Paola Ferrari: “Vi presento i miei figli!”

Di più

In occasione dei Mondiali di Calcio, la conduttrice sportiva Paola Ferrari è sempre stata in prima linea. Ora, però, mostra al pubblico anche il suo lato inedito di madre: “Arrivata a 53 anni, posso dire il mio grande rimpianto: quello di non aver avuto un terzo figlio. E’ un desiderio che ho sempre avuto, tuttavia è troppo tardi per realizzarlo. I miei figli Alessandro e Benedetta sono il mio orgoglio, la mia gioia più grande. Come tutte le mamme che lavorano, ho sempre avuto sensi di colpa nei loro confronti, ma li colmavo passando tutto il tempo libero con loro: non ho mai fatto vita mondana. Impongo delle regole, ma cerco di parlare di tutto con loro. Litighiamo spesso, ma poi facciamo pace e sono dei figli modello. Frequentano entrambi una scuola in lingua inglese e dopo il diploma andranno a studiare all’estero. So già che mi mancheranno tantissimo e allora avrò il rimpianto del terzo figlio che non ho avuto!”. Quando le si chiede se ha pensato di affidarsi alla medicina per avere un altro figlio, risponde: “Ci ho pensato ma non me la sento, anche se non ho nulla contro chi lo fa. Piuttosto cercherei altre soluzioni, come l’affidamento: collaboro con associazioni benefiche che si occupano di minori e ce ne sono tanti che hanno bisogno di affetto. Poi ho escluso la fecondazione assistita per una questione di fede. In realtà, in passato la mia fede era tiepida, ma ultimamente si è rafforzata parecchio. Non so perché, ma recentemente ho ripreso a pregare, a rivolgermi a Dio nei momenti duri e ciò mi ha permesso di superare i momenti più duri. Una cara amica mi ha regalato un’immaginetta di Padre Pio che tengo nel portafoglio; quanto la tiro fuori e prego mi sento subito meglio”. Parlando delle critiche che molti le rivolgono, accusandola di essere rifatta, lei risponde: “Come ho già detto più volte, sono tutta naturale, soprattutto il viso: prendo integratori a base di vitamine per rendere la pelle compatta ed elastico e faccio la pulizia del viso ogni giorno; ogni due sere faccio una maschera idratante. Sto molto attenta all’alimentazione: mangio verdure biologiche e bevo molto. Curo il mio aspetto, ma mi basta piacere a me stessa, ma non devo fare conquiste: sono felicemente sposata e lo devo ad Alba Parietti. Lei, infatti, è mia amica da trent’anni e una sera del 1996 insistette per farmi uscire a cena con lei e degli amici. Quella sera ho conosciuto Marco De Benedetti, che poi è diventato mio marito. Lui mi ha cercato subito dopo, ma io lo evitavo perché l’idea di un uomo così potente e diverso da me mi spaventava. Alla fine, però, ho capito che i miei timori erano infondati e ho ceduto”.

Fonte: Di più

 

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM