Mara Venier: “Sono fuggita in segreto da Nicola!”

chi

La conduttrice Mara Venier rivela la sua follia: “Non potevo più resistere un solo giorno ancora lontano da mio marito Nicola Carraro, così sono fuggita, in segreto, da lui a Miami. Siamo stati lontani ben due mesi e non voglio che accada più. Ho provato una profonda solitudine. E’ stata una vacanza di totale relax, avevo bisogno di staccare la spina. Quando arrivo a Miami, città che conosco dal 1990, non programmo niente. Mi rilasso facendo lunghe passeggiate e regalandomi delle cenette con mio marito: il pollo speziato qui è imbattibile. Non mi importa della dieta, ci penserò poi! Questo è il posto per incontrare degli amici, come Simona Ventura, che è la mia “nuora” acquisita in quanto compagna del figlio di mio marito. Io e Nicola abbiamo sempre avuto i nostri spazi: lui in giro per il mondo con gli amici e io qui a lavorare, ma ne sono contenta: è l’unico modo sano per mantenere in equilibrio un rapporto. Tutti pensavano che dopo il matrimonio l’avrei seguito per il mondo e adottato uno stile da signora, ma io sono Mara e continuo il mio percorso. Lo risposerei altre 100 volte: è una persona meravigliosa. Ancora mi domando come un uomo intelligente e carismatico come lui si sia innamorato di me. Una botta incredibile di fortuna. Mi accetta per quella che sono, mai una scenata di gelosia e condividiamo tutto. Ogni anno, per l’anniversario, mi regala 101 rose. Ma se arrivassero dei cioccolatini sarebbe meglio: non ho vasi dove metterle! Quanti amori sbagliati nella mia vita, quanti anni buttati! Quando si capisce che una storia non funziona, si dovrebbe avere il coraggio di chiuderla”. Infatti la signora di Domenica In confessa: “A vent’anni ho subito violenza da un uomo perché avevo osato lasciarlo. Non ho avuto il coraggio di denunciarlo, ero terrorizzata. Ora non perdo occasione per ricordare alle donne di farlo”. Della “concorrenza” con Domenica Live, dice: “Con Barbara D’Urso non c’è competizione, ma stima e simpatia reciproca”, mentre di Antonella Clerici spiega: “Le ho sempre voluto bene, ma il nostro periodo difficile risale al 2000: credo fosse un periodo delicato per entrambe. Mi ha emozionata quando ha parlato di sua madre. Mia madre lotta con l’Alzheimer da due anni ed è voluta rimanere nella sua casa di Mestre, quindi appena posso vado da lei, anche solo per qualche ora”. Infine, fa un bilancio della sua carriera: “Nulla mi è stato regalato, questo mio essere vera, autentica, arriva al pubblico. In realtà sono timida e malinconica, ma indosso la maschera dell’esuberanza. Sono le piccole cose che mi danno serenità, mi sono sempre lasciata trascinare dal cuore, e non ho mai sbagliato”.

Fonte: Chi

 

About Edicola

Un commento

  1. Quanto mi piaci Mara! :chitarra

Inserisci un commento

Not using HHVM