Non basta essere belli, ma Giulio Berruti piace a tutto il mondo!

Cronaca rosa

Giulio Berruti è una delle star di Ballando con le stelle, dove è approdato dopo un lungo “corteggiamento” da parte di Milly Carlucci: “Sì, è vero, ci ho messo sei anni per dirle di sì, ma non è stato per farmi desiderare. Era solo perché finora i miei impegni da attore me l’avevano impedito” rivela il bel trentenne, che nonostante il successo nel mondo dello spettacolo, non ha tralasciato gli studi e si è laureato in odontoiatria: “La bellezza ti offre tante possibilità, ma poi devi saperle sfruttare. Nella carriera di un attore le scelte e la volontà sono tutte cazzate. Conta una cosa, il fattore C, ovvero il culo. Devi trovarti nel momento giusto con la persona giusta. Devi trovare il provino giusto e sperare che il film abbia successo. Io ebbi la fortuna di fare questo provino a Roma per Greenaway e da lì di lavorare all’estero” racconta, riferendosi a Goltzius and the Pelican company, film su uno stampatore di stampe erotiche olandese del 16° secolo. Un film in cui appare in più scene di nudi integrali: “Lì ci sono tutti i fattori, davanti e di dietro. L’ho fatto e non mi vergogno, assolutamente”. E in effetti, a giudicare dalle foto, c’è poco da vergognarsi. La sua carriera all’estero, in realtà è iniziata con l’apparizione in Lizzie McGuire, spiccando poi il volo in Italia con un altro film a carattere erotico, Melissa P, e decollando poi con una serie di fiction, da La figlia di Elisa – Ritorno a Rivombrosa, a Il falco e la colomba e I segreti di borgo Larici. Poi, arriva la Spagna, con Il gusto dell’amore, e il cinema americano, con Monte Carlo, insieme a Selena Gomez, Leighton Meester e Katie Cassidy. Infine, la partecipazione al musical britannico Walking on sunshine, dopo la quale è nata la voce di un flirt con l’attrice Jennifer Lawrence: “Dice il proverbio ‘Il gentiluomo non commenta mai’. Non confermerò mai una cosa del genere; sono molto riservato da questo punto di vista” è stato il suo unico commento a riguardo.

Fonte: Cronaca rosa

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM