Fattore M: spazio dedicato a Marco Mengoni. #PRONTOACORRERE è doppio platino. Marco al Medimex 2013

Marco Mengoni

( rubrica a cura di Valentina P. )

Apro la rubrica con una notizia attesa già da qualche tempo: il doppio disco di platino per #PRONTOACORRERE, il fortunato progetto discografico pubblicato dal Mengoni a un mese dalla partecipazione sanremese. Oltre 120mila copie vendute per quello che possiamo considerare un album da record, rimasto nella top ten dei dischi più venduti in Italia fino ad un paio di settimane fa. E che promette di regalare ancora tante soddisfazioni. Magari non solo in Italia.

L’evento della settimana è senza dubbio la partecipazione di Marco al Medimex, il salone dell’innovazione musicale tenutosi a Bari tra il 6 e l’8 dicembre scorsi alla Fiera del Levante. In particolare il nostro è intervenuto ad un “Incontro d’autore”, moderato dal critico de “La Repubblica”, Ernesto Assante. Seduta sulla mia poltroncina rossa, mi sono goduta la lunga chiacchierata tra un Mengoni molto a suo agio, e un Assante particolarmente affabile e ben disposto. Apro e chiudo parentesi: il giornalista de “La Repubblica” è uno che non le manda a dire, tutt’altro che un critico di manica larga, che ha lentamente sviluppato nei confronti del Mengoni una sorta di rispetto/stima professionale. Va da sé che il suo approccio così amichevole all’incontro è un ulteriore conferma dell’ottima reputazione che Marco si sta guadagnando in questi mesi/anni di lavoro. Detto ciò, l’intervista è stata davvero articolata, e pienissima di spunti, e Marco ha parlato a ruota libera per un’oretta circa, con un Assante molto attento a dirigere i lavori, alternando momenti di chiacchierata easy, a momenti di domande molto dirette. A cui il Mengoni ha dato risposte totalmente esplicite. E chi lo segue, sa che non è proprio scontato! (QUI un assaggio dell’intervista).

Tra i passaggi più interessanti, sicuramente quello in cui il giornalista ha sottolineato con fermezza la totale originalità nel canto del cantautore ronciglionese, reputata il suo principale punto di forza artistico. Dicendogli espressamente che “in Italia nessuno ha mai cantato così prima”, e chiedendogli da dove provenga questa sua particolare capacità. E Marco ha spiegato che, fermo restando il dono di natura, l’eterogeneità degli ascolti ha avuto un ruolo fondamentale nel suo sviluppo vocale. E aggiungendo che l’approccio alla vocalità cambia, si evolve, e in quest’anno lui ha perso gran parte della sua antica propensione a strafare, trovando la strada giusta per la libertà (espressiva) che, a parer suo, è ottenibile solo attraverso un ricorso equilibrato al “compromesso” con sé stessi. Un discorso a tratti complesso, mediante cui ha tentato di chiarire come il suo antico modo di cantare “un po’ sopra le righe” fosse frutto di una sorta di subconscia “ansia da prestazione”, legata alla voglia di piacere a tutti i costi. Ansia da cui si è progressivamente liberato, grazie alla nuova serenità professionale trovata da un anno a questa parte.
Un altro passaggio che ho apprezzato è stato quello in cui l’ottimo Assante ha esplicitamente chiesto conto a Marco dello squilibrio (evidente) tra lui e parte del suo repertorio, reputato non all’altezza delle sue doti di performer ed interprete. Ed il Mengoni ha preso la palla al balzo, per allargarsi a descrivere il suo mondo musicale:
……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………
A: “Trovo che spesso tu sia meglio delle canzoni che canti. Cioè, tu hai più espressività, più stile, più originalità, di alcune canzoni che forse sono troppo semplici…”
M: “Il pop non è il mio solo mondo. Cerco di inserire in ogni disco e in ogni live un pezzo di me, di mettere tutte le influenze che ho avuto da Verdi, a Wagner, a Duke Ellington, a qualsiasi cosa mi sia piaciuta nel tempo… e mi piace anche vedere la reazione del pubblico… Sì, sicuramente, ci sono pezzi più deboli di me che non avrei mai fatto, che non avrei mai messo su un mio disco, ma non dirò mai quali sono. Sicuramente non sono il solo a scegliere i pezzi, perché mi piace lavorare con un team, perché non mi sento completamente in grado di giudicare un pezzo. Mi faccio consigliare da tante persone a me vicine, dal mio produttore, alla mia manager. Per quanto riguarda i miei pezzi, molte volte sbaglio perché non li faccio sentire, mi vergogno… ho tantissime cose salvate sul computer che non reputo ancora mature. (Queste cose) non sono puramente pop, sono piuttosto il frutto degli ascolti del momento, che ti entrano dentro ed influenzano la tua scrittura musicale. E quindi magari viene una miscela “figa”, che però magari non puoi presentare. Ma qualcosa cerco di farlo entrare dentro la mia musica e in futuro i miei gusti personali avranno sempre più spazio nei miei lavori”.
……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

(per chi volesse, QUI una sintesi esaustiva degli argomenti dell’incontro, direttamente dal sito di TV Sorrisi&Canzoni). Ho letteralmente adorato l’alchimia tra intervistatore e intervistato in questo incontro. Molta sinergia, tempi “giusti”, evidente stima reciproca. Marco è stato generoso in parole e pensieri, è andato a fondo nelle cose. Si è anche tolto parecchi sassolini dalla scarpa. Ma Assante è stato perfetto nel cucire la trama. Un professionista con la P maiuscola. Per chiudere la parentesi Medimex, a seguire una breve (ulteriore) intervista rilasciata nel dietro le quinte, in cui Marco annuncia a denti stretti il progetto del lancio estero di #PRONTOACORRERE:

Detto ciò, questa settimana la fanbase ha ricevuto un’ennesima notizia inaspettata: venerdì 20 dicembre, andrà in onda a mezzanotte su Italia1 #PRONTOACORREREILVIAGGIO, il DVD live registrato lo scorso agosto nel Teatro Antico di Taormina. Cioè, il docu-concerto, proiettato nelle sale cinematografiche poco più di un mese fa, verrà trasmesso nientepopodimeno che sul piccolo schermo. Non sappiamo se integralmente, o con dei tagli, sta di fatto che trattasi di vere e proprie “robe da star”!

E mentre il Mengoni si guadagna l’ennesima copertina con annesso articolONE, stavolta nella versione digitale del numero di novembre del magazine mensile “Pubblicità Italia” (QUI la versione sfogliabile, Marco è da pagina 20 in poi), prima di chiudere, vi ricordo che stasera andrà in onda dal Forum di Assago la finale di XFactor7. Che, per l’occasione, sarà trasmessa in chiaro anche su Cielo. Per la gioia dei comuni mortali non Sky-dotati. A noi la notizia interessa in virtù della partecipazione di Marco alla serata. In realtà, l’evento è particolarmente succulento in quanto voci di corridoio hanno riportato che gli ospiti musicali – robine del calibro di Giorgia, Elisa, Mario Biondi, oltre a Mr. Mengoni – non soltanto duetteranno con i quattro finalisti, ma soprattutto, canteranno insiemeeeeee. #nonsosemispiego
Se il Forum non crolla stasera, possiamo ritenerci al sicuro per i prossimi 2000 anni.

Marco Mengoni

A proposito, Marco duetterà con Violetta su “L’essenziale”. E vedremo cosa verrà fuori!

Alla prossima settimana!

About Isa

2 commenti

  1. Ho ripescato il video di ieri sera, in cui ha cantato “man in the mirror” con Giorgia, Elisa e Mario Biondi… bellissimo!!! Vederlo lì insieme a tre “grandi” mi ha fatto un ottimo effetto 😀
    avanti tutta Marco!

Inserisci un commento

Not using HHVM