Manuela Arcuri a Gabriel Garko: “Ti voglio come padrino di mio figlio”

Gente

“Io e Manuela Arcuri siamo amanti da otto anni”. E’ questa la dichiarazione “shock” di Gabriel Garko, che però specifica “Sul set!”. Così, la bella romana racconta: “In L’onore e il rispetto mi ha chiusa in un bordello. Ne Il peccato e la vergogna mi ha violentata e massacrata di botte. Bell’amante! Magari nella prossima fiction avremo finalmente una storia serena”, ride lei, che a maggio diventerà mamma di un bel maschietto dal compagno Giovanni Di Gianfrancesco. “Sentirlo muovere nella pancia mi dà un’emozione infinita. Non ho ancora scelto il nome; sarà originale, ma non troppo stravagante. E chissà che al battesimo non sia proprio Gabriel a fargli da padrino”. In verità, prima di lavorare insieme sul set, Gabriel e Manuela hanno davvero avuto una breve storia d’amore, che l’attrice ricorda così: “Non abbiamo mai litigato. Ci siamo lasciati perché la nostra storia si era esaurita, ma l’amicizia e l’affetto restano ancora. Lui ha un bellissimo mondo interiore, è timido, anche se non sembra ed è un burlone. Una volta mi arrabbiavo alle sue battute, oggi non più. E conoscendoci bene, ci riescono facili le scene di passione”. Garko conferma: “Ci capiamo al volo. La adoro perché è spontanea, sensibile e ironica. Ora è ancora più bella e serena: desiderava tanto un bambino e sono davvero contento per lei”. Quando gli si dice che sarebbe potuto essere lui il papà, scherza: “Pensa che splendore sarebbe nato!” e poi confessa: “Mi piacerebbe molto diventare papà, ma forse sarebbe stato meglio farlo prima un figlio, per poterci giocare ora”. Così Manuela interviene: “Gli dico sempre: ma quando lo fai anche tu? Allora ero giovanissima e la voglia di maternità mi è venuta dopo i 30 anni. Vivo benissimo la gravidanza, sono fortunata e non ho disturbi. Sono arrivata al quinto mese con soli sette chili in più. Credo che l’anno prossimo mi sposerò: con un figlio sarà giusto ufficializzare il rapporto”. E concludono con la vera doccia fredda da parte di Gabriel: “Sono innamorato. Ho una persona accanto che mi rende sereno. Ma non penso al matrimonio: lo considero una costrizione”.

Fonte: Gente

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM