Gigi D’Alessio: “Con “Ora” faccio cantare tutti…Stati Uniti compresi!”

Tutto

Il cantante napoletano Gigi D’Alessio è stato in tour negli Stati Uniti, permettendo al suo disco Ora di arrivare al primo posto nella Billboard World Chart (classifica degli album più venduti fuori dagli Stati Uniti): “La settimana prima di avere questa notizia ho fatto delle date tra Canada e Stati Uniti e i teatri erano pienissimi! Per me la musica è una femmina nuda: se le fai indossare un giubbotto di pelle diventa rock, con un abito da sposa diventa romantica, on un tailleur sofisticata. Tutto quello che ho scritto, che abbia venduto o no, è sempre stato fatto con grande spontaneità. Io sono cresciuto come uomo e come artista ed è cambiato il mio modo di fare musica: quando ero a Napoli mi relazionavo solo con artisti napoletani, ora con artisti internazionali di grande valore. Io penso in napoletano, che è una lingua, non un dialetto: per me parlare in italiano è una traduzione, l’inglese diventa addirittura problematico!”. Quando gli si chiede a quale canzone è più affezionato, risponde: “Non mollare mai, del 2002: ha aiutato tante persone a superare momenti difficili, rappresenta la voglia di combattere davanti ai problemi e me la canto anche da solo”. Se gli si chiede, invece, il momento più indimenticabile della sua carriera, risponde: “Cantare con Liza Minnelli a New York: incredibilmente, è tra le artiste più umili che abbia mai incontrato”. Infine, arriva la domanda sulla sua compagna, Anna Tatangelo: “Quando l’ho incontrata aveva 15 anni; le proposi di duettare in Un nuovo bacio. L’amore è arrivato due anni dopo, in Australia”. I due stanno insieme da allora, e hanno avuto un figlio, Andrea. Gigi conclude con qualche dettaglio divertente: “Io tifo Napoli, lei Juve Siamo piuttosto sfegatati nel tifo; lei sostiene che quando guardo le partite del Napoli divento insopportabile, ma credetemi, esagera!”

Fonte: Tutto

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM