Carlo Conti: “La mia vita è diventata euforica!”

Cronaca rosa

Sarà Carlo Conti a condurre il Festival di Sanremo 2015. Ma nell’attesa dell’evento, il conduttore commenta quest’anno televisivo: “Considerato il successo del mio Tale e quale show e di programmi come Italia’s got talent, direi che si tratta di programmi che non portano novità assolute. Siamo nella fase in cui nulla si crea e nulla si distrugge, ma si trasforma. Noi che facciamo tv dobbiamo esser bravi a recuperare l’idea del passato: Italia’s got talent riprende l’idea de La Corrida, ma con un linguaggio moderno e una giuria. Tale e quale show si ispira a Re per una notte, il programma anni Novanta di Gigi Sabani“. Quando gli si chiede di commentare la presenza di Pippo Baudo nel suo show Si può fare, risponde: “Quando mi si dice che “baudeggio” e che sono il suo erede, lo considero il più grande complimento possibile. E’ stato un onore averlo nel mio programma e spero lo sia stato per lui. Per il festival è ancora presto, ma so che serve un’idea che convinca me, RaiUno e la discografia. Non ho mai inseguito il palco dell’Ariston, ma credo sia uno dei tanti passaggi fondamentali nella mia carriera. Spero che venga fuori un evento divertente e per questo so che dovrò lavorarci con impegno. Sarà una stagione intensa, perché rifarò Tale e quale e forse tornerò a L’eredità“. Infine, qualche parola sul nuovo ruolo di papà: “Matteo dorme e siamo genitori tranquilli. Essere padre è la svolta della mia vita: sono euforico. Un altro figlio? Se viene…!”

Fonte: Cronaca rosa

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM