Lea T: “Adesso scendo in pista e ballo per tutti i diversi”

Visto

Sofisticata, elegante e sensuale: sabato sera a Ballando con le stelle gli occhi erano puntati tutti su Lea T. E pensare che la modella brasiliana nata uomo non voleva accettare: “Avevo dei dubbi, pensavo potesse essere pericoloso espormi ad un pubblico così vasto. Poi ho capito che Milly Carlucci non voleva parlare di me come uno scandalo, ma conoscermi e raccontare una storia di grande amore familiare. Già qualche anno fa si parlava della mia partecipazione al programma, ma la tv mi terrorizzava”. Lea, infatti, ha riconosciuto la sua transessualità sette anni fa e solo nel 2012 ha cambiato sesso. “Ma ho trovato divertente l’idea di imparare a ballare: sono l’unica brasiliana con l’agilità di un bastone di legno!”. Lea, che si è fatta conoscere in Italia a Le invasioni barbariche, racconta: “Da piccolo preferivo stare con le femmine; poi mi sono accorto della mia omosessualità, ma non ne parlavamo in casa. Le mie amiche mi hanno detto che mi vedevano donna e che era giusto parlarne con un medico. Ho dovuto spiegare ai miei la strada che volevo seguire. La terapia ormonale non cambia solo il fisico, ma anche il carattere. La cultura e la conoscenza sono l’arma migliore verso i pregiudizi e grazie all’amore della famiglia tutto si può risolvere”. Suo padre, il calciatore Toninho Cerezo, le ha scritto: “Leandro, o Lea, non importa. Sarò sempre tuo padre e sarai sempre una parte di me”. Sua mamma, cattolica, inizialmente ha cercato di dissuaderla, ma poi, quando l’ha vista donna per la prima volta in un servizio per Givenchy, l’ha criticata…per i tacchi!

Fonte: Visto

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM