Tina Cipollari truffata per una serata a Torino?

L’esordio di Tina Cipollari nello studio di Uomini e Donne, avvenne nel lontano 2001. La bionda viterbese era tra le pretendenti del primissimo tronista, Roberto Mantoni, che oltre al suo cuore metteva in palio anche un bellissimo anello di brillanti. Tina non venne scelta, ma fece breccia nel cuore di Maria De Filippi che la volle prima sul trono, a fianco di Claudia Montanarini, e poi come opinionista. Da allora ogni pomeriggio la Cipollari ci fa compagnia con la sua simpatia sopra le righe, i suoi commenti più o meno pungenti sui protagonisti del programma e ultimamente anche con i divertenti siparietti con Jonás Berami, in cui interpreta la cantante spagnola Tina Cebolla.

Amatissima dal pubblico di ogni età Tina è spesso ospite di eventi e locali, dove si concede ai suoi fan facendo foto e firmando autografi. Dalla sua pagina Facebook, però, l’opinionista rende noto che non ha potuto partecipare ad  una serata in programma a Torino per la mancanza serietà degli organizzatori. La Cipollari, senza mezzi termini accusa di essere stata truffata e di non aver recepito nessun compenso per la sua prestazione, che però di fatto non c’è stata. La direzione del locale, infatti, ha spiegato a chi era accorso all’evento che l’ospite d’onore della serata non era potuta essere presente a causa di un maore. Malore, però, smentito dalla diretta interessata che ci ha tenuto a rassicurare i suoi sostenitori sulla sua salute..

Facebook

Facebook

Gli organizzatori della serata, però, hanno voluto controbattere alle accuse spiegando che non hanno corrisposto alcun compenso alla Cipollari, perché lei non si è presentata all’evento e come da prassi il pagamento sarebbe stato emesso a prestazione avvenuta:

Facebook

La discussione si è protratta a lungo e sia Tina sia gli organizzatori dell’evento hanno minacciato di coinvolgere nell’accaduto le autorità competenti. Che ne pensate?

About Redazione.IsaeChia

11 commenti

  1. Nell’articolo di presentazione c’ è un errore: Tina, illo tempore, sedette al fianco di Claudia Montanarini 😉 .
    Sono portata a credere che sia stata Tina ad agire in mala fede :holmes .

  2. Impossibile dare un parere, al limite si potrebbe azzardarne uno, sapendo se Tina o il locale hanno avuto precedenti.Così, è possibile solo tirare in aria la monetina e siccome Tina mi sta sulle @@, ha vinto il locale!

  3. Da un lato mi viene difficile credere che Tina abbia agito in malafede. Dall’altro credo che se il locale avesse voluto davvero organizzare una truffa l’avrebbe fatto con un personaggio più noto e più seguito rispetto a Tina Cipollari diuominiedonne!
    forse c’è stato solo un malinteso.ci sono troppi pochi elementi per valutare :holmes

  4. Sono dalla parte del locale, italiano a parte (aziende serie cui è …machestaiadi’?) :martello
    I pagamenti anticipati, che mi risulti, si effettuano per altri tipi di prestazioni… :ghigno
    Cebolla stattene a casa :ciao

  5. La cosa incredibile è che ci siano persone disposte a pagare per vedere la cebolla in azione!!Posso capire finchè ce la propinano gratis……

  6. A naso… credo al locale… :sisi
    e leggendovi noto che non sono l’unica…Tina gode di grande credibilità questo bisogna dirlo :ass

  7. Conosco il locale in questione, il tipo di serate e alcuni precedenti non proprio gratificanti della gestione del locale. Non mi sorprende questa truffa e anche se trovo davvero ASSURDO pagare personaggi per dire due cavolate in una serata sono dalla parte di Tina. I gestori di questo locale 2 anni fa sono stati capaci di farsi pagare 50 euro (si cinquanta!!!) da una ragazza perché le avevano rubato il portafoglio con la drinkcard dentro !! :bleah :bleah

Inserisci un commento

Not using HHVM