I Velini: “Macché uomini oggetto, abbiamo anche cervello!”

visto

Pierpaolo Pretelli ed Elia Fongaro sono i nuovi Velini di Striscia. “E’ stato il mio agente, visto che faccio il modello, a dirmi di partecipare al casting”, spiega il biondo, originario della provincia di Vicenza. Il moro Pierpaolo, invece, dice: “Ho inviato un’e-mail con foto, nella speranza di conoscere il mio mito, Michelle Hunziker. Ho già lavorato come ballerino figurante a I migliori anni. Ci avevano detto che sarebbe stato indispensabile saper ballare, ma in realtàsiamo tutt’altro che ballerini; i coreografi però ci stanno aiutando. E per fortuna gli stacchetti sono più improntati sull’ironia. Siamo ragazzi che nella vita fanno altro”. Elia, infatti, rivela: “Sono al secondo anno di Scienze Politiche e nella vita vorrei fare il giornalista, ma da qualche anno lavoro come modello” mentre Pierpaolo dice: “Sono al quarto anno di Giurisprudenza e vorrei fare l’avvocato, ma è da una vita che mi mantengo, facendo il bagnino o il cameriere”. “Non siamo uomini oggetto, non mi sento solo un corpo da esporre in vetrina. Fare i Velini non vuol dire non avere né cervello né personalità. Ai provini ci hanno fatto domande come: “Come sono suddivisi i poteri in Italia?” o “Chi è il ministro degli Interni?”. Se fossimo stati degli ignorantoni, Antonio Ricci non ci avrebbe voluti. Michelle Hunziker e Virginia Raffaele sono simpatiche, disponibili, alla mano. Ora siamo dei privilegiati: se con Striscia ci arriva qualche soldo in più non vedo dove sia il problema. E’ normale che si lavori per guadagnare, non c’è nulla di male e lo scriviamo anche sul curriculum”. Entrambi sportivi, i due Velini svelano anche un’altra cosa che li accomuna: “Siamo single”, Elia ha bisogno di una conoscenza approfondita per innamorarsi e non ha un prototipo, mentre Pierpaolo non nasconde la preferenza per le more: infatti, entrambi preferiscono l’ex Velina Federica Nargi! Infine, i due spiegano: “Il posto fisso oggi nessuno ce l’ha. Dobbiamo adeguarci e cogliere le opportunità che ci vengono date! Ed era ora che venisse data quest’opportunità anche ai maschietti”.

Fonte: Visto, Vero

 

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM