Paola Ferrari: “Ecco cosa faccio se l’Italia vince…(Ma io volevo Francesco Totti!)”

Top

La Rai ha deciso di effettuare dei profondi tagli ai fondi destinati a seguire i Mondiali di calcio. Ma la giornalista sportiva Paola Ferrari commenta: “Il nostro spirito è quello di rimboccarci le maniche e di fare il nostro lavoro al meglio. Siamo sicuri che daremo comunque ai telespettatori un ottimo prodotto e a dare un’offerta televisiva molto ampia. Il mister Cesare Prandelli mi è dispiaciuto per Giuseppe Rossi, anche solo per un discorso di rivincita contro la malasorte lo avrei portato in Brasile. Non sono d’accordo con l’esclusione di Mattia Destro, è un uomo area e avrebbe potuto fare molto bene. Avrei convocato persino Francesco Totti: sarebbe stato davvero il suo ultimo mondiale e avrebbe dato l’anima in campo. Il girone del primo turno è parecchio impegnativo, ma se riusciamo a passare il turno, poi possiamo andare con tranquillità. Chi può fare la differenza è Daniele De Rossi, con la sua esperienza davanti alla difesa, così come Andrea Pirlo. Fra i giovani scommetterei su Marco Verratti, per l’attacco punto su Ciro Immobile, ma il capocannoniere del nostro campionato deve essere Mario Balotelli. Le squadre favorite sono naturalmente il Brasile, ma anche l’Argentina. Tra le europee scommetterei sulla Germania, ma anche l’Italia sulla carta è tra le quattro favorite”. Quando invece le si chiede di dare dei giudizi sui campioni di bellezza, la Ferrari risponde: “Tra gli italiani al primo posto metterei Claudio Marchisio: è bellissimo, molto più di Cristiano Ronaldo. E’ un po’ timido e forse non lo si nota per questo. Ci sono tanti bei ragazzi, anche Pirlo ha il fascino del tenebroso”. Infine, quando le si domanda che fioretto farebbe se l’Italia dovesse vincere i Mondiali, risponde scherzando: “Farei una trasmissione senza luci, così tutti sarebbero più contenti!”

Fonte: Top

 

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM