Brigitte Nielsen: “Questi sono i miei gioielli: i miei quattro figli e il mio quinto marito!”

Chi

Brigitte Nielsen, una delle icone degli anni ’80 e anni ’90, vive attualmente a Los Angeles, ma è tornata a Milano per un servizio con i suoi quattro figli, uno dei quali vive a Copenhagen: “L’Italia è la mia seconda casa, ci sono venuta per la prima volta a 16 o 17 anni, ho fatto sfilate e imparato l’italiano; anche i miei figli dalla Svizzera si sono trasferiti a Milano. Negli Stati Uniti ho appena finito Raising hope, una serie molto popolare; mi è piaciuto recitare in una commedia, perché di solito mi danno ruoli da cattiva! Infatti nel film ora in montaggio interpreto una signora russa della guerra. Il centro della mia vita è dove sono felice, quindi a Los Angeles, dove vivo ora, ma è anche a Milano dai miei figli, e a Copenhagen, dove vivono l’altro mio figlio e mia madre”. Infatti per lei è la prima volta che posa con tutti i figli insieme: “E’ stata la seduta fotografica più emozionante e stancante che abbia fatto. Nessuno di loro ha mai posato davanti a un obiettivo, ma tutto è andato benissimo, abbiamo riso tanto. Mi sento emozionata perché a 51 anni per la prima volta potrò avere una foto incorniciata mia e dei miei quattro figli. Per le donne, soprattutto quelle che lavorano nel mondo dello spettacolo, i 50 anni non sono un’età molto affascinante. Si avvicinano i 60 e ci si sente vecchia, ma io sono positiva e mi sento soddisfatta di me stessa, sono matura, amo la vita, so quello che voglio. E soprattutto, mio marito, che ha 15 anni meno di me, mi ama così come sono. Il legame che ho con i miei figli è molto bello. Sono certa che qualsiasi madre e qualsiasi padre che abbiano vissuto un divorzio, sappiano quanto possa essere duro per un figlio. E’ difficile mantenere lo stesso rapporto e delle regole. Anche per noi non è stato facile, perché io ora vivo dall’altra parte del mondo, ma quando ci vediamo è come se non ci vedessimo dal giorno prima. Per loro non è stato facile avere come madre Brigitte Nielsen, però in alcuni momenti penso che sia stato molto comodo! Penso che non sia facile avere una madre famosa, soprattutto quando sui giornali esce “Ha fatto questo e quello” o quando le cose non vanno bene. I compagni di scuola dicono: “Tua mamma ha fatto questo!” e in quei momenti è importante parlare e far capire che quelle sono esagerazioni. Però voglio anche dire: “Ecco, qui la mamma ha sbagliato”. Julian, il più grande, ha 30 anni e fa il musicista. Da sempre ho detto loro: “Se volete entrare nel mondo dello spettacolo, vi sosterrò” ma occorre tanto lavoro. Suo padre, Kasper Winding, è un importante musicista. Julian sta iniziando solo ora ad avere successo, ma ha iniziato a suonare a 14 anni. Uno era bravissimo a scuola, l’altro no, un altro voleva fare sport, Killian ha il 50 di piede e non trova le scarpe adatte: quattro figli sono tanti e c’è sempre qualcosa da fare! Avrei voluto una figlia femmina, ma forse il mio destino era essere una regina in mezzo ai suoi ragazzi” scherza lei. Quando le si chiede com’è il rapporto tra i suoi figli e il suo quinto marito, Mattia Dessi, risponde: “Abbiamo festeggiato dieci anni d’amore e dieci anni fa lui ha creato con loro un rapporto molto sano: non ha preteso di fare il padre, anche perché non lo è. I ragazzi sono innamorati di lui perché è un amico e lo rispettano. Sono entrati in confidenza con lui, anche perché sanno quanto mi ama e quanto io ami lui. Il fatto che anche lui sia nelle foto è un miracolo, perché anche lui non ha mai voluto: è un giorno da ricordare perché ci sono tutti. Nelle foto è bellissimo, ma lui lo è sempre”. Infine, le si chiede cosa si prova ad essere citata da Lady Gaga, che in una sua canzone dice ‘Amo i capelli di Brigitte Nielsen’: “Amo molto Lady Gaga. Se qualcuno è un’icona, lei lo è. L’idea che possa aver pensato ai miei capelli, mi lusinga ed entusiasma. Le mando tanti baci, sperando che possa produrre per anni tanta bella musica”.

Fonte: Chi

About Edicola

2 commenti

  1. Alla faccia.. 😀
    Comunque, uno solo gli è venuto figo ( foto 1 il ragazzo più vicino a lei sul balcone) .. la sorte peggiore è toccata al figlio più piccolo, c’ha na scucchietta niente male :caffè bruttarello è dire poco.

Inserisci un commento

Not using HHVM