Francesco Facchinetti: “Quel braccialetto rosso e la paura per la mia bimba”

TOP

Il conduttore e cantante Francesco Facchinetti ha interpretato la colonna sonora per la serie Braccialetti rossi, scritta da Niccolò Agliardi: “Quando Niccolò mi ha proposto questa cosa, gli ho detto: ‘Guarda, è una cosa che non mi sento di fare, non fa parte della mia vita adesso’, ma lui mi ha mostrato il promo della versione spagnola e ci ho messo mezzo secondo a capire che non potevo non farla. Niccolò lo considero un fratello: anche se non ci si sente tutti i giorni, quando si esce insieme e si parla, lo si fa in maniera molto profonda. E’ uno dei pochi che ha voglia di donarsi alla sua arte. Mi ha trasmesso il peso da dare ad ogni parola, siamo entrati subito nel mood giusto. Non sapevo che Conta fosse la sigla della canzone, l’ha scelta il regista in seguito e l’ho scoperto quando ho visto la prima puntata. Non conoscevo la storia di Braccialetti rossi e avevo detto “Non ho più niente da dare alla musica”. Poi ho ascoltato il pezzo e letto il testo, ho preso il telefono e ho detto “Ok, lo canto”. Sto seguendo la serie: il ragazzo che mi piace di più è Davide, il classico bullo che non si accorge di quello che ha intorno, ma è disposto a cambiare e si trasforma”. Infine, parla delle sue paure ora che è padre: “Non ho mai avuto paura di niente, ma ora che sono padre, ho paura di lasciare mia figlia sola: ora devo render conto a lei. Quando uno è padre, comincia ad avere paure, dubbi e per la prima volta ho provato il panico”.

Fonte: Top

 

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM