La marchesa Daniela Del Secco D’Aragona: “Gregory, ritorna a casa, il tuo posto è qui con me”

Visto

Abbandonata la gara di Pechino Express dopo sette puntate, la “Marchesa” Daniela Del Secco d’Aragona è la vincitrice morale dell’adventure game. Ora racconta: “L’anno scorso sono rimasta incollata a guardarlo. Quando il mio agente mi ha chiesto se volevo partecipare, non sapevo se sarei stata all’altezza, ma volevo togliermi il cliché della marchesa ingioiellata che frequenta i salotti. Ho rischiato molto, sono caduta nella baia di Ha Long e tante volte ho pensato di non farcela, come quando abbiamo pedalato per 18 km sotto il sole o ogni sera, quando cercavamo alloggio. Io non sono abituata a fare campeggio e devo ringraziare la generosità delle persone che mi hanno ospitata: spero di poter ricambiare con una famiglia vietnamita e ho fatto una donazione per i bambini asiatici. Mia figlia Ludovica è molto fiera di me, ma si preoccupava molto e chiamava la produzione per ricordare che avevo sofferto di ernia. Solo lei sapeva che sarei partita, gli altri credevano che fossi stata negli Stati Uniti per girare un film: la produzione ci ha imposto il silenzio e io l’ho rispettato. I miei medici si meravigliavano per i vaccini che facevo, perché non erano necessari per gli USA! All’amica principessa che vive nei salotti ammuffiti ho preferito il mio maggiordomo Gregory. Ma quando siamo tornati in aeroporto mi ha detto che era stanco e che voleva tornare nel suo paese, lo Sri Lanka, per riposarsi. Io gli ho detto che lo capivo: ci si stanca più a guardare che a fare, lui ha guardato molto e io ho fatto da maggiordoma. Ora non lavora più nel mio palazzo perché dice di voler fare l’attore, ma gli faccio un appello: “Gregory, lascia stare le luci della ribalta e torna da me, perché mi manchi. Sono senza parole, ma voglio che sappia che le porte di casa sono sempre aperte. Se potessi ripartire, lo rifarei con lui, anche se è stato nullafacente e muto tutto il viaggio. Premettendo che amo il conduttore Costantino della Gherardesca, vorrei vedere sul podio Massimiliano Rosolino, ma mi piacerebbe vedere in finale anche le Modelle, i Ciavarro e i Laureati. I Figli di Gigliola Cinquetti sono un po’ strani, diciamo, ma anche loro meritano di arrivare in fondo. Io nasco giornalista e quando ho accettato questo reality non sapevo cosa sarebbe successo dopo. Non sono una ragazza alla ricerca di successo, ma nella vita non si può mai sapere. Il cinema? Ben venga, sarei lieta di mettermi di nuovo in gioco”.

Fonte: Visto

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM