Francesco Testi: “Per combattere la mia timidezza ho voluto diventare tutto muscoli!”

Di Più

Chi l’avrebbe mai detto? L’attore Francesco Testi, lanciato dal Grande fratello 7, era un ragazzino gracile e timido: “Ero magrino e stavo sempre defilato, in disparte, triste e solitario. Non sono sempre stato un sex symbol, anzi, fino ai 15 anni ero un vero imbranato! Alle medie ero innamorato di una mia compagna che si chiamava Flavia, ma non avevo il coraggio di rivolgerle la parola. Quando poi si fidanzò con un bullo della scuola, uno di quelli che sputava per terra, rimasi scioccato. Mi dissi “Ora basta” e decisi che era arrivato il momento di cambiare. Allora iniziai a fare sport e iniziai con la bicicletta, che era la passione di mio padre. In poco tempo le mie gambe diventarono grosse e muscolose. Poi mio zio mi portò a fare baseball; in seguito scoprii che giocare a calcio era ancora più divertente. Il mio fisico crebbe velocemente ed ero l’unico a portare la taglia L. A casa avevamo problemi perché mio padre non guadagnava abbastanza per quattro figli e volli rendermi utile: la domenica facevo il cameriere ai matrimoni. Quando mia sorella iniziò a giocare a pallavolo, la seguii e decisi che quello sarebbe stato il mio sport: a 16 anni giocavo già in serie C, ma poi un infortunio gravissimo al ginocchio mi ha fermato, e iniziai ad allenarmi in palestra. Grazie al mio fisico trovai lavoro come ragazzo immagine nelle discoteche del Veneto ed Emilia Romagna. Poi il Grande fratello mi ha dato l’occasione di riscattarmi della mia timidezza e la possibilità di fare carriera come attore. Oggi mi alzo e prendo una moka intera di caffé, faccio 600 addominali, vado in palestra tre volte la settimana, uso manubri da 20 kg. Sono un gran mangione, quando torno a casa mia madre mi vizia coi tortellini con la panna ed essere a dieta per le fiction o per delle foto è un peso enorme!”

Fonte: Di Più

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM