Nathalie Caldonazzo, mamma single: “Ora faccio teatro perché nel cinema lavorano sempre gli stessi, in tv ci sono solo le straniere e a Ballando Milly Carlucci ha messo il veto!”

top

La showgirl Nathalie Caldonazzo, lanciata dal Bagaglino nel 1997, oggi è un’attrice di teatro: “Facciamo un sogno è una commedia brillante, scritta da francesi. Il mio personaggio in Francia è interpretato da Clotilde Coureau, moglie di Emanuele Filiberto di Savoia: è molto elegante e mi piace pensare che la produzione mi abbia scelta per questo. Fare l’attrice di teatro significa fare molti sacrifici, soprattutto se sei una mamma single come me. Il padre di mia figlia Mia (9), vive all’estero. Per fortuna ho una famiglia stupenda e mi appoggio su mia mamma e sui nonni paterni”. Quando le si chiede se tornerebbe in tv, risponde: “Solo col programma giusto, non per ospitate senza senso solo per apparire. Un reality? No, tranne Ballando con le stelle. Ma Milly Carlucci ha posto il veto: non vuole showgirl che abbiano già ballato in tv. Peccato! Il mio sogno nel cassetto rimane il cinema, ma è così complicato in Italia! Non riesco a capire quali siano le porte per aprirsi certi universi: lavorano sempre gli stessi. Per non parlare della tv: ci sono sempre le stesse bellezze, rigorosamente straniere. Mi riferisco a Belén Rodriguez, ma non solo. Lei è molto brava, ma mi piacerebbe che ci fosse posto anche per le italiane”. Infine, quando le si chiede della relazione che ebbe con Massimo Troisi dal 1992 al 1994 (anno in cui l’attore napoletano morì), risponde: “E’ stata una bellissima storia. Mi aveva colpito per la sua bontà e generosità e mi dava un mare di consigli. Non so cosa sarebbe accaduto se non fosse morto. Parlare di lui mi mette in imbarazzo, perché so che non avrebbe voluto: era una persona riservatissima. Al momento sono single: voglio concentrarmi solo su mia figlia e sul lavoro”.

Fonte: Top

 

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM