Afrodisiaci: che cosa accende la passione? Franco Trentalance: “Mi inebria quell’odore…”, Carmen Di Pietro: “Sedere tondo e bombolotti”, Andrea Lehotska: “Se lui profuma di ammorbidente”…

top

Dopo il giorno di San Valentino e con l’avvicinarsi della primavera, Top ha intervistato i vip su ciò che trovano afrodisiaco. E chi poteva dire la sua se non il pornoattore Franco Trentalance? “Secondo me il senso più afrodisiaco è l’olfatto, perché riconduce l’uomo alla sua fase primitiva, dove l’istinto prevale sulla ragione. Un uomo o una donna con un cattivo odore difficilmente sono considerati prede appetibili. Il termine “afrodisiaco” per me può avere anche un senso più esteso: anche l’odore di tartufo o un vino hanno un buon effetto su di me”. Si fa attirare dall’odore anche Carmen Di Pietro: “Un bel piatto di bombolotti con pomodoro e basilico: non mi inebriano solo profumo e gusto, ma anche prepararli col mio uomo, che deve avere un sedere tondo e sodo!”. L’ex naufraga Andrea Lehotska, invece, è attratta dall’odore di pulito: “La parte che preferisco sono i denti: amo quelli perfetti. Vanno bene anche un po’ storti, purché non ne manchi uno. Ma se un uomo profuma di detersivo o ammorbidente, posso perdonare anche un dente mancante”. Infine, la collega Flavia Vento confessa: “Per me sono le situazioni ad essere afrodisiache: mi sciolgo grazie ad una cena a lume di candela, facendoci una bella scorpacciata di sushi!”

Fonte: Top

 

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM