La vincitrice del concorso ‘A cena con Aldo Palmeri e Alessia Cammarota’: “Il giorno più bello della mia vita!”

Cronaca rosa

Per Daria Arena, studentessa al primo anno di liceo scientifico, di Villa San Giovanni, il 12 settembre è stato un giorno speciale: è lei la vincitrice del concorso lanciato alla rivista Cronaca rosa, che le ha permesso di trascorrere una serata con l’ex tronista Aldo Palmeri e la sua fidanzata Alessia Cammarota a Catania. La nostra Isa ha avuto modo di intervistarla: “Per me è stata la realizzazione di un sogno! Quando ho saputo di aver vinto il concorso, ho iniziato a piangere di gioia e stamattina mi sono alzata col sorriso stampato in faccia. Adesso sono qui seduta al tavolo con loro e cosa posso dire? Sono bellissimi e mi sembra di conoscerli da una vita!”. La coppietta, invece, ha raccontato qualche dettaglio della loro vita insieme: “Stamattina siamo stati a un matrimonio, ma io ho comprato il vestito stamattina stessa!” confessa la bionda corteggiatrice. “Era nuda, era un vestito scollatissimo. Ma si può?” esclama geloso il siciliano. “Non vi dico Aldo quanto ha rotto lo scatole perché ho dimenticato di portare il suo papillon” dice lei, “Sì, ci eravamo divisi i compiti, l’ho chiamata cento volte per ricordarglielo, ma poi ho dovuto comprarlo all’ultimo momento. Mi ha fatto proprio arrabbiare. Poi, però, la guardo e penso a quanto sono felice da quando sto con lei”. Daria ne ha approfittato per fare qualche domanda alla coppia e quando ha chiesto ad Alessia se è vero che fosse incinta, come si è letto in Rete, lei risponde: “Mi fanno venire i complessi, perché se vedono la pancia vuol dire che sono ingrassata! Io e Aldo stiamo insieme a 7 mesi, non 7 anni, e abbiamo già bruciato diverse tappe. Per questa c’è ancora tempo! E poi, un bambino io già ce l’ho” dice, riferendosi a lui. “Le nozze arriveranno, ma non c’è fretta. Prima vogliamo garantirci una certa stabilità economica. Noi viviamo insieme ed è già come se fossimo sposati!”. Infine, Alessia ha raccontato aneddoti divertenti: “Una volta una faceva apprezzamenti su Aldo nonostante io fossi là e quando le hanno fatto notare che lui fosse fidanzato, lei ha risposto: “E che me ne frega”. Sono dovuta intervenire per metterla a posto: le donne sonno avvero sfacciate, per non parlare di quelle che scrivono messaggi su  Facebook!” e poi rivela i suoi due amore segreti: “Il principe Filippo de La bella addormentata nel bosco, e Christian Grey, della collana  50 sfumature…”. Quando Aldo le dice: “Ma quale Christian Grey? Ti puoi lamentare?” Alessia però, risponde: “No, amore, assolutamente no!”

Fonte: Cronaca rosa

About Edicola

14 commenti

  1. Bello avere 13/14 anni e pensare che quello rappresenta il giorno più bello della tua vita.. :emo14
    :emo13

  2. Strano che Alessia sembrasse nuda con l’abito comprato per il matrimonio… :mumble

  3. Oddoo, a 13 anni nel giorno più bello della mia vita ho adottato un cane….,

    • ( non mi funziona la connessione e non avevo finito) …… secondo me questi ragazzi dovrebbero stare meno alla tv e più all’aria aperta. Questi sono i risultati.

    • …mio papà mi regalò un gattino. Piansi dalla gioia.

    • :birra :caffè
      ….secondo me, anche un po’ davanti a qualche buon libro
      “perlacarità”, mica saggi o trattati! ma bei libri per la loro età, sììì
      se no ce li ritroviamo come i bellocci di oggi in puntata che o straparlano (cfr superflua/superficiale :emo11 , neanche fossero grandi vecchi con problemi neurologici) o tacciono per mancanza di parole (in senso letterale) :cry

      ps: sto provando a scherzare, ma vi prego :prega :prega ditemi che quei ventenni (con tanti muscoli pompati, ma un cervello asfittico e il cuore ben occultato) NON rappresentano la media della gioventù italiana :wall :eyes (e che io non vivo in un’isola felice in mezzo a ragazzi e ragazze che pensano ed agiscono quotidianamente per crescere di cuore e mente, per il bene proprio e delle altre persone/della società!!! :cuore )

    • eab, il mio mondo è piccolino. Mio figlio, i suoi amici, i figli dei miei amici. Studiano e si divertono. Niente stranezze. Ma fuori c’è un mondo che poco conosco se non attraverso qualche servizio di costume trasmesso in tv. E poco capisco.
      Ma ognuno rappresenta solo se stesso.
      Voglio pensare questo altrimenti mi intristisco.

      :off Hai letto qualcosa sulla “Teoria delle finestre rotte”? Dai una sbirciatina su Google. E’ interessante.
      Poi, se ti va, fammi sapere la tua opinione. :abbra

    • mannaggia, il blog continua a sabotarmi :martello :martello provo a esser concisa

      lucina :kiss , hai ragione, meglio essere fiduciose e speranzose :emo14 :ice

      :off non conosco la teoria e non ho letto nulla in merito, ma mi pare che molte delle cose che riporta Google siano al centro della poderosa rivoluzione urbanistica che sta vivendo, dalle olimpiadi, la mia città (e il mio quartiere in particolare)
      e, personalmente, mi pare che siano 🙂 :emo26
      e tu che ne pensi? in che senso lo proponevi? :beso

    • E’ complicato da spiegare (per me) Ci provo (e scusa ma solo ora posso scrivere. Niente connessione nel pomeriggio)
      Degrado chiama/attira degrado.
      Per carità, non voglio mettere di mezzo questa ragazzina carinissima che ha trascorso la giornata con i suoi beniamini. In nessun modo.
      Ma per qualche ragione abbiamo visto in questo gesto un po’ di vuoto e a me è tornata in mente la teoria delle finestre rotte. Perché qualche volta penso che gli adulti devono consegnare ai ragazzi un mondo integro. Invece spesso li troviamo a rovistare tra le macerie e ce ne stupiamo anche.
      eab, non vado avanti perché temo di essermi già persa. Mi spiace, vorrei avere un quarto della capacità di chiarezza che avete tu e Juless. Notte. :bacio

    • :off il ko del blog è stato snervante :sisi :sisi
      quel che cercavo di scrivere è che le politiche urbanistiche della mia Città mi paiono (dal declino FIAT in poi) improntate a creare una città multietnica e multiculturale in ogni quartiere, ogni caseggiato con micro spunti positivi ( i muri per i Writers, le aiuole e i monumenti “adottati”, le varie Associazioni “amiche” di fiumi-Residenze storiche-musei-…., i senior civici, pedibus, la festa del vicinato….) che (a costo quasi zero) danno spazio alla creatività, al desiderio di partecipazione, al senso di allegra responsabilità delle singole persone là dove vivono…
      tu mi solleciti (grazie!) una riflessione ben più profonda che provo a riassumere con una allegoria buddista, quella della “rete di Indra”. secondo questa allegoria, nel palazzo di Indra è appesa un’enorme rete e ognuna delle innumerevoli intersezioni o nodi di questa rete è adornata da gioielli, a formare un insieme meravigliosamente complesso. ciascuno di questi gioielli riflette chiaramente tutti gli altri gioielli nella rete, cosicché ogni punto della rete riflette tutti gli altri. i gioielli, o nodi, e la rete simboleggiano rispettivamente ciascuna entità vivente e le relazioni tra le entità. lo sforzo/la sfida individuale di lucidare costantemente e appassionatamente la propria vita (gioiello) si riflette istantaneamente in tutti gli altri gioielli e “fa risplendere” anche minime luminosità dell’altro gioiello. che, di riflesso, evidenzierà/potenzierà la luminosità del primo e di tutti gli altri….
      questo è il “mondo” di gioielli in costante “lucidatura” che mi pare possiamo trasmettere a ragazze e ragazzi, che mi sforzo di ispirare….(utilizzando anche le macerie…!!)
      è questo il punto su cui (mi) invitavi a dialogare? :emo18 :emo18
      intanto, buondì e grazie ancora una volta per la tua “luminosa” umanità :chapeaux :emo37

    • Si eab. Era questo. E grazie per il tuo bellissimo intervento. :abbra
      p.s. Sono stata nella tua bella città a luglio (proseguivo da li in macchina per la Val D’Aosta). Mi ha tanto colpito trovare le ciotoline con l’acqua per i cani davanti molti negozi. Lo considero un segno di grande civiltà.

    • riesco di nuovo a collegarmi :febbre e , FORSE, a spedire :stars
      :kiss mi fa “impressione” sentire definire bella la mia amata città :shy , in particolare da chi arriva da dove arrivi tu :ice :ice sono ancora abituata a sentirla definire triste e grigia… :S
      felice che anche il piccolo I sia stato accolto regalmente :emo26 :emo26
      …e allora avanti con le “lucidature”….!! :emo18 :bacio

  4. Se il giorno più bello è questo figuriamoci che giorni deve aver avuto prima….poverina :martello

Inserisci un commento

Not using HHVM