Lorenzo Flaherty: “Grazie a Ballando con le stelle io ho ricominciato a vedere mia moglie!”

nuovo

L’attore di RIS e di Distretto di Polizia Lorenzo Flaherty si è arreso a Milly Carlucci e ha finalmente partecipato a Ballando con le stelle, ed è ad un passo dalla finale: “I rapporti fra i partecipanti sono buoni, ma la tensione può giocare brutti scherzi. Per me le esibizioni di Anna Oxa sono belle, ma capisco che gli altri possano non essere d’accordo. Io e Natalia Titova pensiamo ad andare avanti per la nostra strada. Non credo che il problema sia se balla o no con le scarpe, bensì che noi abbiamo un tempo limitato per confrontarci con la giuria, mentre lei ci mette almeno 10 minuti per spiegare il ballo che ha fatto! Ho partecipato al programma anche perché mia moglie (la giornalista Roberta Floris), mia madre e mia suocera non si sono mai perse una puntata! In passato è capitato che io e mia moglie non riuscissimo a vederci anche se eravamo nella stessa casa. Adesso, invece, viene spesso a trovarmi negli studi di Ballando. La distanza ci aveva creato problemi: prima di sposarci, dopo una convivenza di 12 anni, avevamo deciso di chiudere la nostra storia. Tornavamo stanchi e la cosa aveva compromesso la nostra armonia di coppia. Per fortuna dopo due mesi abbiamo capito che non potevamo vivere l’uno senza l’altra e ci siamo sposati. Quando mi sono sposato la prima volta avevo 24 anni e avevo tante aspettative e poca consapevolezza. Andrea, il figlio avuto dal primo matrimonio, viene da noi quando vuole ed ha un ottimo rapporto con Roberta e io e la mia ex moglie Alessandra abbiamo trovato un accordo. All’inizio Andrea non voleva che partecipassi, per paura dei giudizi degli amici, adesso mi segue ed è soddisfatto del mio percorso! Qualche anno fa ha recitato il ruolo di mio figlio nella fiction Amiche, ma è stato un caso. Adesso io e Roberta siamo pensando ad un bambino: sarebbe il coronamento del nostro amore!”

Fonte: Nuovo

About Edicola

Un commento

  1. Lorenzo Flaherty:
    Non credo che il problema sia se la Oxa balla o no con le scarpe, bensì che noi abbiamo un tempo limitato per confrontarci con la giuria, mentre lei ci mette almeno 10 minuti per spiegare il ballo che ha fatto!

    Ma Signorimiei se all’ artista – danzatrice è stato concesso (?)di fare un Master all’intenno di una Gara classica di balli vari che contemplano una particolare tecnica dei movimenti di coppia, non è possibile per la Giuria esprimere giudizi o alzare palette sulla base di una spegazione data dalla cantante sulla esecuzione di una performance vegana (?)

    Deduzione logica: il tutto non ha un senso se non quello di catturare l’audiance
    Ma sarebbe stato preferibile e più corretto far partecipare la danzatrice diversa fuori gara magari per mostrare agli annoiati giudici le alternative possibili da praticare e chiedendo loro un parere a tema

    Si sarebbero evitate iniutili spettacolarizzazioni da ER o repliche al fulmicotone della ribelle trasgressiva che non desidera confronti (?)

Inserisci un commento

Not using HHVM