Auditel ‘Uomini e Donne’: precipita il Trono over, il trono di Andrea Cerioli e Jonas Berami si conferma il più seguito

Andrea Cerioli e Jonas Berami

Dopo il boom di ascolti della scorsa settimana anche questa volta il trono di Andrea Cerioli e Jonás Berami si conferma di gran lunga il più seguito dai telespettatori di Uomini e Donne. La puntata di mercoledì a loro dedicata è stata, infatti, la più seguita della settimana con quasi 3 milioni di telespettatori sintonizzati e lo share vicino al 22%, per la precisione i dati ci parlano di 2.948.000 spettatori con il 21.85% di share.

Dati assolutamente lontani da quelli raccolti dagli altri troni e se 5 settimane di fila di risultati al vertice fanno una statistica si può assolutamente dire che ad oggi il trono “blu” è il vero cavallo vincente di questa prima parte di stagione.

Ma il dato probabilmente più significativo è quello inerente al Trono over che a parte un buon exploit nella puntata di lunedì in cui ha totalizzato 2.673.000 spettatori con il 20.83%,  nelle altre due puntate andate in onda è letteralmente precipitato. Solo 2.628.000 di spettatori con il 19.93% di share per la puntata di ieri e addirittura disastrosi i dati di giovedì in cui Dame e Cavalieri hanno raccolto un misero 18,61% di share con 2.479.000 spettatori sintonizzati.

A concludere l’elenco dei dati settimanali la puntata di martedì del Trono classico tutta improntata su Teresa Cilia che ha interessato 2.547.000 spettatori con il 20.06% di share.

About Isa

20 commenti

  1. E niente, questi dati mi galvanizzano, sento di avere il potere di cambiare il palinsesto mediaset

  2. Sono contenta che il trono classico vada bene, il mio preferito è quello di teresa, lo trovo più divertente e avvincente rispetto agli altri due. Il trono over da ormai due mesi è molto noioso, io lo seguivo con piacere ma negli ultimi tempi fa cadere le palpebre :sbadiglio

  3. Tutta colpa delle volpi di Gemma.

  4. Mi fa piacere che il trono classico prosegua con buoni ascolti, anche più altri degli over.

  5. :pesi dai che ce la facciamo!

  6. …..e la nave va,inesorabilmente,contro il suo iceberg di gente a modo,con la sola voglia d’accasarsi,,,,,
    marì l’utero otterrà ciò che voleva…..
    urge controriforma.

  7. Gli autori dovrebbero ringraziare chi ancora, pur di rimanere a far parte del trono over, è disposto a inscenare assurdi e incomprensibili teatrini coprendosi di ridicolo.
    Anche così, comunque, non funziona. E sono i dati auditel a dircelo.
    E’ evidente che al telespettatore va bene tutto, anche l’inverosimile, ma non la presa per i fondelli.
    Si impegni di più la sanguinaria.!

    • ;;;;lucina,ieri mi sei mancata,,,,,
      (ora,quando ti parlo,dovrò resettare l’immagine che mi ero fatta e cominciare daccapo,,,,vabbè,,,)
      allo sclero finalizzato di gemma,seguì il connubio quintipara-oz,,,,,voglio dire,roba da gente seria e ben disposta, che avrebbe dovuto risollevare animi e share,,,,e ,invece,,,,,
      fatto sta,che la casalinga del sud (!) vuole l’amore contrastato,l’inciucio,la suspance,l’intrigo al veleno;
      vuole sparlà della cellulite,dei capelli,dei letti sfatti;vuole vedere cougar che si sbranano,,,,
      il tè delle quindici ,va pure bene,,,,ma dev’essere al cianuro!

    • :ride :ride Hai ragione.
      Ma vuole anche immedesimarsi.
      Ora, a una casalinga del sud tutto puoi proporre ma la fantascienza… proprio no! (non alle quindici per lo meno)

      p.s. Grazie del pensiero :cuore

    • :off lucina, è da ieri sera che :birra :torta :emo26 :chitarra :ice :emo18 partecipando a distanza! :doc :chapeaux
      :viva :viva :ave :abbra

  8. Il trono classico si trova più in alto solo perchè è sceso l’over, pure io sono gnocca se mi paragono alla mia amica cozza.La verità è che i programmi di Filippa stanno venendo a noia e se non cambiano qualcosa, che ne so, un trono gay o conoscenza al buio con sorpresa finale, guarderemo le repliche di cuore ribelle!

  9. Tra la puntata più vista del classico e la meno vista dell’over ci sono più di 3 punti percentuali di differenza, quasi 500k spettatori. Basterebbe dire questo. Però aggiungiamo: anche in passato le distanze rilevate erano simili, solo che la parte da leone la faceva l’over, solo dall’anno scorso le distanze si sono accorciate.
    E concludiamo con: l’over è andato sotto il 19.
    Non è drammatico, ma è molto indicativo e certamente spiacevole. Una volta è sempre una volta di troppo.
    Anche perché presumibilmente il trono classico è più forte, in passato come adesso, nel target commerciale (under65), un target più remunerativo e comunque il prediletto da Mediaset.
    Rimuovere l’over non ha molto senso perché se poi sbagliano il trono classico sono fregati, peraltro hanno sperimentato per una stagione e mezza (mi pare) il trono under, la iattura, mollare la gallina dalle uova d’oro degli ultimi anni è complicato.

  10. ::::::::twe…..divulgatore di malefiche palline,,,,,sò due ore,che cerco di decodificare il tuo post da day after…(quelle cose,saranno i geroglifici di un genere umano post-atomico)
    cosa hai detto?,,,,è una sorta di fiera dell’est,,,,la sequenza si ripropone all’inverso,,,,è una filastrocca?una nenia psicotica ?una roba da statistico umorista?
    lo voglio sapè!

  11. Adesso faccio qualche calcolo veloce, sulla base delle sole informazioni contenute su questo sito, per far capire quanto sia utile questo archivio. L’importante è sempre non giungere a conclusioni indimostrabili, però potremo farci un’idea generale e formulare delle ipotesi.
    Mi servirò soltanto di sottrazioni, proporzioni (per ricostruire la platea totale), medie aritmetiche. Spero di non fare errori di distrazione, ma il mio intento è, diciamo così, pedagogico.
    Primo confronto: questa settimana rispetto ad un anno fa esatto. Sono due scatti fotografici, non ci parlano di tendenze, ma sono molto d’impatto.
    In prima battuta confrontiamo le platee totali.
    Rispetto alla fine di Novembre del 2013 la platea televisiva sintonizzata dalle 14:45 alle 15:50 si è assottigliata di oltre 570k persone. Per arrivare a questo dato ho ricavato le platee totali grazie ai valori assoluti ed i relativi share (ESEMPIO: se 23% equivale a 3 milioni allora a cosa equivale l’intero?), poi ho fatto una media settimanale.
    Come interpretare il dato? Beh potremmo in prima battuta parlare dell’ormai decennale calo delle generaliste dovuto ai nuovi stili di consumo legati ad Internet. Proprio il motivo che ha reso necessario il trono over.
    Però questo ci dice poco su Uomini e Donne, adesso.
    Quella settimana, un anno fa, addirittura andarono in onda quattro puntate dell’over.
    La puntata che ha registrato lo share più alto è andata in onda il lunedì, lo scarto con la puntata dedicata al classico è di 0,6 punti percentuali e di 87k, le platee di quei due giorni sono assolutamente comparabili, così come quelle di questo mercoledì e questo giovedì.
    Siccome quello che m’interessa sottolineare è l’eventuale affanno del trono over ho separato i dati del classico da quelli dell’over ed ho fatto delle medie, senza ovviamente dividere tra blu e rosa.
    La media del trono over a fine Novembre dell’anno scorso era del 21.92, 3007.5k.
    Questa settimana 19.79, 2593k.
    La media di questa settimana del classico è di 2748k, 20.96%.
    L’anno scorso invece l’unica puntata del classico stava a 2922k, 21.58%.
    Quindi l’over ha perso oltre 2 punti percentuali, a fronte di un calo di poco più di mezzo punto nel classico
    I giovani hanno perso 174k spettatori, i vecchi 414k.
    A questo punto non possiamo dire quale target si sono persi per strada, mi rendo conto che si potrebbe contestare la scelta delle settimane prese in esame (perché questa settimana è stata grigia per l’over, perché in quella settimana c’era solo una puntata del classico, d’altronde i confronti con l’anno precedente si fanno confrontando l’oggi con l’anno precedente, non è colpa mia!), però quello che è certo è che, in un contesto in cui la televisione perde ascoltatori U&D perde anche quote di mercato, per colpa dei vecchi.
    Però per capire l’andamento dei troni potrebbe essere utile fare un’analisi grezza sull’ultimo mese: lo farò!
    A quel punto potremmo formarci un’ipotesi non dico informata, ma con qualche pezza d’appoggio circa la risposta più adatta alla domanda: i giovani spettatori (in senso lato, diciamo gli over50) più saltuari stanno iniziando a mollare l’over? La profezia tanto spesso sentita qui dentro potrebbe finalmente essersi avverata.
    Dico i giovani perché il pubblico ceduto va più verso le digitali che verso le altre generaliste, almeno questo è quel che ritengo più plausibile, da quel che ricordo.
    A fine anno avremo il dato sui target, ma non potremo distinguere tra under e classico, non potremo mai darci una risposta definitiva a questa domanda, ma inizio a sospettare che, perlomeno per questo mese, stia andando proprio così.

  12. i dati auditel,tengono conto dello share delle puntate in differita?(canale 5 notturna ,la 5,mediaset streaming,ecc.)?

    • È un’ottima domanda, ma no, sono dati vecchia scuola. 14,45-15,50/16, Canale5.
      Il grosso dei soldi comunque si fanno ancora grazie a questi dati, nella televisione generalista italiana. Sky fa diversamente, il mercato discografico è ancora più avanti, altrove contano solo i target, ma tant’è. Dipende anche dalle esigenze di chi compra gli spazi pubblicitari, dipende dalle caratteristiche del pubblico che ritieni di poter raggiungere.
      Ogni replica ha un suo obiettivo di share e vende i suoi spazi pubblicitari sulla base di questo. La pubblicita di notte e su La5 costa molto meno.
      Sul web è proprio tutto un altro modello di business, i maledetti hanno pure rimosso il contatore delle visualizzazioni ai video, mi pare.

Inserisci un commento

Not using HHVM