Enzo Miccio: “Alle mie spose io ‘impongo’ il pizzo. E a voi do tante dritte choc per delle nozze…chic!”

Top

Enzo Miccio, il wedding planner più amato d’Italia grazie alle trasmissioni di Real Time ha debuttato anche come stilista: “Ho presentato a Milano la Enzo Miccio Bridal Collection ‘Back to Elegance’, ossia ‘ritorno all’eleganza’. Sono abiti eleganti, non appariscenti, romantici, in cui il pizzo è l’elemento distintivo. Mi sono dedicato molto al progetto, mi ha assorbito negli ultimi mesi. Lavorerò a tutto tondo con i matrimoni, ad aprile ho presentato anche la mia collezione di gioielli”. Quando gli si chiede qualche consiglio per le future spose, risponde: “Il mondo del wedding è pieno di insidie, c’è la possibilità di cadere nell’errore cercando di strafare. Meglio essere sobria, anche se la sobrietà è un valore relativo in caso delle nozze! Anche l’abito nuziale più sobrio è un abito che non si può indossare in metropolitana. Sobrietà non vuol dire semplicità, altrimenti ci si vestirebbe in maglietta e pantaloni. L’abito deve essere opulento. Il mio consiglio è innanzitutto rispettare il luogo in cui ci si sposa, quindi niente trasparenze, décolleté in mostra e spacchi. Evitiamo troppi ricami, pietre e i tessuti lucenti. Se si vuole osare un po’, c’è il ricevimento: lì sono consentiti scollature e capelli sciolti. Lo sposo è sempre stato un po’ “l’accessorio” della sposa, ma anche per loro deve valere il discorso della sobrietà: abito sartoriale grigio o blu, mai tonalità chiare. Al massimo, si può scegliere una cravatta intonata col colore dell’evento. Come si sceglie? Se c’è il mare può essere il blu, ma si può anche giocare sui contrasti”.

Fonte: Top

About Edicola

2 commenti

Inserisci un commento

Not using HHVM