Fattore M: spazio dedicato a Marco Mengoni. Il singolo “Pronto a correre” è disco di platino. Il Mengoni su stampa e dintorni: l’articolo su “Il Tempo” e l’intervista su “Il Tirreno”. La partecipazione al programma “Mode”. Nuova cover inserita nello spettacolo de “L’essenziale Tour”…

Marco Mengoni

(rubrica a cura di Valentina P.)

Salve a tutti! Apro questa rubrica con una notiziONA, che conferma – ancora una volta! – lo strepitoso successo che il nuovo lavoro discografico del Mengoni sta riscuotendo: il brano “Pronto a correre”, secondo estratto dall’omonimo album, è disco di platino. Ben 30mila copie digitali scaricate (legalmente!), per una certificazione ottenuta – per la precisione – alla 31esima settimana del 2013. Ed in effetti, c’è da segnalare che
il brano è ancora in alta rotazione radiofonica, trasmesso a spron battente da grandi e piccoli network.
Un album da record #Prontoacorrere, che sta restituendo tanto a Marco in termini di gratificazioni personali, riconoscimenti professionali, e notorietà. Quella sana. La mia sensazione, è che in questi mesi Marco si stia faticosamente, ma inesorabilmente staccando di dosso l’appiccicosa etichetta di ex-talent, che ha parzialmente penalizzato la sua credibilità artistica fino a questo momento. Da sua fan/estimatrice, in questi anni ne ho sentite di ogni sul suo conto; ma ad onor del vero, le stroncature a priori non sono mai venute dai suoi “colleghi” – che ne hanno sin da subito riconosciuto le doti! – , bensì da certa stampa che si autodefinisce “specializzata”, ma che in realtà parla spesso per luoghi comuni e sentito dire. Basti pensare ai giudizi su “L’essenziale” della sala stampa di Sanremo, rilasciati sui quotidiani la settimana prima della kermesse. Roba da spanciarsi dal ridere, anche alla luce dello stratoferico successo discografico che il pezzo ha riscosso nei mesi a venire, e non solo sul palco dell’Ariston. Direte voi: perché tutte queste riflessioni sul passato? Dico io: perché ho letto questo breve articolo pubblicato dal quotidiano “Il Tempo” (QUI), in cui si ripercorrono sommariamente questi primi quattro anni di carriera del Mengoni, sottolineando giustamente la sua straordinarietà come un dato palese sin dagli albori. Da quella “Man in the mirror”, cantata nella puntata d’esordio della terza edizione di X-Factor, ed approcciata sì con voce tremolante, ma già con il piglio di chi voleva mangiarsi il palcoscenico.

……………………………………………………………………………………………………..
”Mingherlino, timido e impacciato percorre i pochi metri che lo separano dal microfono, avanzando lentamente verso il pubblico. Quando comincia a cantare sembra impossibile che una voce così intensa, dalle mille sfumature, caratterizzata da una timbrica più unica che rara, provenga da un ragazzo tanto esile. Sono trascorsi solo quattro anni da quella prima apparizione sul palco di X Factor, eppure Marco Mengoni è ormai un artista maturo, pronto per le grandi ribalte mondiali e i bagni di folla. Forse lo era già allora, perché con talento multiforme interpretava, uno dopo l’altro, i pezzi complessi che Morgan gli affidava.”
……………………………………………………………………………………………………..

E già che sono in vena di articoli, QUI potete trovare l’intervista telefonica rilasciata da Marco pochi giorni fa, in occasione del concerto a Bolgheri (LI) e pubblicata da “Il Tirreno”, in cui un Mengoni in versione casalingo ha risposto diffusamente a domande su carriera, scelte e gusti artistici, dichiarando la volontà di chiudersi in studio il prima possibile per dare il via alla preparazione del suo prossimo album. Idea quantomeno “strana”, anche alla luce delle voci sul probabile lancio del disco su mercati stranieri, che prolungherebbe il periodo promozionale di #prontoacorrere. Vedremo come si evolverà la vicenda.

Chiusa la parentesi stampa, vi propongo una breve intervista andata in onda un paio di giorni fa nell’ambito del programma “Mode”, condotto da Jo Squillo e dedicato al mondo della moda e delle nuove tendenze, in cui un Marco direttamente uscito da “Le mille e una notte” (vi ricordate l’eccentrico outfit sfoggiato in occasione della sfilata Ferragamo?) è stato interpellato su argomenti estetico-artistici. Il suo pane quotidiano, insomma:

Ma la vera notizia-goduriosa della settimana è un’altra. Pare proprio che dopo mesi di attesa – ed innumerevoli mie preghiere rivolte a tutti gli dèi! – il Mengoni abbia finalmente rotto gli indugi ed inserito una cover in scaletta. Il lieto evento si è concretizzato in occasione della data del tour in quel di Bolgheri (LI), il 13 agosto scorso. Quando ormai non ci speravamo più, ecco che Marco si è lanciato in una delle sue attività meglio riuscite: la coverizzazione. Il “fortunato” pezzo riproposto è “I need a dollar”, dello statunitense Aloe Blacc (QUI il video originale), un brano del 2010 dal sapore black, ma anche soul e rap. Insomma, un mix letale molto adatto alla voce del nostro. Purtroppo non posso proporvi il video del Mengoni alle prese con la nuova cover, perché lui stesso ha chiesto espressamente di non divulgare in rete registrazioni di questo nuovo esperimento musicale: che voglia prepararla al meglio, in vista dell’evento di Taormina?

Prima di concludere questa rubrica, segnalo che è uscita la classifica FIMI, e #prontoacorrere resiste strenuamente al settimo posto tra gli album. Per festeggiare, ecco la performance di un brano che, sinceramente, non mi ha mai convinta fino in fondo. Sto parlando di “Bellissimo”, pezzo firmato da Nannini/Pacifico/Tagliapietra, e presentato a Sanremo con “L’essenziale”. Devo ammettere che il primissimo ascolto, sul palco dell’Ariston, per me fu una delusione. Né il testo, né le sonorità, né lo stile del brano mi parevano all’altezza del ricco percorso musicale di Marco. Ebbene, saranno i ripetuti ascolti, sarà che il Mengoni ha iniziato a “lavorarci su” dal punto di vista interpretativo, sta di fatto che quasi quasi adesso… inizio a gradirla live. Propongo la versione della straordinaria data di Cervia (per la quale ho proprio un debole… si era capito?)

Non mi resta dunque che salutarvi, dandovi appuntamento alla prossima settimana. Non prima di aver riproposto l’elenco aggiornato delle tappe de “L’essenziale Tour”:

Macerata (18 agosto, QUI i biglietti)

Pescara (19 agosto, QUI i biglietti)

San Pancrazio Salentino (BR) (21 agosto, QUI i biglietti)

Ronciglione (VT) (23 agosto, QUI i biglietti)

Taormina (ME) (26 agosto, QUI i biglietti)

Palermo (27 agosto, QUI i biglietti)

Verona (31 agosto, QUI i biglietti)

Verona (1 settembre, QUI i biglietti)

Milano (25 settembre, QUI i biglietti)

Milano (26 settembre, QUI i biglietti)

Roma (28 settembre, QUI i biglietti)

Bologna (1 ottobre, QUI i biglietti)

Napoli (9 ottobre, QUI i biglietti)

Firenze (11 ottobre, QUI i biglietti)

Torino (12 ottobre, QUI i biglietti)

Torino (17 ottobre, QUI i biglietti)

Firenze (19 ottobre, QUI i biglietti)

Milano (20 ottobre, QUI i biglietti)

Alla prossima settimana!

About Isa

Inserisci un commento

Not using HHVM