Natalia Titova: “Prima o poi Massimiliano Rosolino me lo sposo, per ora lo amo e basta!”

visto

Natalia Titova è l’unica maestra di ballo presente fin dalla prima edizione di Ballando con le stelle ed è forse la più severa. E non solo, grazie al programma ha conosciuto il compagno Massimiliano Rosolino. E dopo sette anni e due figlie, quando le si chiede del matrimonio, risponde: “Adesso, sono sincera, no. Sono così piena di impegni che non ho il tempo per concepire e programmare un evento del genere. Sono una perfezionista e quando accadrà (perché, sì, lo voglio), vorrò godermi ogni singolo istante che ci accompagnerà verso l’altare. Massimiliano sa che ci sono momenti nella vita in cui una persona vuole qualcosa in più e adesso io sto vivendo tantissime emozioni. Il matrimonio è un nostro desiderio, ma vorrei che si celebrasse quando saremo concentrati per celebrarlo come si deve. Il nostro rapporto è come quello di marito e moglie, quindi non cambierà molto”. E quando le si chiede di un altro figlio, magari un maschietto, dice: “Adesso no. Ma in futuro, chissà. Per i figli bisogna essere presenti e ora sono il punto di riferimento delle mie bambine. Non sempre Massimiliano riesce a seguirmi in tv e anch’io non ho potuto seguire tutto Pechino Express, perché andava in onda proprio quando metto a dormire le piccole, ma poi ho recuperato i filmati su internet. Mi sarebbe piaciuto partecipare con lui, ma non potevo stare lontana da loro così tanto: a lui sono mancate tantissimo. Ballando fa conoscere davvero due persone: non c’è solo la diretta del sabato, ma ci sono prove tutti i giorni. Lui all’inizio mi sembrava un farfallone e avevo alzato una barriera, poi ho capito che è serio, con dei valori importanti. Non è stato un colpo di fulmine, ci siamo scoperti col tempo. Ora è come se vivessi quattro vite: tra una prova e l’altra mangio un panino o compro i pannolini e vivo perennemente in velocità. Massimiliano non c’è sempre, ma quando è a casa, non fa niente anche se sa fare tutto. Sofia attira l’attenzione su di sé ballando, ma io preferirei seguisse le orme del padre: se non avessi fatto la ballerina, avrei fatto la sportiva, benché sia laureata in matematica. In 10 anni di Ballando io sono sempre la stessa, ma il programma è cambiato, introducendo la competizione, e siamo cambiati anche noi. Sono sempre severa, ma più delicata. Sono una che cerca sempre di essere contenta. Ciò che desidero? Passare più tempo con Massimiliano e riuscire a fare del mio meglio in tutti gli ambiti della mia vita”.

Fonte: Visto

 

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM