Fattore M: spazio dedicato a Marco Mengoni. La partecipazione al Radio Bruno Estate: video e foto. Le parole di apprezzamento di De Gregori. Emozioni al concerto di Govone. Aggiunte quattro nuove date a “L’essenziale Tour”

Marco Mengoni

( rubrica a cura di Valentina P. )

Salve a tutti! Questa rubrica potrei benissimo aprirla e chiuderla con il seguente video, che basta da solo a dare un senso a questa settimana di mezza estate:

……………………………………………………………………………………………………..
“Ad esempio Mengoni è uno che mi piace molto. E’ venuto fuori da un talent, è un grande artista, un bravissimo artista”.
……………………………………………………………………………………………………..

L’apprezzamento di un mostro sacro come Francesco De Gregori, uno che notoriamente non si spertica in elogi “di facciata”, va ad aggiungere un tassello alla lunghissima lista di estimatori che Marco si è conquistato nella sua breve ma folgorante carriera. Ed ha una valenza maggiore, in considerazione della – oserei dire venerazione! – che il Mengoni ha nei confronti del Principe della musica italiana. Giustamente, tra l’altro. Ecco perché queste parole mi rendono molto felice per Marco, perché posso solo immaginare cosa significhino per lui. Daje Mengò!

Tornando tra i comuni mortali, nella scorsa rubrica avevo “abbandonato” Marco sul palco del Radio Bruno Estate, kermesse musicale organizzata dall’omonimo network radiofonico, e tenutasi mercoledì scorso a Modena. Come anticipato, durante la serata il Mengoni ha eseguito una tripletta musicale da urlo, composta da “Pronto a correre”, “Non me ne accorgo” e “L’essenziale”. 15 minuti di musica e adrenalina che hanno coinvolto e stravolto la piazza:

Nonostante la prima uscita pubblica con “Non me ne accorgo”, nulla però è ancora trapelato sul prossimo singolo, con annesso videoclip. Certo, tutto farebbe pensare che quest’esibizione sia stata una specie di “battesimo del fuoco” per il nuovo singolo; tuttavia, chi ha memoria (mengoniana!) sa che, due anni or sono, Marco si esibì in una trasmissione televisiva con “Un gioco sporco”, ed una settimana dopo uscì “Tanto il resto cambia” come secondo singolo estratto da “Solo 2.0”. Morale della favola: certezze non ne abbiamo.

Nel frattempo, sabato scorso è ripreso il tour. Ed è ripartito da Govone, piccolo centro sulle colline al confine con Asti, presso il parco dell’ex convento di Craviano, dove è stata “creata” la Collina degli Elfi, un’associazione di volontariato che organizza e gestisce un centro di accoglienza ed assistenza per famiglie con bambini malati di cancro o affetti da malattie croniche. La tappa de “L’essenziale Tour” si è inserita nel contesto della manifestazione “Elfi in festa”, finalizzata a supportare la causa dell’associazione, e a cui il Mengoni ha devoluto il ricavato dello spettacolo. Una serata speciale ed intensa, in cui il nostro non si è risparmiato. Nè artisticamente, nè umanamente, abbandonandosi più volte alla commozione, e inanellando una serie di performance da brivido, di cui vi propongo l’evergreen “In un giorno qualunque”:

La reazione di Marco durante il pezzo, è stata provocata dalla vista di un ragazzo in prima fila che, batteva gioioso le mani e si agitava felice al ritmo della sua musica. E lui non è riuscito a trattenere lacrime ed emozione. Due annotazioni su questa vicenda: da quando seguo Marco, mi è capitato di confrontarmi con gente che ha additato la sua sensibilità come una specie di “difetto”. Io penso che la sensibilità umana sia uno straordinario valore aggiunto non solo per l’essere umano, ma anche per l’Artista. Il grande artista, come ha detto il maestro De Gregori!
Seconda osservazione: mi rendo conto che – per chi legge – è dura credere al fatto che ogni concerto del Mengoni superi quello precedente per livello delle performance. Ebbene, credeteci. Ogni volta c’è una variazione, un tassello emotivo aggiunto, una sfumatura nuova, che ti fa godere del pezzo in maniera più profonda, sia musicalmente che emotivamente.
Provare per credere:

Un finale con tanto d’improvvisazione vocale da brivido per “Spari nel deserto”, pezzo scritto da Ivano Fossati.

Ultima notiziuola della settimana (non per importanza!) riguarda l’aggiunta di ben 4 nuove date alla trance autunnale de “L’essenziale Tour”. L’anno di grazia di Mr. Marco Mengoni prosegue, e la tournee si allunga. E così si triplica a Roma (6 ottobre), Torino (17 ottobre), Firenze (19 ottobre) e addirittura si quadruplica a Milano (20 ottobre). Tra le colorate (e teneramente comprensibili) proteste dei fan, che vorrebbero Marco nelle loro province, resta invece da fare una semplice constatazione: una richiesta così massiccia di concerti nei grandi centri urbani è il segno di un successo senza precedenti. Quattro date di fila a Milano sono un qualcosa che solo i cosiddetti grandi della musica italiana – quelli che vendono milioni di dischi, per intenderci! – possono permettersi. E sono davvero contenta del successo del tour perché credo che la dimensione migliore di Marco – quella in cui si esprime meglio la sua “artisticità”! – sia proprio il live. Molto più del disco.
E mentre dal profilo Twitter della manager Marta Donà veniamo a sapere che qualcosa di nuovo bolle in pentola:

Tweet

Io vi saluto e vi rimando alla prossima settimana, non prima di aver elencato le tappe aggiornate de “L’essenziale Tour”:

Cervia (RA) (27 luglio, QUI i biglietti)

Paestum  (SA)(4 agosto, QUI i biglietti)

Cagliari (6 agosto, QUI i biglietti)

Villapiana (CS)  (10 agosto, QUI i biglietti)

Bolgheri (LI) (13 agosto, QUI i biglietti)

Macerata (18 agosto, QUI i biglietti)

Pescara (19 agosto, QUI i biglietti)

San Pancrazio Salentino (BR) (21 agosto, QUI i biglietti)

Ronciglione (VT) (23 agosto, QUI i biglietti)

Taormina (ME) (26 agosto, QUI i biglietti)

Palermo (27 agosto, QUI i biglietti)

Verona (31 agosto, QUI i biglietti)

Verona (1 settembre, QUI i biglietti)

Milano (25 settembre, QUI i biglietti)

Milano (26 settembre, QUI i biglietti)

Roma (28 settembre, QUI i biglietti)

Bologna (1 ottobre, QUI i biglietti)

Napoli (9 ottobre, QUI i biglietti)

Firenze (11 ottobre, QUI i biglietti)

Torino (12 ottobre, QUI i biglietti)

Torino (17 ottobre, QUI i biglietti)

Firenze (19 ottobre, QUI i biglietti)

Milano (20 ottobre, QUI i biglietti)

Alla prossima settimana!

About Isa

Inserisci un commento

Not using HHVM