Gianluca Pannullo: “Volete un fisico perfetto? Fate come me!”

Gli Speciali di Eva Tremila

Il protagonista del Trono over Gianluca Pannullo racconta come è diventato uno sportivo: “Da piccolo io e i miei fratelli amavamo stare per strada e giocare a calcio. Il sabato e la domenica andavamo nella palestra della scuola e facevamo tutti gli esercizi possibili e siccome ero il più piccolo, le prendevo sempre nella lotta, per questo ho promesso che da grande sarei diventato forte e muscoloso. A 16 anni ero già fisicato; ero una promessa del calcio, ma mi volevano delle squadre del sud e non volevo trasferirmi. A scuola ero un po’ asinello, perché già allora preferivo andare dietro alle ragazze. Da single si tende a curarsi un po’ di più, mentre conosco molti che dopo qualche mese di fidanzamento erano irriconoscibili: lui con la pancia, lei trasandata. Anche fare l’amore fa bene, infatti è una delle mie “attività” preferite! In realtà io non mi alleno molto, ma spesso: quattro giorni la settimana. Odio le diete e cerco di mangiare un po’ di tutto: ogni tanto “sgarrare” fa bene. Per essere belli e sodi basta camminare 30 minuti ogni giorno, fare le scale; per il petto fare delle flessioni o usare delle bottiglie d’acqua, per i glutei lanciare le gambe indietro in modo alternato. Nelle donne non conta che siano magre o in carne, ma che siano toniche: non hanno capito che a noi piacciono un po’ in carne, anche con qualche difetto. A Uomini e donne non mi è piaciuta nessuna perché l’attrazione nasce anche dallo sguardo, dal modo di parlare, dalla sensualità. Una donna deve scoprirmi e corteggiarmi: anche se non sembra, sono un romantico”.

Fonte: Gli Speciali di Eva Tremila

 

About Edicola

Un commento

  1. A scuola era asino perchè andava già dietro le ragazze :eyes :eyes :eyes … a lui l’attrazione fisica scatta da uno sguardo :sisi :sisi :emo21 :emo21

Inserisci un commento

Not using HHVM