Claudia Gerini: “Ho ricominciato ad emozionarmi per un film”

Cronaca rosa

L’attrice Claudia Gerini rivela la storia della sua scalata verso il successo: “Ho sempre sognato di far parte del mondo dello spettacolo, così mi sono iscritta ad un concorso. L’ho vinto ed ho iniziato a fare casting di pubblicità, quando ancora non c’erano altri modi per emergere, come i reality. I miei mi hanno sempre supportato. Mio padre adora il cinema ed è orgoglioso di avere una figlia attrice, mia mamma ha avuto una santa pazienza e mi ha accompagnato ai provini quando ero minorenne”. Paragonata addirittura a Monica Vitti, la Gerini rivela chi è il suo Alberto Sordi: “Sicuramente Carlo Verdone, è l’erede di Sordi, abbiamo una grande complicità e abbiamo fatto tre film insieme. Non è detto che si trovi subito sintonia col partner, ma io sono stato fortunato con Luca Argentero, Marco Bocci, Marco Giallini e tanti altri. Il film con Bocci, L’esigenza, è una storia d’amore un po’ on the road, non è drammatico, ma dai forti sentimenti. Dopo tanti film, sono tornata a provare una forte emozione per il mio ruolo, Giuliana, e spero di emozionare il pubblico allo stesso modo. Marco è stato un partner fantastico e mi piacerebbe fare altri film con lui, anche se di questi tempi si tende a non riconfermare le coppie per non rischiare di raccontare sempre le stesse storie”. Infine, parlando del tema di quest’anno del Festival di Giffoni, Be different, spiega: “La diversità è l’unicità di ognuno di noi, da esprimere nonostante le difficoltà che la vita propone. Come attrice io non mi sento mai preparata, arrivo sul set con un’infarinatura, ma il cinema non è come il teatro e si può scoprire il ruolo giorno dopo giorno”.

Fonte: Cronaca rosa

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM