravigliosa versione della cover di No Stress, pezzo dance di Laurent Wolf che, nelle sue mani – anzi, nelle sue corde vocali – assunse una forma più sensuale e ritmicamente più accattivante:

Alla prossima!

About Isa

4 commenti

  1. La cover di Davide è stata INDECENTE.
    Almeno è servita a qualcosa però 😀
    Di Sanremo ancora non si sa nulla? 🙁

  2. Per me la versione di Daniele non è stata al livello di quella di Marco ma non era neanche da buttare e mi fa paicere che sia salita nella classifica di i-tunes. Bellissima la sua interpretazione di No stress, una vera chicca 🙂

  3. Ho sbagliato non era Daniele ma Davide

  4. CIao ragazze!
    A me SINCERAMENTE la cover non è piaciuta. Ma non per colpa di Davide. Era IMPOSSIBILE reggere il confronto con lo stile di Marco. Il ragazzo ha dato il massimo, ed è stato intonatissimo. Tanto di cappello. :chapeaux
    Certo, devo ammettere che ad un certo punto ho avuto la percezione di ascoltare un incrocio tra Al Bano ed il GiGGGi nazionale… :martello Davide, bello di zia, ma può essere che a 20 anni canti in maniera così… antica? Fai qualcosa, modernizzati e smettila di metter su i dischi di Claudio Villa, mon dieu! :ride

    Su Sanremo TUTTO tace. Tutti danno per certa la partecipazione ma – sapete com’è? – io sono diventata molto diffidente quando si tratta del Mengoni. E finchè non sento Fazio pronunciare il suo nome FORTE e CHIARO, non ci credo.
    Boh, ho la sensazione che il Mengoni farebbe qualsiasi cosa pur di scansare l’Ariston e tutto il carrozzone che ruota attorno… idea mia! 😉

Inserisci un commento

Not using HHVM