Fattore M: spazio dedicato a Marco Mengoni. Il successo del “Capodanno in musica” su Canale5

Marco Mengoni

( rubrica a cura di Valentina P.)

Salve a tutti! E così anche questo Capodanno 2014 si è concluso. Il quinto della carriera pubblica del Mengoni, il terzo passato esibendosi in piazza (Dopo Napoli 2011, e Catanzaro 2012). Ma è stato senza dubbio per lui IL “Capodanno in musica” della consacrazione. Come già detto nelle scorse occasioni, il comune di Rimini quest’anno aveva deciso di fare le cose in grande e, nell’ambito della manifestazione “Il Capodanno più lungo del mondo”, aveva inserito uno spettacolo musicale in Piazzale Fellini, invitando a esibirsi il grande Mario Biondi, e quello che viene considerato l’Artista dell’anno: Marco Mengoni. A questo punto della trattativa, s’era inserita Mediaset, proponendo la diretta televisiva per il mega-concerto. Detto e fatto: il 31 dicembre, a partire dalle ore 21, e direttamente dagli schermi televisivi di tutta Italia, il duo Biondi&Mengoni ci ha accompagnati verso la mezzanotte (e oltre!). Il primo ad esibirsi è stato l’artista catanese che, dalle 22.30 in poi, ha lasciato la scena al Mengoni.
E Marco – bello come il sole, raggiante in abito Ferragamo nero! – ha portato sul palco lo spettacolo de “L’essenziale Tour”, con una formazione musicale modificata (nuova chitarra al posto di Luca Colombo, e l’aggiunta di due coriste!) e alcune sorprese musicali. Nella seconda parte dello show infatti, sono state proposte ben 3 cover; sto parlando di “Runaway” dei Jamiroquai (QUI il video) e altri due pezzi non nuovi al repertorio mengoniano – già suoi cavalli di battaglia ai tempi di XFactor! – ovvero “Notorius” dei Duran Duran (QUI) e “Kiss” di Prince, magistralmente eseguita in duetto con Mario Biondi:

Il contrasto tra le due voci è decisamente molto “d’impatto”! E, dulcis in fundo, “L’essenziale”, cantata praticamente all’unisono con la piazza, e arricchita con l’inserimento a sorpresa di un ritornello in spagnolo. Un momento di emozione pazzesca per tutti, condivisa con Marco, che ha cantato il brano con un sorriso enorme stampato sulle labbra e un entusiasmo incontenibile che gli sprizzava dagli occhi:

Video

Clicca sull’immagine per vedere il video

………………………………………………………………………………..

Aunque el mundo cae en pedazos yo tengo un sueño intacto nuevo y frágil que sólo pertenece a ti, siempre fuiste para mi incomparable…
……………………………………………………………………………….

Poche frasi che hanno scatenato un putiferio su Twitter, con i fan spagnoli esaltati dall’ormai inequivocabile segnale del prossimo lancio di #PRONTOACORRERE nei Paesi iberici.
E sempre in riferimento alla musica, una menzione speciale va anche alla versione di “Dall’inferno”, musicalmente e vocalmente ineccepibile, che entra di diritto nel mio Olimpo delle esibizioni mengoniane. Durante la serata, ho trovato sul palco un Marco molto disinvolto ma nello stesso tempo misurato. Se era agitato, è riuscito perfettamente a tenere a bada le emozioni. Nei parlati è stato preciso, sciolto, simpatico, ironico. Ha ammiccato più volte alla telecamera, lanciando due o tre battute esilaranti. Un professionista consapevole di tempi e spazi a sua disposizione.

E a seguire la foto del pubblico di Piazzale Fellini, “voluta” da Marco durante lo show, e usata per “accompagnare” gli auguri di buon anno sui Social Network:

Marco Mengoni

Una foto da quasi 50mila “mi piace”, che la dice lunga sull’impatto positivo di questo evento sull’ondata di consensi piovuti sul Mengoni in queste ore. Per quanto riguarda i numeri sulla serata, ne ho sentiti tanti. Ho letto di 100mila presenze in piazza a Rimini, di alberghi e ristoranti strapieni, di uno share dell’11% con punte del 16% nella seconda parte della serata (quella in cui si è esibito Marco!), di qualcosa come 2 milioni di telespettatori. Cifre di tutto rispetto, specie se paragonate ai risultati medi della musica in TV in Italia. Ma sinceramente a prescindere dall’interessantissima numerologia (quasi quasi vado a giocarmeli al Lotto!), ho visto uno spettacolo musicale elegante, di qualità (la MIA parola magica!), ma nello stesso tempo, fruibile in maniera trasversale. Insomma, diciamo la verità: non è che il Mengoni sia proprio un musicista di nicchia… lui fa musica pop, cioè pop-olare, ma la fa bene, sa stare sul palco, sa interagire con il pubblico, addirittura sa cantare (che non è da tutti, anzi! Sento ragliare più “cantanti” che asini!). E Mediaset, che non spesso brilla per buongusto nella programmazione, stavolta ha dato spazio alla Musica, invece che al solito baraccone trash che generalmente ci viene propinato a fine anno. Per me, già il fatto che una manifestazione del genere abbia avuto spazio nella TV italiana, e per giunta in una rete commerciale, è un successone inaudito ed un segnale incoraggiante.

Tornando allo show, martedì sera Marco ha fatto una splendida comunicazione direttamente dal palco di Rimini: la vittoria de “L’essenziale Tour” come migliore tournee dell’anno. E a occhio e croce si riferiva agli “Onstage Awards 2013”, dove ha avuto la meglio sui tour di Eros Ramazzotti e Jovanotti, rispettivamente secondo e terzo classificato. E già che ci siamo, #PRONTOACORRERE è stato il sesto album più venduto in Italia nel 2013. Cosa si può volere di più dalla vita?

Ah, una critica: signor Mediaset, ma come caspita hai potuto tagliare l’ultima esibizione (“Una parola”!!!) e addirittura trasmettere la pubblicità mentre il Mengoni cantava la mia perla, “Tonight”? Sa-cri-le-gio. E io mi vendico:

Alla prossima settimana!

About Isa

Inserisci un commento

Not using HHVM