Tale e Quale show: Bacio Renzo Arbore. No, è Amadeus

Gente

No, non avete bisogno degli occhiali. Quello in foto non è Renzo Arbore, ma Amadeus, truccato per diventare “tale e quale” a lui. “Per truccarlo ci sono volute quattro ore. A volte ne occorrono anche di più, perché ogni personaggio è un caso a sé” spiega Rossella Coraggio, truccatrice di Tale e quale show. “Col trucco si può fare qualunque cosa, non ci sono limiti, ogni trasformazione è possibile”. Il team comprende 16 professionisti: 10 make-up artist e 6 parrucchieri. “Si parte dai dettagli. Sono il segreto di una trasformazione perfetta. Tutto sta nell’individuare tre punti cardine nel volto del personaggio. Nel caso di Amadeus-Renzo Arbore gli abbiamo reso il naso più affilato con i chiaroscuri e gli abbiamo azzerato l’attaccatura dei capelli con una calotta. Per il sorriso, ai lati della bocca abbiamo dato con colori e pennello la profondità dell’espressione, come in un dipinto. Quando dobbiamo ringiovanire, invece, usiamo un vecchio metodo. Si tratta di tiranti, degli speciali elastici che si fissano ai capelli sulle tempie, raccolti in treccine e distendono lo sguardo. Il tutto nascosto da una parrucca. Per il resto del viso si applicano due cerotti all’altezza delle orecchie trattenuti da un elastico. Per far diventare una donna un uomo, basta creare la sfumatura della barba e infoltire le sopracciglia. Il trucco che ha richiesto più tempo? Quello da Alberto Sordi di Fabrizio Frizzi: abbiamo usato delle protesi e ci sono volute otto ore. La sfida più difficile? La barba di Jovanotti, costruita pelo per pelo”.

Fonte: Gente

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM