Michelle Hunziker: Di nuovo mamma! Per una grazia / Corredino Bianco per baby Trussardi

Chi

Michelle Hunziker è a pochi giorni dal parto ed è ancora più bella: “Sono materna da sempre; da anni desideravo provare ancora questo stato di grazia. Aurora è stata la forza della mia vita, la mia realizzazione e con il mio compagno Tomaso Trussardi sognavo di rivivere questa magia. Abbiamo alcuni nomi che ci piacciono, ma sceglieremo solo quando la vedremo. Se fosse stata un maschio, l’avremmo chiamato Nicola, come il padre di Tomaso. Sono all’antica, non l’ho chiesto io a Tomaso, ma ho aspettato che si facesse avanti lui: è la cosa più bella, vuol dire che ha un progetto di vita con te. A gennaio avevo detto: “Quando Dio vorrà, sono pronta ad avere un bambino”, poi sono stata al Duomo di Monreale e pochi giorni dopo l’ho concepita. Ho accettato comunque di fare Striscia: sono pronta all’eventualità di partorire in diretta! Quando ho avuto Aurora avevo 19 anni, ero una bambina, siamo cresciute insieme. Ora, invece, avrò un’altra consapevolezza. Non c’è ancora una data per il matrimonio, ma credo il prossimo giugno. Tomaso mi ha dato l’anello, si è inginocchiato e mi ha chiesto di sposarlo: è un’emozione che ferma il tempo. Ho smesso di cercare la figura paterna negli altri uomini: Tomaso è dolce e educato, ma al contempo forte e determinato, un maschio vero, con pregi e difetti. Il fatto di avere una vita dura già da giovane perché sia il padre che il fratello sono morti in incidenti stradali lo ha fatto maturare velocemente. Vive già a casa mia, condivido la mia vita con lui, mia figlia, la governante che sta con noi da 10 anni e il cagnolino Lilly. Da anni sognavo Striscia tutta al femminile; Antonio Ricci aveva individuato Virginia Raffaele e ci siamo buttati e i Velini sono stati una provocazione. Ma dal 14 ottobre arriveranno Piero Chiambretti e le nuove Veline, che sta scegliendo Ricci. Miss Italia ha lanciato grandi dive come Sofia Loren, ma stava diventando una carrellata di sponsor e per una donna ci sono altre cose oltre alla bellezza. All’inizio mi chiedevano di essere sexy, ma io ho sempre cercato una chiave comica, come a Zelig. L’aumento delle violenze sulle donne non è un bel segnale, ma da quando ho fondato l’associazione Doppia difesa con Giulia Bongiorno, sei anni fa, ora tutti sanno cos’è lo stalking e la legge si sta muovendo in difesa delle donne”.

Fonte: Chi

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM