Anna Munafò: le sue parole rivolte ad Emanuele Trimarchi al momento della scelta

Trono misto

Anna Munafò: “Partiamo dal principio? Si può dire che questo percorso lo abbiamo fatto insieme. Il trono per me è come se ce lo fossimo fatto insieme dall’inizio tra litigate, pianti di qua, risate di là, tra mamma mia e mamma tua. E diciamo che siamo partiti bene come due ragazzi che fuori si conoscono, c’è l’impatto che poi ti fa venire la curiosità di conoscere la persona che hai di fronte, da lì abbiamo iniziato a uscire tutte le settimane e a darci un appuntamento fisso. Aspetta che non so che ti devo dire… cioè il nostro percorso, Emanuele, è andato bene sin dall’inizio, tutto rose e fiori fino a quando non ho iniziato ad avere dubbi che qualcuno fuori di qui mi faceva venire e su cui tu ogni volta ci mettevi un carico sopra. Ho iniziato a stare all’erta… poi il caso vuole che arriva Marco, un ragazzo che è l’opposto di te ne modo di porsi, di corteggiare una ragazza, di parlare …e  ho iniziato a vedere le cose in maniera diversa e te sotto un’altra luce. Poi arriva un giorno che dico ‘Vabbè, a me sto ragazzo mi è piaciuto sin dall’inizio, che faccio?’, Marco mi piace, l’ho conosciuto e mi piaceva pure tanto, mi piace tanto, Emanuele è sempre un punto di domanda…Ti ricordi nell’esterna del camper che ti ho detto ‘tregua’, perché non ce la facevo più. Hai dato un peso  a quella parola? Ti ho detto tregua e tu sei arrivato qui che ti sei ri-arrabbiato e sei ri-uscito. Dopo quel tregua c’è stata un’esterna in cui avevo persino pensato di lasciare il trono o di scegliere la puntata dopo perché ho detto ‘O sono io che non mi so spiegare, o è lui che non mi sa capire’. Poi, fammi pensare, quando sei venuto a casa mia, là ho iniziato io a dare peso a quella parola che ti avevo detto. Però ti ricordi quando Maria tempo fa ti chiese se io avessi scelto quel giorno stesso  la tua risposta quale sarebbe stata e tu le hai detto ‘No’?”

Emanuele Trimarchi: “Non ho detto de no.”

Anna Munafò: “..’Preferisco non rispondere’, uguale no..”

Emanuele Trimarchi: “No……..”

Anna Munafò: “..’Per il modo in cui si sta comportando nei miei confronti come faccio a dire si?’ vuol dire no. Lo sai che ho pensato quel giorno? Ho detto ‘No, non ti sceglierò mai’. Mai. MAI.”

Emanuele Trimarchi: “Invece…?”.

Anna Munafò: “Invece sono tornata poi a casa, ci ho pensato un paio di giorni e stando tra me e me ho capito una cosa, ho capito che comunque a una scelta sarei arrivata  e se non ti avrei scelto (:boh n.d.r) non sarebbe stato per quel ‘no’ che tu hai detto a Maria, non ti avrei scelto perché quando nelle prime settimane… ti ricordi che t’avevo detto che nella vita c’ho paura di poche cose, ma le paure che ho sono belle pesanti? La paura di stare male non perché tu perso… fisicamente Emanuele mi fai stare male, però il pensiero di dover affrontare determinate cose  mi mette un po’ di ansia. Mi mette un po’ di ansia che vuoi perché ci sono passata, vuoi perché ho paura che sono cose che non so più riuscire ad affrontare… poi, però, mi sono anche ricordata un’altra cosa… che mi hai detto nella prima esterna?”

Emanuele Trimarchi: ” ‘A prima? E’ stata a tua, ‘Noi non spezziamo i cuori’..”

Anna Munafò: “Prima.. prima di ‘Non spezziamo i cuori’..”

Emanuele Trimarchi: “Eh… aspetta… mò so agitato…”

Anna Munafò: “Delle mie paure…”

Emanuele Trimarchi: “Ah, che te le facevo superà io le tue paure..”

Anna Munafò: “Eh, e provaci perchè tu sei la mia scelta!”

Emanuele Trimarchi: “Dammi le mani. Io te farò superà tutte ‘e tue paure!”

About Isa

30 commenti

  1. Noiosa fino alla fine,dice…. non dice…. non sa dire…. non si sa che dice :eyes l’unica emozione gli occhi lucidi di Emanuele :emo20

  2. Stima, stima profonda alla santa donna che è riuscita a trascrivere il discorso più noioso della storia :appla :ave :emo37
    Io non me la sento di rileggerlo, ma i complimenti sono d’obbligo :sisi :coppa

  3. Ma anche durante la scelta gli ha rotto i maroni??? Pensa tutta la vita con una così che ti fa il pelo per ogni minchiata. :red

  4. Oddio che mattonata di discorso!! :martello

  5. Babba bia che brutto discorso :brr :brr
    Che poi a leggerlo così sembra meno peggio di quanto invece lo sia davvero, le espressioni del volto, le posizioni scocciate assunte, le pause di silenzio perchè non sapeva che dire, la mancanza totale di emozione e commozione nella voce e negli occhi, qui ovviamente mancano e le salvano un pò la faccia!

  6. Poi, c’ha sempre l’ansia addosso sta ragazza…

  7. Una scelta poco sentita, perché sostanzialmente a lei questi due ragazzi più di tanto non le piacevano.

  8. Che papiro, cn lunghe pause, palloso e a volte senza senso, l’ha tirata per le lunghe.

  9. complimenti isa per il coraggio :coppa :eyes :ride

  10. :martello :emo51 :emo38 :benda
    interessante.. Si si

  11. Ufffff!!! La scelta meno emozionante della storia di U&D !!!!!

  12. Che scena toccante, la Munafó con i capelli piú unti del solito per l’occasione, che parlava a braccio( anche perché la parte del corpo giusta non si puó scrivere nel blog), invece di prepararsi come tutti, il discorsetto finale! Lei é troppo sincera, come ci ha spiegato la Filippa per la prima mezz’ora della puntata,( salvo poi contraddirsi quando ha detto che Marco meritava piú rispetto)…. Ma noi telespettatori non guardiamo al capello, anche perché unto cosí ci fa piuttosto schifo.

  13. Ma sono due orecchie a sventola quelle? 😀

  14. Ma che poi la cosa peggiore del discorso è stata che ha solo fatto uh riassunto delle puntate precedenti.. cioè ha ricordato tutti i fatti avvenuti in studio e fuori.. “ti ricordi che..” .. “e poi tu hai detto” … “e io ho risposto”…
    ma che davero??
    emanuele le ha vissute cn te le cose quindi le sapeva gia benissimo!!! -.-”
    Avrebbe dovuto semplicemente e SINTETICAMENTE dire cosa prova x emanuele e per quale motivo alla fine abbia deciso di scegliere lui!
    Anna era così difficile da fare come cosa? :wall
    ADDIO VA’!

  15. degno finale triste per un trono altrettanto triste! e il peggio è venuto dopo con il saluto a marco….ridicola!

  16. ma più che altro non si capisce un piffero 😕 ! cioè il discorso dovrebbe portare, alla fine, a capire le ragioni della scelta… e invece? ste ragioni non si capiscono proprio.. Ma dire semplicemente: mi piaci , c’è poco da fare, ti scelgo! semplice e chiaro.. No , lei doveva creare la suspance (e invece noi tutte sonnecchiavamo :zzz ) per arrivare, alla fine, a quella scelta inaspettatissima, che ci ha lasciate di stucco 😉 … Niente , nessuna emozione.. non so se è per il fatto che effettivamente a lei non frega una cippa di emanuele, né le fregava di marco o, se è per come è fatta, un po’ frenata.. sta di fatto che zero pathos… :sisi Bo’ vedremo che ne sarà di questa storia…

  17. mah :brr :red :benda :emo12 :mumble

  18. all’anima del pippone :frusta

  19. Anna si è presentata come un’amazzone, con tanto di dimostrazione del tiro con l’arco, e ci ha salutati come una Penelope da cui Ulisse ha deciso di non tornare più, dimessa, con indosso un peplo listato a lutto e appesantita ed imbruttita dal suo stesso percorso.
    Ed ha ceduto ai proci.

  20. Il discorso più noioso ad una scelta. Non voglio annoiarmi nemmeno a rileggerlo. Complimentoni a Isa per il coraggio. :appla

Inserisci un commento

Not using HHVM