Elga Profili su Facebook: ‘Io, vittima di stalking abbandonata dalle istituzioni’ (video)

Elga Profili, dama del Trono over di Uomini e Donne che da qualche settimana ha abbandonato la trasmissione per vivere la sua storia con Samuel Baiocchi al di fuori dallo studio, ha postato sulla sua bacheca Facebook un video nel quale fa riferimento ad una vicenda personale che l’ha vista vittima di stalking. Nella clip Elga si rivolge al Ministro di Grazia e Giustizia e al Consiglio Superiore della Magistratura lamentandosi della mancata risposta alle proprie missive, e dolendosi per la lungaggine dei procedimenti giudiziari, in particolare per gli oltre due anni di attesa tra un’udienza e l’altra del processo, tempistiche che mettono in ulteriore difficoltà le vittime di questo reato.

Queste le immagini più recenti di Elga:

About Chia

16 commenti

  1. Ma come si può abbandonare una donna vittima di questa brutta cosa?! Schifo!

  2. Non so fino a che punto questo video possa smuovere la situazione, ma fa benissimo a far sentire la sua voce. :abbra
    Secondo la legge italiana dovrebbe stare almeno ancora due anni a subire senza esser tutelata in alcun modo?!! :red :emo22 questa non è giustizia, è follia! :crazy :emo34 :emo23

  3. nel mio caso ci sono voluti più di 7 anni

  4. Che donna Elga!!! Non è la prima volta che parla pubblicamente di questa vicenda dimostrando gran coraggio….il femminicidio purtroppo è diventato una vera e propria piaga sociale di cui come dimostra anche il caso di Elga le istituzioni se ne fregano e i risultati poi sono quelli che tutti conosciamo.
    In ogni caso,le auguro di risolvere al più presto questa situazione e di ottenere la giustizia che merita :abbra

  5. Nonostante la poca simpatia che (ultimamente) provo per Elga, fa un gran bene a parlarne pubblicamente, senza timori né reticenza! :appla Merita il massimo sostegno e rispetto!

  6. Purtroppo per essere presi sul serio ci deve scappare la disgrazia. Ho la sensazione che la vittima sia vittima due volte, la prima dello stalker e la seconda delle istituzioni. Se ci fosse più sostegno da parte degli organi competenti,sono sicura che ci sarebbero molte più persone che denuncerebbero.

  7. Eh sì…purtroppo questa è una piaga sociale che sta dilagando, ed è sempre più difficile da combattere, soprattutto se le istituzioni non stanno accanto alle vittime…per non parlare delle lungaggini processuali….

    Ammiro il fatto che Elga abbia voluto condividere con noi (utenti) la sua esperienza…soprattutto questo è un modo per sensibilizzare un po’ di più l’opinione pubblica sul tema che è MOLTO delicato…magari la situazione non cambierà dall’oggi al domani, ma parlarne aiuta molto… :appla :appla :appla

  8. Anche io sono stata vittima di stalking, quando ero ancora minorenne e la legge sullo stalking non c’era, non si conosceva nemmeno la parola.
    E’ una cosa che non auguro a nessuno e sapeste quanto è frustrante quando ne parli con qualcuno e costui minimizza e ti da dell’esagerata.
    La mia fortuna è stata che questa persona si è trasferita, di sua spontanea volontà e per questioni lavorative , in un altro paese, perchè non so cosa mi avrebbe potuto fare, ma io di sicuro sarei impazzita.

  9. Io ho capito che l’unica soluzione per la vittima è comprarsi una pistola e simulare la legittima difesa!

Inserisci un commento

Not using HHVM