Filippo Graziani: “Papà, non ti deluderò!”

visto

A 32 anni, Filippo Graziani si porta ancora sulle spalle l’importante nome del padre, Ivan Graziani. Ha suonato nei club di New York, costruendo la sua carriera artistica lontano da i cliché di chi lo avrebbe etichettato come “figlio di” e ora approda al festival di Sanremo. “Per un cantautore che vuol farsi conoscere, Sanremo è l’esperienza più bella da affrontare. Umanamente sto vivendo un cocktail di emozioni e dal punto di vista professionale è un modo per entrare nelle case degli Italiani. Mio padre Ivan non mi ha spronato a fare il musicista, ma mi ha sempre lasciato fare e ho iniziato a suonare quando lui non c’era più. Ho suonato per anni all’estero dove mi sono sganciato dalla personalità di mio padre. Mi chiedono se mi sento in competizione con lui, ma come posso esserlo con un cantautore con una storia così lunga alle spalle? Il mio brano Le cose belle è lontano dal suo genere: sono cambiati i tempi e la musica si evolve, ma la matrice musicale da cui proveniamo è la stessa, dato che ascoltavo i cd di mio padre. E’ dedicata a quelli che come me sono cresciuti negli anni ’80, in cui ci promettevano un futuro mai arrivato”. Infine, quando gli si chiede se parteciperebbe a reality, risponde: “Per me che scrivo canzoni, la strada giusta da percorrere è quella del palcoscenico, una gavetta fatta nei locali, con esibizioni dal vivo”.

Fonte: Visto

 

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM