Marco Bocci e Andrea Sartoretti: nemici amici

chi

Gli attori di Squadra Antimafia Marco Bocci e Andrea Sartoretti, rispettivamente il buono e il cattivo della fiction, si mettono a confronto in un’intervista a due. Quando gli si chiede del primo amore, Marco risponde: “Ci devo riflettere”, mentre Andrea risponde: “Io invece lo ricordo e non ci devo pensare”, mentre quando si chiede dell’ultimo, Marco ironizza: “Beh, ammazza, rintronato sì, ma non così”, senza sbilanciarsi sulla storia con la stella di Amici Emma Marrone. “Sono un bell’uomo a giorni, ma non è mai facile conquistare. In una donna non conta se è bionda o mora, ma che sia allegra e sorridente: tormentato ci sono già io”, continua. Sartoretti concorda e aggiunge: “Marco c’ha gli occhi grigio perla. E’ tutto più facile con degli occhi come i suoi!”, ma “Calcaterra” dichiara di invidiare la resistenza fisica e il talento negli sport dell’altro: “La mia spesa più folle è stata una bici ipertecnologica. Mai usata!”. I due rivelano poi di avere tatuaggi: “Ho una lettera a chiave di violino dove nessuno la vede, dietro l’orecchio” dice Marco, “Io ne avevo uno, ma si è cancellato” rivela l’altro. Poi, dopo aver confessato di aver tradito, ma di non aver mai tirato uno schiaffo ad una donna, si esprimono sul ruolo recitato dall’altro: “Un ruolo non è mai facile e se si sbaglia, si sbaglia di brutto. Andrea è un amico e un attore che stimo” dichiara diplomatico Bocci. “Marco ha questi riassunti che io non sarei mai in grado di fare, quando stanno al commissariato deve fare monologhi pieni di nomi: è un lavoro enorme”. Infine, dopo aver parlato di insonnia, dicono cosa trovano perdonabile: “Gli errori fatti a fin di bene” dice Bocci. “La distrazione, che sarebbe imperdonabile, ma capita a tutti” dice invece Sartoretti.

Fonte: Chi

 

About Edicola

Un commento

  1. altro che bocci… Che figo Sartoretti!!!!!!!!!!!!!! *__*

Inserisci un commento

Not using HHVM