Raoul Bova: “Grazie a Luca Argentero sono riuscito a superare un momento difficile della mia vita!”

Nuovo

E’ stato un anno molto particolare per Raoul Bova: l’attore ha affrontato prima la separazione dalla moglie Chiara Giordano, ma poi ha ritrovato l’amore con l’attrice spagnola Rocio Munoz Morales e nel frattempo si è buttato nel lavoro. Adesso, è al cinema col film Fratelli unici, dove condivide il set con Luca Argentero, che interpreta suo fratello. “Non ho mai avuto un confronto con un fratello, perché ho due sorelle, una di 6 e una di 10 anni più grande. Ho ricevuto un’educazione molto rigida e con tante regole. I miei genitori sembravano sempre forti e sicuri. Mi sarebbe piaciuto avere più dialogo con mio padre, ma è stato sempre difficile parlare e confidarmi con lui, ancora oggi. Mi sono ribellato quando ho deciso di smettere di nuotare e di guardare il mondo fuori dalla piscina” racconta. Tornando al film, invece, dichiara: “La prima volta che ci siamo visti, invece di leggere il copione, io e Luca ci siamo messi a parlare dei fatti nostri. Eravamo tutti e due in un periodo difficile e alla fine della serata Luca mi ha detto: “Sono contento di averti conosciuto e ti ringrazio. Mi sento piuttosto sollevato, visto che ho scoperto che tu stai peggio di me!”. Incontrarlo in un momento difficile mi ha aiutato. Sono uno che è abituato a tenere tutto dentro, invece con lui ce l’ho fatta a parlare ed è riuscito a farmi ridere. Questo ci ha permesso di lavorare bene insieme”. Oltre al lavoro sul set, però, per lui c’è anche altro: “Continuo ad andare avanti col mio progetto Mistica, il parco con antichi casali e spazi verdi che abbiamo fondato a Roma, e con la costruzione di un teatro. Ho deciso di mettermi in gioco con la mia casa di produzione: sono riuscito a realizzare dei cortometraggi, dei documentari e dei film e continuerò a farlo. Ultimamente, però, non mi è stato possibile e comunque continuo a sentirmi un attore”.

Fonte: Nuovo

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM