Michelle Hunziker, mamma in rosa: “Non mi fermo qui: voglio un maschietto!”

Chi

La bellissima conduttrice Michelle Hunziker è diventata mamma per la seconda volta circa un anno e mezzo fa, ma dopo il matrimonio con l’imprenditore Tomaso Trussardi, si prepara ad avere la terza figlia. Quando le si chiede come va il secondo tempo della sua vita, ossia le sue seconde nozze, risponde: “Più che un secondo tempo, direi che sto vivendo una nuova vita, che sto assaporando giorno dopo giorno. Pensavo che la fine del primo matrimonio fosse la fine del mondo, invece la vita è incredibile, ti regala cose stupende. Ti toglie tanto, ma ti dà anche tanto se ti lasci andare e butti giù quei muri che costruisci per paura di soffrire di nuovo”. Ma, per la fortuna di Michelle, un giorno è arrivato Vittorio Feltri…: “Spieghiamo subito: mi disse ‘Devo trovarti un uomo come si deve’ e secondo me pensava già a Tomaso. Il giorno che ci siamo messi insieme, dopo tre mesi di corteggiamento, Tommy lo incontrò e gli chiese: “Secondo te può funzionare?” e il direttore rispose: tu la sposerai”. Quando le si chiede delle critiche ricevute per la sua lista nozze, ritenuta troppo costosa, la showgirl di origine svizzera risponde: “Ci sono rimasta male, perché era privata e solo gli invitati avevano la password: non so come sia diventata pubblica. All’inizio non volevamo farla, ma poi gli ospiti non sapevano cosa regalarci, allora Tommy ha preso in mano la situazione e ha detto: “Sai che ti dico? Ci sposiamo, è il giorno più bello della nostra vita ed è giusto che abbiamo degli oggetti che lo ricordino. Di certo è più bon ton fare beneficenza, ma noi lo facciamo tutti i giorni con Trussardi international e la mia associazione Doppia difesa. Aveva ragione: per me entrare nel negozio e scegliere le cose per la casa è stato emozionante come un film!”. Quando le si chiede cosa pensa del fatto che avrà ancora una volta una femminuccia, risponde: “Forse perché sono sempre a favore delle donne! Mi piacerebbe avere un maschietto e ti dico che non mi fermo più! Ma se la quarta è ancora femmina, giuro che mi fermerò! La piccola non si chiamerà né Luna né Stella: Sole si chiama così perché è l’unione delle ultime sillabe di Tomaso e Michelle”. La Hunziker si esprime poi su vari temi: politica (“Capisco gli Italiani che non vogliono pagare delle tasse e non vedono servizi all’altezza. Beppe Grillo mi piaceva più da comico: non mi piacciono gli urlatori e non capisco il suo programma politico. Avevo proposto lo stipendio per le casalinghe, ma nessuno si è fatto avanti: sono argomenti che non interessano. Non critico Matteo Renzi perché va in tv, semplicemente è diverso da Angela Merkel e dai tedeschi: per gli Italiani è giusto così), moda (“Mi piacerebbe che ci fosse una linea per donne incinte: nessuno pensa che potrebbero essere trendy senza indossare il sacco dell’immondizia”) e infine i suoi successi televisivi: “Io e Piero Chiambretti abbiamo ottenuto tanto successo a Striscia che pensiamo ad un programma per bambini, dove rimangano genuini e non dei ‘mostricini’ fomentati dai genitori. Ho pronto un progetto per un talk show al femminile in stile Oprah Winfrey, ma sarebbe costoso. Zelig è stato il primo laboratorio di comici e cabaret, da cui sono usciti tutti i più bravi. Poi sono nati Colorado e Made in Sud: diciamo che oggi ha tanti ‘nipotini’! In futuro vedo cambiamenti positivi, è il momento di ricominciare. D’altronde, mi sono appena sposata e aspetto una bambina. Chi può essere più ottimista di me?”

Fonte: Chi

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM