Eliana Cartella: “Stalker addio…Grazie al mio trainer!”

top

L’ex naufraga Eliana Cartella pensava di poter chiudere in tranquillità il 2013, ma alla vigilia di Natale il suo stalker si è fatto risentire: “Sono uscita dal tunnel in cui ero caduta: non uscivo di casa, con la paura di trovare quest’uomo di faccia. Poi, grazie alla famiglia, agli amici, ad un nuovo amore e allo sport ho trovato la forza. Con Raoul, il mio personal trainer, sto da sei mesi e condivido la passione per lo sport. Lui mi ha aiutato tantissimo: è stato più di un amico da subito, mi ha invitato a prendere lo sport come valvola di sfogo per scaricare la tensione che accumulavo dopo ogni telefonata che ricevevo, ma soprattutto tenendomi presente che in palestra il cellulare doveva stare spento. Da lì c’è stata la fiducia, la sensazione che potevo fidarmi e la motivazione ad uscire di casa ed essere in un posto dove potermi sentire comunque protetta”. Quando le si fa notare che forse ora smetteranno di etichettarla come “ex di Mario Balotelli” dice: “Magari! Non passa giorno in cui non trovi il mio nome corredato dal suo. La nostra storia non è stata così lunga come si crede: siamo stati amici cinque anni, la storia effettiva ne è durata due, ma di “tira e molla” in stile Balotelli. Per me è acqua passata, come spero di poter dire dello stalker. Ho individuato di chi si tratta, ma il sistema vuole che queste persone abbiano fin troppo tempo finché non vengono colte “con le mani nel sacco” e quindi alla fine continuano ad agire indisturbate. Le scritte e le lettere non ci sono più, ma ricevo ancora telefonate ad ogni ora del giorno e della notte: posso cambiare numero anche dieci volte, lo ritrova sempre. Vorrei tanto riprendere a lavorare e ritrovare la passione per le cose che ho sempre fatto. Sto riprendendo in mano la mia vita e questo è già un grande traguardo”.

Fonte: Top

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM