Bruna Fierro a IsaeChia.it: ‘Chiarirmi con Gianni Sperti? Sarebbe come lavare la testa all’asino: ci perdi tempo, acqua e sapone!’

L’abbiamo conosciuta come dama del Trono over di Uomini e Donne circa due anni fa, e l’abbiamo sempre apprezzata per l’estrema schiettezza con cui esprimeva le proprie opinioni, in modo pacato e garbato ma senza crucciarsi qualora fossero risultate impopolari.

Bruna Fierro, dopo aver abbandonato la trasmissione circa un mese fa per riprendere in mano la propria vita, si racconta oggi in esclusiva ad IsaeChia.it: cosa l’ha spinta a partecipare al programma, cosa ne pensa dei suoi ormai ex ‘colleghi’ e soprattutto di un certo opinionista..

Bruna Fierro

Sei una bellissima donna, certamente ammirata e molto corteggiata dagli uomini. Com’è nata l’idea di partecipare al Trono over per cercare l’amore? L’idea di partecipare al programma è nata in me in uno di quei momenti della vita in cui fai una riflessione su te stessa e ti accorgi che nonostante tu abbia raggiunto gli obiettivi principali, quelli per cui hai votato l’intera esistenza, cioè il benessere dei tuoi figli, hai trascurato una parte di te stessa, del tuo essere donna oltre che madre, che alla fine ti lascia un po’ di vuoto… e mi spiego meglio. Sono rimasta vedova nel 2000, ben 14 anni fa, con tre figli già grandi, ma che vivevano ciascuno una fase importante della vita, quella della realizzazione degli studi universitari e del lavoro. Li ho seguiti e ho collaborato con loro con tutto l’amore possibile. I primi due anni sono stati per me molto impegnativi, divisi tra il mio lavoro di sociologa, la sistemazione di tutte le situazioni lasciate in sospeso dalla morte improvvisa di mio marito che era un imprenditore edile ed il seguire i figli. A distanza di qualche anno, ogni cosa aveva preso il suo giusto verso e sono stata sempre fiera ed orgogliosa dei risultati raggiunti. Sette anni fa a farmi impazzire di gioia è stata la nascita del mio primo nipotino, poi il secondo e poi la terza… Per viverli intensamente ho ridimensionato il mio lavoro fino a lasciarlo del tutto un paio di anni fa. A questo punto, nasce la riflessione su me stessa… I corteggiatori non sono mai mancati, è vero, ma è inutile cercare di dare a tutti i costi una spiegazione logica a determinate scelte… mi piaceva il programma, ero attratta dalla possibilità di allargare l’orizzonte delle conoscenze ed eccomi giunta a Uomini e Donne!

Il tuo percorso nel programma non è stato facile: nessuno dei cavalieri sembrava attirare la tua attenzione, e quei pochi con cui scambiavi il numero finivano sempre per rivelarsi delle grandi fregature.. In effetti è assolutamente vero che nessun cavaliere abbia mai attratto la mia attenzione in modo particolare, ma è anche vero che, con tutta la buona volontà e nonostante non abbia pregiudizi, non è che io mi sia trovata di fronte un ampia scelta… Il parterre maschile è formato in parte da persone giovani, in parte da molto anziani e qualche sporadica apparizione di 60/70 enni, che nella maggior parte dei casi sono lì più per un diversivo che per trovare l’amore. Le poche esperienze che ho avuto, che tra l’altro si sono limitate ad una cena e niente più, sono state a dir poco devastanti: uomini che durante l’approccio sono stati molto carini per la verità, con un entusiasmo che trovavo anche eccessivo, ma che, come per incanto, appena arrivavano in studio ribaltavano situazioni tranquille e pacifiche in polemiche a dir poco assurde. Effetto telecamera (ride di gusto, ndr)!

Proprio per questo tuo atteggiamento riservato e selettivo hai ricevuto numerosissime critiche da parte degli opinionisti, in particolar modo Gianni Sperti che ha espresso spesso e volentieri la sua scarsa simpatia nei tuoi confronti, giudicandoti falsa ed interessata solo alla telecamera. Come gli rispondi? Il mio percorso a Uomini e Donne è stato sempre caratterizzato dall’onestà di intenti e dalla coerenza, ho sempre detto chiaramente alla redazione che mi sarei confrontata solo con persone nelle quali avrei in qualche modo creduto e che non avrei mai ceduto a finte storielle di poco conto per il gusto di poter raccontare qualcosa o per rimanere in trasmissione. Mi rendevo conto che la trasmissione aveva bisogno di contenuti, ma avrei voluto, per quel che mi riguardava, solo dare contenuti veri e non farlocchi, l’ho spiegato sia in trasmissione subendo gli attacchi delle altre donne, sia alla redazione dichiarandomi pronta a lasciare la trasmissione in qualsiasi momento. Per quanto riguarda Gianni Sperti, non so fino a che punto mi sia stato sguinzagliato contro per spronarmi e provocarmi al fine di farmi uscire dalla mia riservatezza, e quanto ci abbia messo di suo per problemi di antipatia. Quello che posso dire è che gli attacchi di Gianni sono stati sempre basati sul nulla, su illazioni gratuite e soprattutto su una grande maleducazione, tenuto conto che non sono una sua compagnella di banco, ma una donna con 25 anni più di lui e già solo per questo avrebbe dovuto usare toni più rispettosi. Non nascondo che mentre alcuni attacchi li ho presi in maniera goliardica ed ironica, altri mi hanno ferita particolarmente. A me le fatidiche telecamere non sono mai interessate, non ho serate da fare, non ho libretti da vendere e non ho negozi da sponsorizzare e né sono alla ricerca di una fatua notorietà, non baratterei mai la mia vita e/o i miei principi per un inutile lucina rossa. Ricordo il primo attacco che mi lasciò senza parole fattomi dalla stilista Anahi Ricca: erano anni che non piangevo, ci ho pianto per due giorni di seguito… però devo aggiungere che poi con Anahi ed il suo staff sono riuscita ad instaurare un ottimo rapporto, perché Anahi al di là del suo compito televisivo è una persona a modo e per bene e lo stesso dicasi dei suoi collaboratori. La punta di diamante è Max il parrucchiere, splendida persona! Con Gianni Sperti era inutile continuare a provarci, sarebbe stato come lavare la testa all’asino, ci perdi tempo, acqua e sapone!

Nella tua vita sei sempre stata così selettiva nei confronti del sesso opposto? Cosa deve avere un uomo per conquistarti? Mi sono sposata a 20 anni col primo uomo della mia vita, 31 anni di matrimonio dedicati interamente alla famiglia e al lavoro. Una decina di anni fa ho avuto una storia seria, bella e intensa durata qualche anno con un medico. Persona di grande cultura, di spessore ma non monotono, con mille interessi in comune e la voglia di cogliere la vita nei suoi vari aspetti. L’aspetto fisico era gradevole ma certamente non stiamo parlando del classico strafigo… Con l’intelligenza e il rispetto reciproco che ci aveva sempre accomunato abbiamo deciso di proseguire ognuno per la sua strada quando ci siamo resi conto che alcune esigenze importanti non seguivano la stessa scia. Lui uomo libero, mai sposato e senza figli, io con figli da seguire e legata ad un contesto che non potevo trascurare… se la storia si fosse presentata in un momento successivo forse non sarebbe mai finita…

Dopo una puntata per te non facile, dove per l’ennesima volta sei stata attaccata dagli opinionisti e quasi obbligata ad accettare il numero di tutti i cavalieri per dimostrare che avevi intenzioni serie e non miravi alla visibilità, hai annunciato su Facebook di avere abbandonato di tua spontanea iniziativa il programma. E’ davvero per poter trascorrere più tempo con la tua famiglia che hai lasciato quello studio, o anche perché era ormai evidente che non fossi una persona gradita lì dentro? L’ultima registrazione che ho fatto ad Uomini e Donne è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso: era da tempo che covavo l’idea di lasciare, l’avrei fatto volentieri già quella volta che ho salutato sulla passerella, mi sentivo inutile e fuori posto, non mi piaceva nessun uomo, non trovavo un senso alla mia permanenza, mi rendevo conto che gli attacchi a cui ero sottoposta continuamente di certo non mi rendevano il percorso agevole. Io ci ho sempre creduto nella trasmissione e ho sempre sperato di poter incontrare una persona che mi facesse di nuovo battere il cuore, ma se non è successo la colpa non è di nessuno né tanto meno mia! In quell’ultima puntata, un Gianni Sperti che urlava “Chi ha rotto ha rotto” indirizzando il suo sguardo su di me davvero non si poteva ascoltare… detto da lui, poi, che mi ha rotto le scatole per due anni e che solo la mia educazione e la mia signorilità hanno evitato quello che si meritava, era veramente troppo! Che dire della bravata dell’ultimo momento… Se la votazione per l’eliminazione di una dama era un escamotage per colpire me, si è rivelato un vero disastro mettendo a rischio Gemma Galgani e Colomba Mecozzi! E tenuto conto che Colomba aveva una storia in corso, per correttezza sarebbe dovuta uscire Gemma, ma Maria De Filippi è arrivata in soccorso annullando la votazione… L’aria nello studio si tagliava con la lama di un coltello e il povero Gianni Sperti aveva assunto il colore della bile! Forse è stato questo che lo ha fatto sbottare con quel “Chi ha rotto ha rotto”? Penso proprio di sì! Ovviamente è chiaro che dopo una puntata così è caduta qualsiasi resistenza da parte mia e ho voluto riappropriarmi dei miei affetti e della mia vita, che di certo non avevo perduto ma che comunque avevo un po’ trascurato…

Molti dei senatori, come vengono chiamati i veterani della trasmissione, hanno recentemente abbandonato il programma, chi per un motivo chi per l’altro. A rimanere saldamente in studio sono invece gli inossidabili Antonio Jorio, Giuliano Giuliani e Gemma Galgani. Qual è la tua opinione a riguardo? La mia opinione su Antonio Jorio riguarda ovviamente solo il comportamento che ho osservato in studio: lo trovo pieno di boria, come se avesse la consapevolezza di potersi permettere di tutto. Di certo non è un uomo che cerca l’amore, ma appare come un saltimbanco che segue un copione monotono abbordando tutte le giovani donne più o meno piacenti che si susseguono in studio per consumare qualche cena o quant’altro e concludendo sempre il tutto alla stessa maniera… Non mi piace né come uomo, né come attore… Il resto se pure sotto gli occhi di tutti è pura noia! Gemma Galgani. Questa è per me una nota dolente, seppure tra alti e bassi avevo creduto in una sorta di amicizia che si era creata tra noi. Ho sempre notato comportamenti contrastanti da parte sua: sdolcinata, possessiva ed insicura nel privato, aggressiva, pungente e ostile in studio. La conclusione è che è malata di protagonismo, devota figlia della trasmissione, non a caso si sente testimonial di Uomini e Donne, e fa tutto in funzione del programma, anche la pipì. In conclusione, sotto un maschera di smielata ingenuità e patetiche emozioni si cela una persona subdola e cinica! Giuliano Giuliani, tutto e il contrario di tutto, una simpatica canaglia lo ha definito Tina Cipollari, ma io aggiungo che lui un’anima ce l’ha, non possiede la cattiveria che contraddistingue i suoi “colleghi” anzi tutt’altro! E secondo me è l’unico che potrebbe uscire in coppia dalla trasmissione, sugli altri due non scommetterei un soldo bucato…

E’ un periodo difficile per le coppie nate durante questa stagione nel Trono over: Elga Profili e Samuel Baiocchi sono da poco ritornati in studio per annunciare che la loro storia è definitivamente archiviata, mentre è notizia di qualche giorno fa che Barbara De Santi e Franco Garna si siano presi una pausa di riflessione. Che ne pensi? Elga Profili e Samuel Baiocchi erano una bellissima coppia: ho visto Elga nel primo periodo della frequentazione e onestamente devo dire che le si leggeva l’amore negli occhi e nel modo di fare. Di Samuel non saprei cosa dire, sicuramente anche lui era preso da Elga in maniera forte, se poi questa attrazione non si è tramutata in qualcosa di più importante che dire? Comunque era una bella coppia e se le cose non sono andate nel verso giusto pazienza ci saranno altre occasioni per entrambi. Di Barbara e Franco, ho letto che sono in pausa di riflessione: pensavo fosse una coppia più solida, anche perché si è formata in maniera più consapevole rispetto ad una infatuazione iniziale. Anche in questo caso se dovesse finire mi dispiace, perché sono due belle persone che vedevo bene insieme. Non sono d’accordo sul rientro di Elga e Samuel, a meno che gli interessi che li muovono siano diversi da quello di trovare l’amore. Solo in quel caso si giustifica il tutt., ma di conseguenza bisogna mettere in dubbio molte cose…

Cosa ti ha lasciato quest’esperienza? La mia partecipazione alla trasmissione è stata una esperienza del tutto nuova per me e come tale sicuramente mi ha dato molto. Non so fare un bilancio in positivo o in negativo, ma di certo mi ha arricchita da un punto di vista della conoscenza di alcuni meccanismi che determinano i comportamenti di gruppo laddove convivono interessi di vario genere. Ci sono stati momenti di grande divertimento, momenti tristi, momenti di nervosismo e comunque il tutto nel bene e nel male rappresenta una bella “botta di vita”, è stato un susseguirsi di emozioni, di sorprese e anche di paure che tutto sommato ti fanno sentire più attiva nei confronti della vita. La cosa che maggiormente mi ha sorpresa è che sono riuscita a tirare fuori “il peggio di me stessa”: non ho mai litigato con nessuno nella mia vita, ho una forma mentis legata alla mediazione e alla risoluzione pacifica delle controversie, ho sempre avuto orrore della violenza in tutte le sue forme… rivedermi corrucciata e aggressiva verso talune persone e affrontare con tanta tenacia le maldicenze e le ingiustizie subite mi ha meravigliata perché non mi riconosco in quelle vesti, ma in un certo senso ne sono rimasta anche compiaciuta perché, come si dice, “quanno ce vò ce vò”!

Concludo con un saluto affettuoso ad Isa e Chia, che ho avuto sempre modo di apprezzare, per la spiccata capacità di cogliere i momenti più salienti della trasmissione e le sfumature più importanti dei comportamenti con l’intelligenza e l’ironia che le contraddistinguono… due belle menti in due belle persone! In bocca al lupo ragazze e un saluto cordiale a tutti i vostri lettori, Bruna

About Chia

26 commenti

  1. Io l’ho trovata sempre una presenza inutile dr non per farsi 4 balletti e le sfilate in più lecchina con Anahi e con Maria e in questa intervista non si è smentita: sa benissimo che Gianni non fa neanche una “puzzetta” senza che Maria glielo ordini e addossa le colpe a lui perché non vuole inimicarsi la Capa.

    • Peppa non sono d’accordo. Non le ha mandate a dire a tutto lo staff, tant’è che parla apertamente del magheggio che ha fatto Maria con l’annullamento dell’eliminazione. Dice anche chiaramente che aveva detto alla redazione che non avrebbe instaurato nessun rapporto finto per stare in centro studio e aggiungo anche che non c’è andata leggera con i pupilli di Maria. In quest’intervista non vedo quindi del lecchinaggio. Vedo, anzi, un affronto diretto e ben piazzato. Tanto di cappello a bruna. Buona vita!

    • No no non sono d’accordo neppure io. Gli attacchi di Gianni sappiamo tutti che sono diretti da Maria e Bruna invece nomina solo lui in tanti anni li dentro non ha mai frequentato nessuno al contrario di quello che afferma non lho mai vista a centro studio ma solo volteggiare in sfrenati balli con uomini più giovani tipo Domenico e fare tutte la sfilate possibili..così appassionata alle sfilate che nonostante il litigio con Anahi andò poi a farle lecchinaggio. Se non l’avessero quasi buttata fuiri di peso sarebbe ancora li a ballare…altro che meditavo di andarmene…. Che poi sia una donna ancora piacente nulla da dire ma quando ultimamente lasciò il numero per quello giovane (non ricordo chi è) mi ha fatto ridere tanto…

Inserisci un commento

Not using HHVM