Pippo Baudo contro Carlo Conti: “La tua tv non ha futuro!”

Nuovo

Il volto storico della tv italiana, Pippo Baudo, non vede l’ora di tornare in tv, anche perché la televisione di oggi lo lascia un po’ perplesso. Quando gli si chiede infatti del successo del programma di Carlo Conti Tale e quale show, risponde: “E’ un programma piacevole, ma più che di imitazioni parlerei di travestimenti, qualcosa di molto diverso dal grande Alighiero Noschese, che studiava i personaggi per giorni e giorni! Certo, al pubblico piace, ma il problema è che non costruisce niente, è il programma giusto per quello che stiamo vivendo, dove tutto si brucia troppo velocemente”. Di Conti, che sarà anche il prossimo conduttore del Festival di Sanremo, il Pippo nazionale dice: “E’ nel momento giusto della sua carriera, qualsiasi cosa tocchi diventa oro e quindi merita di condurre Sanremo. Ha detto che si ispirerà a me e Gianni Rivera,sono sicuro che andrà molto bene”. Infatti, lui che ne ha condotti ben 13, può garantire: “La fortuna di questa manifestazione sono le canzoni: bastano tre pezzi giusti per rendere Sanremo vincente. Anche saper condurre un programma così lungo è importante e la capacità non manca a Conti. Se mi chiedessero di tornare alla conduzione del Festival, ci andrei: spero possa succedere prima di morire. D’altronde, stare in tv è quello che so fare meglio. La tv è cambiata, a quando la luce rossa della telecamera si accende, riesco ancora ad emozionarmi. Nel frattempo, ho lavorato per la tv di San Marino, ho fatto il nonno e sono tornato a teatro”.

Fonte: Nuovo

About Edicola

2 commenti

  1. …ecco da dove nascono le guerre!! da un titolone semina zizzania che niente ha che vedere con la notizia….
    che giornalismo …..oimà!

  2. Dai, diciamolo. Baudo è un grande rompiballe. Ha fatto 40 anni di storia ma ora basta!

Inserisci un commento

Not using HHVM