Guendalina Canessa: “Luca Marin, ti chiedo perdono. Non sono pronta per te!”

visto

Il settimanale Visto lo aveva preannunciato già da un po’, ma solo nei giorni scorsi Guendalina Canessa ha confermato di aver lasciato Luca Marin: “Prima di Natale abbiamo avuto dei problemi. Io sono partita a bomba con Luca, l’ho voluto fortemente, l’ho cercato su Twitter e ci siamo messi insieme. Ero talmente innamorata che mi sono tatuata Ti amo sulla pelle. Dopo un’estate passata 24 su 24 insieme, abbiamo scelto di convivere. Quando eravamo distanti litigavamo spesso, ma è stato quando lui è venuto a Milano che ho avuto una crisi. Non lo sa nessuno, ma sono stata male perché avevo ancora le cose del mio ex marito e padre di mia figlia Chloe, Daniele Interrante, da togliere. Luca mi ha aiutato e mi ha calmata, così quella crisi è rientrata”. Tant’è vero che la gieffina chiede la separazione dall’ex marito. Ma poi, a Natale, ricominciano i problemi: “Gli ho chiesto una pausa, tanto lui comunque doveva andare dalla sua famiglia a Roma. Io sono stata male senza vederlo né sentirlo, così gli ho chiesto di tornare. Gli ho fatto le valigie ed è venuto con me e Chloe in Kenya. I primi giorni sono stati meravigliosi: quando si è in vacanza, è tutto magico”. La rottura si è avuta al ritorno a Milano. Guenda gli urla dietro di tutto e lui, dopo due giorni, trasloca a Roma, scrivendo su Twitter: “Le pagine della nostra vita non si possono strappare. Devi saper girare pagina e ricominciare. Back home, mi sei mancata Roma”. La Canessa ammette le sue colpe: “Luca ha cambiato molte cose per me, io non l’ho saputo fare. Lui era molto geloso, ma anch’io lo ero. L’ho lasciato, è vero, ma lui era stanco dei miei atteggiamenti. E’ scappato di casa perché non sopportava di ripetermi sempre le stesse cose. Lo ammetto, non ero pronta a scendere a compromessi con lui. Ho fatto tutto troppo di fretta dopo cinque anni con Daniele. Mi dispiace di avergli detto delle cose così brutte che a mente lucida mi chiedo se gliele ho dette davvero. La sua famiglia mi ha accolto a braccia aperte, mentre i suoi amici dicevano che non ero adatta a lui, e lui è andato contro tutti. Durante il giorno non ci penso, ma la sera ci siamo io, Chloe e le cagnoline. Ho ancora la foto con Luca dietro il letto: è come un angelo custode che veglia su di me. Quello che più mi spiace è che mia figlia gli vuole bene e mi chiede di lui. Io sto cercando di dirle che la sua città è Roma e deve nuotare. Per fortuna, Daniele è un padre più che presente nella sua vita”.

Fonte: Visto

 

About Edicola

Un commento

Inserisci un commento

Not using HHVM