Elena Morali caduta sugli sci: fratture gravi e lunga riabilitazione

top

Per l’ex Pupa Elena Morali, che ha partecipato anche a Colorado, non si è concluso nel migliore dei modi il 2013: “Per un incidente stupido su una pista di sci da principianti devo fare cure per mesi! E pensare che sono maestra di sci! La neve è la mia seconda casa e non vedo l’ora di guarire per tornare a sciare: non voglio che una cosa del genere comprometta una mia passione che ho sin da bambina. Ma per il momento non se ne parla e sarò già felice quando tornerò a camminare. Sono caduta, una caduta normale, di quelle che si mettono in conto anche sulle piste più semplici. Gli sci non si sono tolti dopo l’impatto come dovrebbe succedere, ma si sono bloccati e io mi sono girata di scatto, per istinto. Mi sono fratturata tibia e perone in dieci punti, ma la cosa più grave riguarda il piatto tibiale del ginocchio. Prima sulla sedie a rotelle, poi le stampelle…Io sarei passata direttamente alla fisioterapia, ma mi hanno detto di stare attenta. Abbiamo optato per una soluzione che non prevede interventi chirurgici e quindi nessuna cicatrice, miracoli della tecnologia. Ci dovrebbero volere sei mesi, ma io ho scommesso che saranno tre: ho un progetto importante e sarò motivata. Stare sulla sedia a rotelle mi ha sensibilizzata verso chi vive così e mi sono promessa che appena starò meglio aiuterò le persone disabili”. Poi, dopo aver parlato dell’incidente (ben più grave) capitato proprio sulla neve al pilota di Formula 1 Michael Schumacher, quando le si chiede di Gué Pequeno, il rapper che stava frequentando, risponde: “Avevo detto: se sono rose, fioriranno…Ecco, evidentemente l’inverno non è adatto per certe fioriture”.

Fonte: Top

 

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM