Vanessa Ravizza: “Vi faccio un’arringa o vi cucino un’aringa?”

Visto

La gieffina Vanessa Ravizza intervista Tiziana Stefanelli, vincitrice della seconda edizione di Masterchef: “Un anno fa stavo facendo i provini. Tutti mi dicevano “Lascia stare, con gli impegni seri che hai!”, ma la vita è una sola e voglio viverla al 110%. La parte più difficile è stato il post-gara, perché dovevo tener nascosto di aver vinto io prima che le puntate andassero in onda: ho dovuto quasi dare della bugiarda a mia figlia! Almeno ha imparato che esiste la mamma che la adora ed esistono i telespettatori che si vogliono complimentare con me. Comunque, non mi preoccupo di ciò che la gente dice di me. Non ho mai pensato di fare lo chef di professione: io ho sempre voluto fare l’avvocato e mi sono impegnata strenuamente per realizzare questo sogno. Non ci penso nemmeno ora: gestire una cucina di un ristorante che fa 100 coperti al giorno è troppo per chi vuole essere anche mamma. Non consiglio Masterchef a chi vuole diventarlo davvero: è un gioco e premia la bravura a livello amatoriale. Se dovessi scegliere tra tribunale e cucina…Sceglierei la tv! Ho ricevuto una serie di proposte…”
Infine, la Ravizza parla di misure in cucina, spiega cos’è il bouquet garni, dà consigli per besciamella, buffet da festa e pranzo di benvenuto per la primavera.

Fonte: Visto

 

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM