Karina Cascella a IsaeChia.it: ‘Cosa c’è tra me e il calciatore Alessandro Fogacci? Ci stiamo conoscendo, poi in futuro chissà..’

Diretta e sincera, senza filtri né peli sulla lingua, è l’opinionista più discussa della televisione italiana. Per molte stagioni seduta accanto ai colleghi Gianni Sperti e Tina Cipollari a Uomini e Donne, in seguito vincitrice della terza edizione del reality La Talpa e attualmente presenza costante nei programmi di Barbara D’Urso, la biondissima Karina Cascella si racconta in esclusiva a IsaeChia.it: l’amore per la figlia Ginevra, l’amicizia che la lega a Guendalina Canessa, la passione per il suo lavoro. E, solo per noi, si sbilancia su quella foto che la ritrae con il calciatore Alessandro Fogacci che da Capodanno sta facendo mormorare i curiosi..

Karina Cascella

Ti abbiamo conosciuta nel maggio 2005, quando insieme al tuo fidanzato di allora Emanuele hai partecipato a Vero Amore, il format condotto da Maria De Filippi che metteva alla prova la stabilità di quattro giovani coppie. Che ricordi hai di quell’esperienza? Vero Amore è stata un’esperienza bellissima perché è arrivata dopo un anno più o meno dalla morte di mia mamma: mi ha aiutata a distrarmi e ad uscire fuori dagli schemi, quindi ne ho un bellissimo ricordo. La decisione di partecipare nasce proprio dal nulla, nel vero senso della parola: ero a casa, stavo guardando una puntata di Uomini e Donne e ad un certo punto è apparsa la scritta “Sei fidanzata da parecchio tempo? Vuoi mettere alla prova la solidità e stabilità del tuo amore?”. Io all’epoca facevo la centralinista, ma sin da bambina ero attratta dal mondo della televisione; parlai quindi con il mio ragazzo dell’epoca, Emanuele, chiedendogli se anche lui fosse interessato a parteciparvi. Decidemmo di telefonare, mossi entrambi soprattutto dalla curiosità di una nuova esperienza, ed io anche dall’amore verso Maria De Filippi. Chiamammo e ricevemmo subito risposta positiva da parte della redazione, così pian piano procedemmo nel fare tutti gli step necessari per partecipare al programma. Il mio caratterino esuberante -ed anche un tantino perfido, sotto certi punti di vista (ride, ndr)- non tardò a venir fuori, e ne nacquero accesi confronti con gli altri partecipanti, in particolare con Francesca Morana, che movimentarono il programma. Dopo la fine di quest’esperienza l’amore nei confronti di Emanuele è andato affievolendosi, ed è stata questa la causa principale della nostra rottura..

A settembre di quello stesso anno Salvatore Angelucci, che a Vero Amore era uno dei tentatori, è diventato uno dei nuovi tronisti di Uomini e Donne, e tu -che nel frattempo eri diventata la sua migliore amica- sedevi accanto a lui in veste di consigliera. Lui scelse Paola Frizziero e la loro storia -una delle più amate e seguite tra quelle nate nel programma- è durata tra alti e bassi circa un anno: stili di vita troppo diversi e gelosie furono alla base della rottura. Fondamentalmente il mio ruolo di opinionista nasce proprio poiché Maria -avendo notato durante Vero Amore questo mio caratterino- probabilmente ha immaginato che potesse essere divertente replicare gli accesi battibecchi che mi hanno vista coinvolta in quel format anche a Uomini e Donne.. ed infatti poi così è stato. Al di là del fatto che inizialmente ci fosse Salvatore come tronista, io sono rimasta a Uomini e Donne per quattro anni: i miei commenti acidelli non nascevano -come tutti potrebbero pensare- dalla cattiveria che una persona può avere dentro, bensì dal fatto che comunque stando in un contesto televisivo se avessi detto ad una ragazza “sei la più bella del mondo” avrei fatto meno scalpore rispetto a dirle “non sei la più bella del mondo”, avrei attirato meno l’attenzione da parte del pubblico e non si sarebbero venute a creare dinamiche che poi effettivamente invece sono emerse. Diciamo che ci ho giocato un po’ su.. (ride, ndr). Rifarei comunque tutto quello che ho fatto, perché nel bene e nel male sono stata me stessa, liti e discussioni comprese.

Quando ti sei accorta che l’amicizia che ti legava a Salvatore stava diventando qualcosa di più? Noi ci conoscevamo da tantissimi anni, inizialmente la nostra era semplicemente una bella amicizia, pura e senza doppi fini. La nostra vera frequentazione è iniziata nell’ultimo periodo che mi ha vista opinionista a Uomini e Donne: da quel momento ho iniziato a capire che c’era qualcosa di più di una semplice amicizia, da ambedue le parti. Non c’è niente di particolare che mi ha conquistato di lui, nel senso che -conoscendoci già da parecchio tempo- eravamo diventati ormai due anime gemelle: un’amicizia che si è trasformata in amore. Ginevra è stata il dono più grande, soprattutto perché è stata frutto di questo nostro folle amore: l’abbiamo tanto desiderata, e il sogno di diventare genitori con lei si è realizzato. L’attesa è stata meravigliosa, forse la parte più bella. Nel terzo mese di gravidanza Salvatore mi ha regalato una vacanza a New York grazie alla quale ci siamo divertiti tantissimo. Tutto è proseguito benissimo, come da “copione”, pian piano siamo entrati nel ruolo genitoriale sotto tutti i punti di vista ed abbiamo capito che questa cosa ci avrebbe cambiati radicalmente, per sempre.

Nel 2008 hai partecipato insieme a Salvatore e a suo fratello Cristiano Angelucci al reality La Talpa, che hai vinto con il 54% dei voti: tra crisi di panico e liti coi tuoi compagni d’avventura hai conquistato i telespettatori mostrando anche un lato inedito del tuo carattere, più fragile e materno. Curiosamente l’anno prima a trionfare fu Gianni Sperti, tuo collega a Uomini e Donne e tuo grande amico. Che esperienza è stata questa per te? La Talpa nasce da un provino che io, Salvatore e Cristiano decidemmo di fare ognuno per conto suo, e poi caso volle che ci presero tutti e tre. Per quanto mi riguarda è stata un’esperienza fantastica ed irripetibile, perché certe cose succedono una sola volta nella vita. E’ stata tosta, certo, ma ho soltanto bei ricordi. Ci sono state tante paure che ho affrontato e sconfitto: stare lontano da casa per mesi, vivere determinate situazioni, affrontare prove che mai mi sarei aspettata di dover affrontare nella mia vita.. è stato tutto molto bello! Quando ho vinto ero felicissima, e la vittoria aveva ancora più rilevanza per me poiché capitava il giorno dell’anniversario della morte di mia madre: è stato come averla accanto a me in quel momento, una grande emozione. C’era un premio in palio, ma io ero soprattutto soddisfatta di essere arrivata fino alla fine, di avercela fatta, perché non era stato per nulla semplice affrontare una situazione così estrema! Casualmente la mia vittoria si è susseguita a quella di Gianni, che all’epoca era un mio collega opinionista e che con il tempo è diventato per me una persona molto importante: ci conosciamo ormai da 10 anni, abbiamo trascorso tanti momenti felici insieme, mi è stato sempre molto vicino anche nelle circostanze più difficili -in primis la fine della mia storia con Salvatore- ma posso affermare che tra me e lui c’è solo una bellissima amicizia, nulla di più. E’ un uomo dai sani principi, un uomo dolce, una persona affabile che ama la sua famiglia e sa rapportarsi con tutti.

Nell’estate del 2012 Salvatore è stato paparazzato in compagnia di un’altra ragazza, e quelle foto han segnato la chiusura definitiva della vostra storia durata quattro anni. Una rottura non facile da superare, visto che in questa relazione avevi investito tutta te stessa.. Voglio chiarire una cosa fondamentale: il mio rapporto con Salvatore non è finito per colpa di nessuno, tanto meno di terzi incomodi. Il motivo principale della fine della nostra storia è stato che Salvatore semplicemente non era più innamorato di me, ed è solo questo ad averci portati a chiudere la nostra relazione durata quattro anni. Ci tengo molto a precisare che un rapporto non può finire perché c’è un’altra persona di mezzo, quindi i “flirt” di Salvatore non c’entrano assolutamente nulla, tutt’al più sono state conseguenti alla nostra rottura. Ovviamente prima dell’uscita di quelle foto su Visto c’erano state delle avvisaglie.. anzi, più che di avvisaglie parlerei di vere e proprie certezze: Salvatore con me è stato chiaro e corretto sin da subito nel dirmi quello che pensava rispetto all’amore che non provava più per me, già un mese e mezzo prima. Abbiamo cercato di capire, io in primis, se potevamo riuscire a tenere unita la famiglia; io gli ho chiesto se avesse bisogno di tempo, la cosiddetta “pausa di riflessione”, ma lui era deciso e fermo sulle sue posizioni. Era chiaro quindi, nonostante i miei tentativi, che non ci fosse più nulla da fare ed è stato giusto così. Lui comunque vede la figlia Ginevra regolarmente così come è giusto che sia in una famiglia.

Nella scorsa stagione ti abbiamo ritrovata nelle vesti di opinionista a Uomini e Donne, dopo qualche anno lontana dalla trasmissione. Le tue frecciatine pungenti e perfide nei confronti dei partecipanti, però, erano solo un ricordo: la maternità ti ha cambiata, e nemmeno poco! Il ritorno a Uomini e Donne l’anno scorso è stato un bene per me, poiché avendo chiuso la storia con Salvatore poco tempo prima mi ha aiutato a distrarmi, stando con le persone che amavo, alle quali sono molto affezionata e a cui voglio tanto bene (non solo Gianni ma anche Tina Cipollari, Raffaella Mennoia e Maria stessa che mi ha voluto di nuovo). Ovviamente le cose sono cambiate, ma perché si cresce nella vita: se a 26 anni avevo poca consapevolezza di comportarmi in un determinato modo nei confronti delle ragazze e dei ragazzi che mi trovavo davanti, poi crescendo si acquisisce una maturità grazie alla quale mi sono resa conto che non era carino dire determinate cose, avendo inoltre a casa una bambina. Sinceramente ho pensato che non mi sarebbe piaciuto che mia figlia venisse attaccata in quel modo, quindi immedesimandomi nel ruolo di genitore prima che di opinionista ho agito di conseguenza. Aspetti spigolosi del mio carattere si sono addolciti, nonostante a 30 anni sia difficile cambiare personalità e riformattarsi completamente. Per quanto riguarda Ginevra, posso dire che è tutta la mia vita: mi ha insegnato il senso di responsabilità (non che non ne avessi!) ed il fatto che io la viva 24 ore su 24 ha fatto sì che lei mi abbia migliorata sotto alcuni aspetti. Mi ha cambiato la vita in positivo, l’ha resa più bella..  ma questo credo valga per tutte le mamme!

Una grande amicizia ti lega all’ex gieffina Guendalina Canessa. Anche lei come te ha avuto una lunga storia con un ex tronista di Uomini e Donne, Daniele Interrante, e dal loro amore è nata -a pochi mesi di distanza da Ginevra- la piccola Chloe. Entrambe le vostre relazioni sono finite più o meno nello stesso periodo e quasi per gli stessi motivi, e questo vi ha legate ancora di più. In queste settimane siete spesso ospiti di Barbara D’Urso insieme alle vostre bimbe, dove tra un rwm e l’altro raccontate la vostra vita da mamma.. Guendalina ed io ci siamo conosciute molto tempo fa, quando entrambe eravamo agli inizi delle nostre rispettive storie con Daniele e Salvatore, ma prima che nascessero le nostre bambine. Ci frequentavamo non tantissimo a dir la verità, ci vedevamo qualche volta, ci sentivamo. Dal momento in cui io rimasi incinta e dopo qualche mese anche lei comunicò di aspettare un bimbo abbiamo iniziato a frequentarci più assiduamente, anche perché ci scambiavamo consigli, sensazioni e tutto ciò che riguardava la nostra maternità. Non ho mai avuto un parere negativo su di lei, anche perché prima che ci conoscessimo non avevo un’opinione ben definita sulla sua persona. Subito, guardando il Grande Fratello, ho pensato che fosse una matta (in senso positivo!), una matta molto divertente però, e a distanza di anni posso dirvi che la mia impressione è stata confermata. Siamo completamente l’opposto: lei vive nel mondo delle favole, mentre io ho più i piedi per terra e per tale ragione i nostri caratteri si compensano. La cosa stupenda della nostra amicizia è l’amicizia che è nata anche tra le nostre bambine, Ginevra e Chloe, le quali si vogliono bene come fossero due sorelline: le portiamo a scuola, al parco e se una di noi ha un problema sappiamo entrambe di poter contare l’una sull’altra, sempre. Guendalina è una delle persone più importanti della mia vita, lo dico davvero!

Qualche settimana fa hai rischiato la vita a causa di un grave incidente autostradale: era sera ed eri in macchina con una tua amica quando un camion vi ha tagliato la strada ed urtandovi vi ha fatte finire di traverso in mezzo alle carreggiate. Dopo l’impatto l’autista è scappato senza nemmeno accertarsi delle vostre condizioni, che fortunatamente non erano preoccupanti, ma la tua amica è riuscita ad appuntarsi il numero di targa dell’uomo. In totale sincerità, quella è stata una delle esperienze più brutte della mia vita, specialmente per il fatto che viaggiare di notte in autostrada mi ha sempre fatto paura ed ancor di più in presenza di camion; se poi ti tagliano la strada nella carreggiata centrale, come mi è successo, è ancora peggio. Lì per lì non ho avuto molto tempo per pensare, perché essendo di traverso alla carreggiata ho dovuto subito fare la retromarcia e mettermi in corsia di emergenza. A mente lucida poi ho pensato che effettivamente abbiamo corso un grosso rischio, potevamo anche perdere la vita… Riguardo la persona che era alla guida del camion, così come tutti quelli che assumono sostanza stupefacenti o alcolici, penso che sia un delinquente: avvengono troppi episodi di questo genere nei quali sono vittime donne, uomini, bambini che non hanno fatto nulla di male e che per colpa di persone scalmanate rischiano di perdere persone care o essi stessi perdono la vita.

Hai inciso un singolo, la cover di Ho bisogno del tuo amore, un brano del 1977 scritto da tuo padre, Enrico Cascella. Com’è nata questa idea, e com’è stato lavorare ad un pezzo per te così ricco di ricordi? L’idea nasce dal produttore e cantante Emiliano Pepe, un mio amico. Quest’estate al mare si scherzava su questa cosa, conoscendo Emiliano mio padre Enrico, che negli anni ’70 era un noto cantautore napoletano. Partendo insomma da questo presupposto abbiamo pensato che sarebbe stato carino che io cantassi una sua canzone, e nello specifico ho scelto “Ho bisogno del tuo amore” poiché era il brano preferito di mia madre, che lo ascoltava spesso in casa mentre faceva le pulizie… era innamoratissima di lui. Ricantarlo è stato come fare un tuffo nel passato, nei ricordi sia belli che brutti, e mi ha in un certo senso aiutato ad esorcizzare il rapporto non felicissimo che avevo con mio padre. Nonostante queste divergenze tra me e lui, resta comunque una figura importante nella mia vita e sono sicura che dall’alto mia madre sarebbe stata felicissima di vedermi cantare un suo pezzo.

Una foto da te postata su Instagram che ti ritrae con Alessandro Fogacci, ex della Velina Costanza Caracciolo, ha subito scatenato il rumor che lo vedrebbe accreditato come tuo nuovo flirt (qui il post).. Io e Alessandro ci siamo conosciuti l’ultimo dell’anno a Milano Marittima, ci ha presentati un amico comune. Lui è toscano, e come tutti i toscani è veramente simpaticissimo: può essere scontato e banale dirlo, ma mi fa ammazzare dalle risate! Ora ci stiamo conoscendo, poi in futuro chissà..

Sei una super esperta di Uomini e Donne: quali sono state le tue coppie preferite tra quelle nate in trasmissione, e perchè? A Uomini e Donne c’è stata una coppia che ho amato tantissimo, ed era quella formata da Francesco Arca e Carla Velli: era una coppia matta, d’impeto, d’istinto e nonostante sia durata poco tempo è stata fantastica; il loro viaggio penso sia stato uno dei più belli della storia del programma, la loro passione e la loro attrazione erano palpabili anche dall’esterno. Eugenio Colombo e Francesca Del Taglia sono dei ragazzi carinissimi e credo che non si debba giudicare il fatto che lei sia rimasta incinta dopo pochi mesi perché quando si incontra l’amore, che può essere del momento o della vita, l’importante è prendersi cura della creatura che sta arrivando e sono certa che loro lo faranno, sia che l’amore continui sia che non continui. Il fatto che -nonostante siano così giovani- l’abbiano cercato e voluto vuol dire che hanno dei principi e dei valori: oggi fare figli è sempre più difficile anche perché stiamo diventando più egoisti in generale, e quindi non si ha il tempo di dedicarsi alla vita sentimentale e familiare. Per quanto riguarda Andrea Offredi e Claudia D’Agostino, sinceramente non credo molto nel loro ritorno di fiamma, nel senso che, se per Eugenio e Francesca parliamo di un grande amore, per quanto riguarda loro non parliamo neanche di una grande attrazione a pelle..

La nuova stagione di Uomini e Donne la stai seguendo? Chi ti incuriosisce, e chi invece ti sta piacendo meno? Si, sto seguendo la nuova stagione. Penso che Anna Munafò abbia fatto e stia continuando a portare avanti un buon trono, poiché si sta dimostrando una ragazza seria e con le idee chiare.. ovviamente con tutte le contraddizioni che appartengono ad una donna, perché noi donne siamo sempre più indecise rispetto agli uomini. Si è comportata in maniera lineare, è una ragazza intelligente e con valori. Per quanto riguarda Aldo Palmeri e Tommaso Scala li trovo carini tutti e due, sono giovani, ed è giusto che stiano valutando bene le loro scelte, con altrettante ragazze giovani… Quindi in linea di massima c’è poco da giudicare, mi sembrano anche loro dei bravissimi ragazzi e devono seguire il loro cuore e le loro sensazioni. Non li ho trovati mai offensivi né maleducati, quindi penso che sia un bel Trono misto. Per ciò che concerne i corteggiatori non ho preferenze: forse tra le ragazze mi piace più di tutte Flavia Fiadone, la corteggiatrice di Tommaso, mentre per quanto riguarda il trono di Anna, nonostante lei mi piaccia, non ho grosse preferenze: sia Marco Fantini che Emanuele Trimarchi sono due bravi ragazzi. Alessia Cammarota è un caso anomalo: due anni fa quando se la giocava con Teresanna Pugliese era odiatissima, mentre quest’anno il pubblico ha deciso che la coppia che si deve formare è quella di ‘Aldo e Alessia’. Lei personalmente non mi fa impazzire: bella, bellissima, devo dire la verità, e anche con un bel carattere, però ha delle uscite ineducate che forse per la sua giovane età ci possono anche stare, ma sarebbe meglio riuscire a controllare. Alla fine comunque credo che le tre scelte saranno proprio Alessia, Emanuele e Flavia. Il Trono over lo amo, è il trono che preferisco, anche se forse vado controcorrente dato che leggendo i commenti sul web vedo che il pubblico è molto più attratto dalle vicende dei giovani. Ci sono meccanismi diversi, le “tresche” sono di più e la maturità dei protagonisti ti fa guardare le storie sotto un’ottica diversa. Mi piace il fatto che i protagonisti si sentano anche fuori dal programma, permettendo così la nascita di dinamiche più divertenti e intricate. Adoro anche il fatto che persone sole e anziane che avevano perso la speranza abbiano in diversi casi trovato la persona con cui trascorrere ancora momenti felici e sereni: è questo l’aspetto più bello e dolce del Trono over. A prescindere dai matrimoni che ci sono stati -e sono stati diversi- ci sono anche persone sole che partecipano al programma per distrarsi, trovare nuove amicizie e nuovi stimoli, cosa importantissima ad una certa età. Tra i protagonisti quella che preferisco è Elga Profili, una donna splendida che mi è sempre piaciuta: oltre ad avere una dialettica perfetta, è una donna che si è sempre distinta e fatta rispettare. Ha portato avanti il suo percorso in maniera coerente e infatti alla fine ha trovato un uomo che le piace davvero!

A quei fans di Paola Frizziero che ancora oggi non aspettano altro che escano notizie poco piacevoli sul tuo conto per gioirne (come quel tripudio di “Chi la fa l’aspetti” -per citare l’esempio meno volgare- letti sui social ai tempi della paparazzata di Salvatore con un’altra ragazza) cosa vuoi rispondere? Non voglio parlare di Paola Frizziero, perché è giusto che non venga più menzionata né tirata in ballo dal momento che lei stessa ha deciso di non apparire più in televisione né sui giornali, e ai fans che mi augurano il male preferisco non rispondere… In generale dico a tutti che nella vita il male non si dovrebbe augurare a nessuno, a prescindere dalla gravità dei fatti, ed a maggior ragione per delle discussioni e dei litigi così stupidi e banali; le cose importanti della vita sono ben altre, non sono una puntata di Uomini e Donne, con tutto il rispetto per il programma, per le coppie nate e per le scelte. Consiglierei di crescere sotto questo punto di vista e capire che la vita reale è altro!

Cosa sogni per il futuro tuo e di Ginevra? Per mia figlia, così come tutte le mamme, mi aspetto tutto il meglio, sia in termini economici che di serenità e di salute. Potrebbero sembrare parole scontatissime, ma mi rendo conto che effettivamente la salute nella vita è una cosa fondamentale. Mi auguro la sua felicità su tutti i fronti, e di conseguenza la sua felicità è anche la mia: se è felice lei, lo sarò sicuramente anche io. Per quanto riguarda me, dal punto di vista professionale sono soddisfatta perché, nonostante partecipi a trasmissioni televisive occasionalmente (e ripeto, quello per me non è un lavoro!) sto scrivendo per un magazine online che si chiama Web-Spot; scrivo dai 10 ai 15 pezzi mensili, sto cercando di prendere il tesserino da Giornalista Pubblicista e spero di portare avanti questo progetto dato che sin da piccola amavo scrivere e tuttora mi piace molto. Un grazie inoltre va al direttore del magazine, Francesca Lovatelli Caetani. In campo amoroso non sono assolutamente disillusa come molti pensano, anzi sono molto serena… Anche perchè per colpirmi non serve nulla di particolare, basta essere un uomo con la ‘U’ maiuscola!

Ringrazio innanzitutto Isabella e Chiara per questa bella chiacchierata, seguo spesso il loro blog e tutti gli articoli che vengono pubblicati poiché ritengo che sia uno spazio di gossip professionale e soprattutto scritto e gestito da loro meravigliosamente. Complimenti ad entrambe, sono delle persone molto carine ed affabili che sento anche spesso al telefono! Rinnovo nuovamente i ringraziamenti per l’intervista e mando un bacione a loro e a tutte le persone che seguono il blog! Karina

About Chia

19 commenti

  1. Karina è una brava persona, secondo me.
    L’ho cordialmente detestata prima della maternità (per quello che vedevo in televisione, ovviamente), ma penso che, a dispetto di ciò che dice, sia maturata moltissimo; prima era molto più infantile, arrabbiata e ‘acidella’,invece ora mi sembra decisamente più equilibrata, saggia e matura.
    Poi se smettesse di andare dalla D’urso saremmo tutti più contenti..

  2. Bellissima intervista :sisi . Mi è piaciuta molto la risposta su Paola… per me è proprio l’ora di scordare l’antagonismo tra le due anche perché stiamo parlando di un secolo fa :zzz …

    Per il resto Karina mi sta molto simpatica e in passato ho adorato i troni in cui lei era opinionista (anche se a volte un po’ troppo acidella :ghigno ). Le auguro tanta pace e serenità nella vita :abbra , anche perché se lo merita visto il suo passato non proprio felicissimo (non è facile vivere senza i genitori in un ‘età così giovane)

  3. Devo dire che, pur non piacendomi karina, ho trovato quest’intervista decisamente piacevole.
    Forse è come dice lei stessa, la maternità l’ha davvero addolcita, e secondo me in alcune risposte si vede particolarmente.
    Per il resto, Isa e Chia sempre bravissime nelle interviste! 🙂

  4. Mentre leggevo l’intervista dicevo “ma che bella intervista, mi stanno proprio piacendo le sue risposte” poi sono arrivata alla parte su Anna e mi sono fermata un attimo, ho pure riletto quella parte e sono rimasta cosi :red . Diciamo che poi ha recuperato con le risposte su Paola e la piccola Ginevra, quindi farò finta di non aver letto quella piccola parte e faccio i miei complimenti a Karina per questa intervista.
    Sembra decisamente cambiata dopo la maternità anche se, non seguendo i programmi della D’urso, non ho molti fatti su cui basarmi.

  5. Bella la mia Cascella (fa pure rima!). La conosco e posso dire che è veramente una bella persona! In generale bell’intervista ed interessanti risposte 😀

  6. avete intervistato l’adorabile iena bionda :coppa

    sarà pur vero che la maternità l’ha addolcita, ma la sua presenza manca tanto per me al programma…sarà che mi è stata in qualche strano modo simpatica già da vero amore (e comunque a me sembrava tenera pure lì), sarà che ho adorato la sua adorabile acidità che era proprio quel che ci voleva in un contesto simile (e vabbè, l’ho trovata anche insopportabile a volte, ma era inevitabile), sarà quel che sarà ma credo che karina sia uno dei personaggi più riusciti di uomini e donne :sisi

    e comunque, nulla togliere a tina che ha il suo perché, ma quando tornò l’anno scorso, pur nel suo momento difficile, pur addolcita, la cosa si notò parecchio, dal punto di vista degli interventi

    karina, ma che ci fai da barbarella, sta casa ‘spetta te :emo14

    ps. il trono di anna :red non può averlo detto :eyes ok, forse si è addolcita troppo :ride ( 😉 )

  7. Gli auguro di innamorarsi di nuovo, se lo merita

  8. Io l’ho sempre amata :cuore :cuore
    Le perdono l’uscita sul trono di Anna( :emo13 ) in nome di tutti gli anni in cui sono sempre stata d’accordo con lei. Una svista ogni tanto può starci, anche da parte di Karina. :sisi

  9. Intervista impeccabile come sempre; per quanto riguarda Karina e il suo “addolcimento” non mi fa ‘ festa! Non dimentico che ha rovinato la storia d’amore a Paola, non dimentico che La Frizzi ero diceva che nel rapporto erano in 3 per colpa della Cascella. Non si è mai messa da parte non ha mai lasciato “solo” Salvatore e Paola viveri la storia. Avete denticato i video che Paola per amore di Salvatore era ” costretta” a fare dove si vedeva Karina attaccarlo e fare la iena ridens? Dopo aver contribuito alla loro rottura finalmente Paola decide di rifarsi una vita inizia il suo trono e Karina che fa’? Ebbene la scelta di Paola era Cristian ma ” casualmente” ad una settimana dalla scelta esce l’articolo che palesa la coppia Cascella Sasi! A quel punto Paola avendo già dubbi su Cry perché faceva parte di quel l’agenzia ha paura e non lo sceglie.No io non dimentico….è sicuramente una madre stupenda ed ha una figlia spettacolare, ma chi nella vita fa’ così del male non cambia. :martello

    • non credi sia ora di andare avanti con questa storia?

      ma soprattutto. credi davvero che a salvatore potesse piacere davvero una come paola frizziero? o che a costantino potesse interessare una come la pierelli? ma quale storia d’amore ostacolata da karina… lo abbiamo visto che tipo è angelucci, e che tipe gli piacciono.. la frizziero gli faceva comodo e basta.. 😉

    • nn ho mai amato molto Karina…..ma ormai la Frizziero è preistoria……se la storia tra Paola e Sasa nn è andata avanti la colpa nn è di Karina………Paola era un bel martello pneumatico una bella rompiballs…….tra Paola e Karina…..karina tt la vita!!!!!!
      Cristian nn l ha scelto xkè ha preferito Carmine……tt lì……basta santificare la Frizzero che nn era neanche una simpaticona……..anzi…..

  10. Non l’ho mai sopportata moltissimo e ultimamente la trovo sempre più in modalità bimbaminchia on :emo16 Ma devo dire che il suo ruolo lì dentro lo svolgeva benissimo. Era ironica, pungente e quasi sempre ci prendeva. Non ho mai visto tutta questa cattiveria che in molti le imputavano…forse anche per la storia di Paola. Inoltre ha dimostrato di riuscire a cambiare idea di un tronista/corteggiatore durante il percorso. Mi piacerebbe se tornasse e iniziasse a mettere un po’ di vero pepe quest’anno.

  11. Io voglio solo dire che hanno messo al mondo un piccolo capolavoro…Ginevra e’ davvero bellissima! :emo37

  12. Bellissima intervista, Karina a me è sempre piaciuta 🙂 è una persona splendida secondo me!

  13. Ma quando mai ha sparato un sacco di minch@@@@ in questa intervista altro che “comnenti un po’ acidelli senza cattiveria” , ” ci giocavo su’ “, con Paola è stata proprio “spietata”. Lei e Sasa’ la provocavano gliene combinavano di tutti i colori quasi con sadismo e alla fine le urlavano che era pazza che era pesante insopportabile quando Karina era centomila volte più gelosa e possessiva di lei quindi avrebbe dovuto essere più che solidale….ma siccome il suo intento era quello di arrivare a prendersi il maschietto della rivale la torturava quella povera ragazza. Mi sarei ricreduta su di lei se avesse detto “Non parlo di Paola ma una cosa la devo ammettere all’epoca mi sono comportata di m@@@@ nei suoi confronti”.

  14. Certo lui pure ma in questo post si parla di lei e di questa intervista e ho nominato lei. Preciso non è che mi sconvolge il fatto che si sia innamorata di Sasa’ queste cose succedono anche se fanno male a tutti io parlo di quello che Karina combinava a Paola la provocavano in continuazione (penso complice anche la reazione che cercava i teatrini) e poi le dicevano cose orribili un po’ allo stesso modo di Sperti quando si accanisce) Pazza, Pesante, Insopportabile etc io quando li guardavo ero disgustata figurati quando seppi che era vero che sti due avevano una relazione. …no guarda per me solo una iena può comportarsi così e adesso cerca pure di minimizzare mettendola sul gioco :brr non è giusto potrebbe invece un tantino scusarsi.

Inserisci un commento

Not using HHVM