Il passato di Enrico Papi: Dormivo in macchina e lavoravo perchè non facevo…piovere

Top

L’ex conduttore di La pupa e il secchione Enrico Papi ora è al timone di Top One, il quiz in cui i concorrenti devono rispondere a delle domande mentre affrontano con l’adrenalina a mille montagne russe e attrazioni varie di un parco giochi. “E’ un’avventura davvero molto interessante e in cui mi cimento anche con la regia. Tanta gente però  mi ferma ancora per strada e mi chiede quando torno in televisione. Questo succede perché il quiz va in onda in una fascia oraria inusuale per me ed è un po’ difficile da vedere. Molti concorrenti mi hanno emozionato confessandomi che da bambini erano affezionati telespettatori di Sarabanda. Mi hanno portato anche autografi e foto fatte da me all’epoca. I concorrenti non smettono mai di stupirmi. Nei grandi quiz siamo abituati a vincite stratosferiche. Da noi vincono una crociera o una fornitura annuale di gas, eppure piangono per la felicità. In questo momento della mia vita devo affrontare scelte importanti. Se mia figlia dovesse scegliere di fare televisione e la vedesse sotto l’ottica di tanta gavetta e impegno, sarei felice. Al contrario, se credesse che la Tv è fare un talent, cercherei di dissuaderla. All’inizio della mia carriera facevo dieci minuti di intrattenimento prima dei concerti, guadagnavo pochissimo ed avevo una macchina di seconda mano tutta scassata in cui dormivo durante quelle trasferte. Non avevo le possibilità economiche per permettermi un albergo, ma ricordo ancora con piacere quel periodo. Cercavano me anche perché ogni volta che mi era toccata un’apertura, non aveva mai piovuto: mi volevano, insomma, perché ero un portafortuna, ma questo l’ho scoperto solo a distanza di anni!”

Fonte: Top

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM