Suor Cristina tra Dio e…Madonna fa arrabbiare i vescovi: “Operazione commerciale e furbetta!”

Chi

E’ di qualche giorno fa la notizia dell’uscita del nuovo singolo della vincitrice della seconda edizione di The Voice of Italy, Suor Cristina Scuccia: Like a virgin, cover del famosissimo pezzo di Madonna del 1984. Il provocatorio brano si trasforma però in una sorta di preghiera laica, una ballata ambientata a Venezia e molti si chiedono da dove sia nata quest’idea. “L’ho scelto io” ha spiegato Suor Cristina. “Senza volontà di scandalizzare o provocare. Leggendo il testo, si scopre che parla della capacità dell’amore di fare nuove le persone, di riscattarle dal passato”. E la frase che dice “Like a virgin, touched for the very first time” (come una vergine, toccata per la primissima volta)? “L’ho interpretato come il “tocco di Dio” quando mi ha chiamata, restituendomi di nuovo la purezza, la dignità di essere di nuovo una figlia amata da lui”. Insomma, una visione completamente da quella altamente erotica espressa dal regista Quentin Tarantino…Il SIR (Servizio informazione religiosa) sembra non essere convinto delle motivazioni della cantante e ha parlato dell'”operazione commerciale più spericolata del panorama musicale recente”, definendola anche “furbetta”. Davide Banzato, sacerdote e personaggio televisivo, ha commentato: “Trovo che suor Cristina sincera, credo sia davvero interessata a testimoniare Gesù con la musica, forse è un po’ azzardata la scelta, ma dimostra coraggio e voglia di essere presenti in un mondo difficile”. Roberto Bignoli, esponente della Christian Music, invece, commenta: “Potrebbe esser stata mal consigliata. L’idea di imitare Madonna è sbagliata. La testimonianza chiara e diretta del Vangelo è vincente: ci sono tanti cantanti che  spopolano, hanno contratti con grandi case discografiche, ma non fanno condizionare la propria attività”. Infine, prende le parti della religiosa anche Don Mazzi: “Gli scandali sono altrove e non riguardano certo Suor Cristina. Non capisco l’accanimento verso questa ragazza, che ha un talento straordinario. L’unica cosa che mi è auguro è che non abbandoni Dio”.

Fonte: Chi, Nuovo

About Edicola

3 commenti

  1. ma fatela finita…..non c’è niente di più furbetto e commerciale di uno che urla allo scandalo per il furbetto e commerciale….

  2. Senza l’abito da suora non se la sarebbe filata nessuno. Trovo che il suo esibizionismo sia molto poco legato ai doveri di chi, per vocazione, dovrebbe pregare e aiutare il prossimo, senza perder tempo con album e concerti.

    Dal momento che la sua canzone formato famiglia cristiana ha fatto flop le hanno fatto fare un album di cover, ma con che coraggio s’è messa a cantare Like a Virgin? Altrettanto assurdo che dalla Santa Sede nessuno si sia fatto sentire e le abbia chiesto di prendere seriamente l’abito che indossa.

    • :emo20 esattamente… se poi ha tutta questa necessità in corpo di cantare lo faccia pure… ma tolga l’abito da suora che sembra una ridicola presa in giro.
      E fingere di cadere dal pero,non preventivando reazioni e andando a scegliere proprio quella canzone di madonna (cantante che in passato è stata più volte al centro di discussioni proprio perché additata come blasfema) è ancora più ridicolo.

Inserisci un commento

Not using HHVM