Antonella Mosetti: “Aiuto, mia figlia è una Lolita!”

Chi

La figlia della showgirl Antonella Mosetti, Asia Nuccetelli, non ha ancora compiuto 18 anni, ma è già una sfrontata Lolita: “Da piccola mia mamma mi faceva vedere Lolita e Il tempo delle mele. Io sono rimasta affascinata dall’eroina di Nabokov e mi sento una lolita: mi sono fatta tatuare la parola sull’inguine e mi piace, eccome se mi piace” dichiara lei. Le due decidono di posare quasi nude per Chi e spiegano: “Abbiamo un bel fisico e non facciamo male a nessuno. A chi ci critica, diciamo: ti piacerebbe essere al nostro posto! L’invidia fa parte del gioco”. Asia riprende poi la parola: “Io e mia madre abbiamo 19 anni di differenza, è più una sorella, ci diciamo quasi tutto. Quando vado in discoteca, ricevo spallate dalle mie coetanee, perché gli uomini di ogni età mi guardano, catturo gli sguardi e alle provocazioni rispondo con un sorriso. E’ un reato?”. Quando si chiede alla Mosetti se sua figlia corre troppo, l’ex di Aldo Montano risponde: “E’ una ragazza con la testa sulle spalle, mi fido. E’ capitato anche che dei miei amici abbiano fatto commenti spinti su di lei, ma li ho fulminati! Asia ama la moda, fa sport e l’anno prossimo frequenterà l’Istituto Marangoni, una scuola di moda milanese, perché vuole fare la stilista”. Tornando alle provocazioni, la ragazza si difende: “Nel bacio lesbo con la mia amica non vedo niente di male, è una sorella per me. Invece mi arrivano commenti assurdi, gli uomini hanno strane fantasie. Piaccio tanto ai feticisti, sarebbero disposti a qualsiasi cosa affinché io giocassi con i miei piedi, ma io non do loro retta”. Quando si chiede se sono fidanzate, la mamma risponde: “Dopo alcune scelte sbagliate (riferendosi al calciatore Matteo Guazzo), ora penso a godermi l’estate. Il mio grande amore è stato Aldo Montano, dopo di lui il nulla”. La figlia, invece, rivela: “Vedo un rapper milanese, ma non è successo niente, sono single. Sono pazza per Justin Bieber, anzi, se dovesse leggere Chi, dategli i miei recapiti!”. Quando le si chiede se sua figlia non sia un esempio negativo per gli adolescenti, Antonella risponde: “No! Asia non si droga, non beve ed è pronta al dialogo con me, tranne sul sesso, che preferisco non ascoltare. Ho sempre cercato di non crearle tabù, non si deve vergognare della sua bellezza. E’ una lolita, ma con gli attributi”. E così Asia conclude: “Mamma, per me il sesso non esiste, esiste l’amore. Non ho mai avuto storie da una sera e via. Gioco, provoco, forse sono più grande dei miei 17 anni. Ho 8 tatuaggi, ma conosco i miei limiti. Non sono una santa, ma in giro c’è chi, alla mia età, osa più di me”.

Fonte: Chi

About Edicola

88 commenti

  1. a 17 anno ha tutto il tempo di avere rimpianti, e mi pare evidente che ne avrà parecchi, ma la madre???? questa signora nessuno che annaspa per un briciolo di visibilità?! ecco è lei che mi fa veramente pena, ma tanta tanta tanta pena
    quando cadi cosí in basso non c’è piú ritorno

  2. Le colpe maggiori non le attribuisco alla ragazzotta precoce.. ma alla “poco definita” genitrice. ( Il padre non lo considero proprio)
    I bambini o i ragazzi non nascono imparati ( come si dice al Sud ) :emo40

  3. Dopo aver parlato di feticisti, inguini e baci lesbi “Per me il sesso non esiste..”
    Poche idee e confuse la ragazza. Buona marangoni , sono proprio curiosa di sapere a scuola questa come va..

  4. Ame dispiace per la ragazza, a 17 anni dovrebbe concentrarsi su altri argomenti …… Sta perdendo molto.

  5. no va beh..io giuro che non so neanche da dove iniziare.
    a parte il fatto che scopro ora che la mosetti ha una figlia… e che figlia.
    io non mi sognerei mai e poi mai di fare un servizio del genere e di buttare mia figlia mezza nuda sui giornali, facendola passare per una lolita de noartri quando non è neanche maggiorenne.
    che tristezza davvero… ma forse + che tristezza, questo è proprio squallore allo stato puro.

  6. Non dimentichiamo che la Mosetti ha cominciato proprio come Lolita a Non è la Rai…

    • Non ho mi seguito quel programma ricordo che lo conoscevo di riflesso perché ne parlavano a scuola i miei non me lo facevano vedere ma in ogni caso quel poche volte che l’ho visto a casa di amiche lo trovavo davvero inutile e noioso.

      Detto questo non è detto che chiunque vi abbia preso parte anche con fare non proprio idoneo a ragazze di quell’eta abbia poi fatto questo nella vita qualcuna forse l’ha preso come un gioco ed è finita li, per cui per cui personalmente non è tanto il fatto in se che mi lascia perplessa ma che la madre ne sia quasi promotrice… Ci sta che a 17 anni una ragazza anche per emulazione perché lo fanno le amiche perché pensa che sia “figo” dica cose di cui non conosce neppure la portata e si atteggi a donna vissuta, sarebbe auspicabil che però quando torna a casa ci fosse una madre a ricordarle che prima di riempirsi la bocca di certe parole dovrebbe crescere che c’è un’età per tutto e quando sarà una donna non avrà bisogno di dimostrare di esserlo, e soprattutto come fa una madre a non rabbrividire nel posare in quel modo con la figlia con un chiaro intento provocatorio??

      Sono senza parole se penso che di certo non sarà questo un caso isolato!!

    • Penso che la Mosetti abbia legato quel periodo ad una sensazione di grande appagamento e che quindi tenti di ricrearlo con tutti i problemi legati a 20 anni di distanza e quindi con un presente molto più “spinto ed esplicito”. A modo suo temo stia tentando di donare alla figlia quelle stesse sensazioni di gloria narcisistica che l’hanno segnata.
      In più c’è pure il vantaggio non banale di poter saltare sul cavallo offerto alla figlia (vedi servizio congiunto).
      Pensando al padre della creatura mi viene solo da pensare che si sentono sole contro il mondo e che affrontino tutto con le tipiche (e secondo me malsane) alleanze madre/figlia: molto aggressive, molto provocatrici, vogliono che tutti sappiano quanto sono forti, indipendenti e superiori. A me fanno tenerezza, vedo solo un mix di disperazione e fragilità. C’è veramente poco per essere felici in una vita così.

    • Io Non è la rai lo guardavo e, forse perchè ero un po’ polpettona, non lo trovavo malizioso per niente.
      Qui invece di malizia ne è stata messa volutamente tanta. La signora Mosetti non si rende conto del danno che sta facendo alla figlia. A diciassette anni non credo si possa avere quel di cinismo che ti consente di mantenere il giusto sereno distacco da ciò che per gioco simuli.

    • Beh! Era una vetrina di ragazzine in minigonna che con la scusa di ballo e canto (inesistenti) mostravano a tratti le mutande. Erano Lolite vere proprio perché era tutto rimandato alle fantasie di chi guardava. Se ero ragazzina come me non potevi vedere certi messaggi che erano chiaramente rivolti agli adulti.
      Ricordo però tutti i commenti che le ragazze stesse facevano le une sulle altre accusandosi reciprocamente di buttarsi addosso al registra (ora non mi viene il nome) per un’inquadratura in più.
      Il mondo della Mosetti 17enne non doveva essere molto diverso da quello che sta offrendo a sua figlia.
      Solo i tempi erano tali per cui tutto doveva essere meno esplicito.
      Ora un po’ per il periodo “social”, un po’ perché la creatura non è famosa come mamma alla sua età, si calca un po’ di più la mano per farsi notare.
      C’è molta più concorrenza oggi. A quanto si racconta sui giornali il mondo è pieno di ragazzine che si fotografano nei modi meno “consoni” per diffondere la propria immagine. Farsi notare è ancora più faticoso!

    • Si, ma infatti ero io a non avere malizia, una polpettona con gli occhialoni rosa, come ho scritto prima. :wall
      Il regista era Gianni Boncompagni. :birra

      :off Io trentotto gradi pure oggi non so come affrontarli. :emo46

    • :birra
      Mi sono riletta e mi sono parsa un po’ “aggressive”…
      Non era mia intenzione!!!
      Scusa!

    • @ lucina qui Milano 20 gradi di pure autunno inoltrato, non ce la faccio più. facciamo cambio????

    • coffee, ieri sera guardavo invidiosissima la nuvoletta al nord sulla cartina del meteo. Farei cambio si!!!! :ride

    • Non me la ricordo! E dire che ero una assidua telespettatrice ( come Lucina senza malizia!!)

    • :birra :birra :birra e :evil

      :off lucina, io che boccheggio a 28° , non posso proporti di far cambio, sorry
      ma soffierò forteforte, chè il fresco dal profondo Nord Ovest arrivi sino al profondo Sud
      fammi/fatemi sapere se volete anche un po’/tanta pioggia… :beso 🙂

    • Una generazione di ragazzine é stata cresciuta a pane e Non é la Rai, ajas! Anch’ io le guardavo e le imitavo come una sciocchina!

    • So ancora tutte le canzoni e i balletti a memoria. Avevo anche scritto alla redazione per protestare contro Laura freddi, perché a me piaceva Antonella Elia, lol

    • :ride :ride :ride
      @lucina anch’io lo guardavo senza malizia (e oltre agli occhialoni, avevo pure i basettoni :ride :ride :ride )
      Il mio gioco preferito era quando si pesavano e nessuna superava i 45 kg!!! :red
      (Mi sono sempre chiesta se avessero le bilance tarocche :holmes )

    • Adoravo l’abitino in velluto con lo scarponcino sotto che indossavano ad ogni puntata 😀

  7. Povera ragazza, se. 17 anni ti poni in questo modo e dici queste cose con l’avallo della madre compiaciuta ma chi potrebbe mai farle capire la portata delle sue affermazioni e comportamenti?

    Non ritengo che i genitori siano i responsabili sempre di tutto ciò che fanno i figli che hanno comunque una loro individualità ma in un caso come questo mi sembra ovvio che ci sia qualcosa che non va se una ragazzina di 17 anni dichiara in tutta tranquillità certe cose e la madre se ne rende complice… Mi viene solo da dire mi dispiace per lei!

  8. Io mi sono assai stufata di sentire ” sdei invidiosa” se trovo : stupida, antipatica, ignorante, malvestista o irritante una tipa gnocca. Che essere belle automaticamente rende immuni dai difetti? Solo lo cozze possono avere un brutto cararttere, per caso la cosa va coordinata all’aspetto? Invece che fare la prova costume allo specchio con selfie d’ordinanza dovrebbero fare la prova cervello. Qtella sicuro non la passano. :frusta

  9. Scusate eh..ma quale madre fa vedere a una bambina piccola Lolita??? :red :red
    E’ sicuramente un film bellissimo, ma non mi pare adatto a una bimba..
    Ma falle vedere i film di Robin Williams ( :cuore :triste ), Jim Carrey , della Pixar.. e vedi come cresce bene!!
    Il resto non lo commento.

    • @g.ste La notizia di ieri mi ha fatto dispiacere tantissimo. Sarà perché ho adorato “L’attimo fuggente “ma mi sono venute le lacrime agli occhi. 🙁

    • G.ste lucina..io ieri sn stata fino a tarsa notte a vedere tt il repertorio che avevo sull’hard disk dei suoi film…e altro che piangere…non vi dico con che occhi mi sn svegliata stamattina!! Veramente diverso… era travolgente.. ammetto che ne sn rimasta molto sconvolta… fin da piccola lo adoravo…mrs doubtfire potrei vederlo milioni e milioni di volte e ridere ancora come se lo vedessi x la prima volta..e pach adams, l’attimo fuggente.. un mito… x me abbiamo proprio perso una pezzo raro e unico a livello artistico e umano..è triste…R.I.P 🙁 :cuore

    • Sempre gli sarò grata per avermi fatto conoscere Walt Whitman. Non immaginavo che la sua vita fosse tormentata da problemi legati all’alcol. Abbiamo perso un grande artista. 🙁

    • E’ stato l’infanzia di tantissime persone!! :cuore
      Mi dispiace per chi è cresciuto senza lui!

    • Ricorderò Robin Williams con affetto.. ma il suicidio, proprio no!
      Sarò cinica, ma tutti i problemi di soldi o quant’altro, che l’avrebbero spinto ad un gesto tale.. dopo un’esistenza di mogli, figli, droga, SUCCESSO e soldi scialacquati, ancheno!Non lo giustifico. In genere non giustifico nessun gesto insano di questo mondo patinato.. hanno tutto e si privano del bene più prezioso.
      I problemi veri li ha la gente comune che non arriva a fine mese o chi perde una persona cara, un figlio per esempio.. vabbè, non vado oltre, sennò sconfino nella polemica.
      Capisco i problemi di testa, la depressione e bla bla bla.. ma buttare la vita che un altro vorrebbe, mi fa incazzare davvero.
      Detto ciò.. ” Capitano, Mio Capitano..” RIP.

  10. .. ma la depressione è una delle poche cose veramente democratiche al mondo..

  11. Praticamente queste due a parte l’ostentazione del corpo e la provocazione sessuale non hanno altri argomenti. Quindi è giusto che vengano considerate di conseguenza

  12. A 17 anni scrive che i feticisti farebbero follie per lei. Io a 17 anni non sapevo nemmeno cosa era un fetiscista…che tristezza e squallore queste due

  13. dopo aver visto le foto mi chiedo: ma dov’è la bella Lolita in questione? :mumble

Inserisci un commento

Not using HHVM