The Voice, come a Sister Act, canterà una suora? Federico Russo: “Sarà un cast pieno di personaggi!”

visto

Una voce clamorosa scuote in questi giorni ci separa dalla nuova edizione di The Voice of Italy: tra i concorrenti ci sarebbe una suora cantante, un po’ come nel film Sister Act. Il nuovo conduttore Federico Russo dichiara: “Ciò che posso rivelare è che il livello musicale e di preparazione è davvero molto alto. Ho assistito a qualche provino e sono rimasto a bocca aperta. Non posso parlare del cast neanche sotto tortura, ma ci sono quattro o cinque concorrenti che oltre a cantanti, sono anche  personaggi incredibili. Cosa ci faccio a The Voice? Ho fatto il mio regolare provino e fra tutti hanno voluto proprio me, spero perché mi ritengono all’altezza. E’ un’opportunità arrivata dopo un percorso che non poteva portarmi che qui. Credo fosse proprio destino, perché fra le tante cose che faccio, fare il conduttore è quella che mi sta meglio addosso, anche se l’ho fatto principalmente in radio. Non posso negare che la fisicità conta e che il fatto di non essere uno sgorbio abbia avuto la sua importanza, ma conta la capacità professionale. Credo di avere un modo di condurre personale, piuttosto riconoscibile, almeno così dicono. Punterò su me stesso e la spontaneità. Con me ci sarà Valentina Correani: viene dalla radio e la conosco da tempo. Si occuperà principalmente del backstage, del web e delle interviste a concorrenti e ospiti. Se dovessi scegliere uno della giuria come capitano, non saprei chi scegliere. Non per essere diplomatico, ma perché tutti e quattro meritano”. Quando gli si chiede della situazione sentimentale, rivela: “Sono single da un annetto; devo provare sentimenti forti per avere una relazione: non sono uno che per non stare da solo, si accontenta di una storiella. Ho voglia di innamorarmi, da morire, ma ho paura di vivere certe tappe terribili in un rapporto. Quando vedo coppie che mangiano senza parlare, mi viene l’ansia: ci sono passato e non voglio che capiti ancora. Sono fedelissimo e se sto con una donna è come se mi ammanettassi. Sono un attaccante mancato e un cantante mancato: ho partecipato a Operazione trionfo, talent con Miguel Bosé. Però sono sconfitte che mi hanno fatto diventare più forte”.

Fonte: Visto

 

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM