Michelle Hunziker: “Non bisogna mai arrendersi!”

Cronaca rosa

Il 2014 è stato decisamente l’anno di Michelle Hunziker, che, dopo essersi sposata con Tomaso Trussardi, ha annunciato la terza gravidanza, ancora una volta una femminuccia, ed è stata alla guida di Striscia la notizia. “Sono una donna fortunata. Continuerò a dedicarmi fino alla fine del mese, poi mi dedicherò completamente all’arrivo della piccola. Per ogni donna la gravidanza è un momento speciale, vissuto in modo diverso a seconda di come reagisce il corpo. Sono stata criticata quando dopo tre giorni dopo aver avuto Sole sono tornata a Striscia, ma io avevo una carica d’adrenalina e poi lavorare lì non vuol dire stare nove ore in piedi. Ogni tanto mi coccolo, prendo acqua e zucchero perché mi si abbassa la pressione. Non è che non mangi, anzi!“. Quanto alla sua famiglia, composta anche da Aurora, la figlia appena maggiorenne avuta dal primo marito Eros Ramazzotti, dichiara: “Aurora sta per affacciarsi alla vita vera, Sole cammina. Anche se hanno età diverse, spero per loro la stessa cosa: che diventino donne realizzate, che siano felici e soprattutto protette. Mio marito è circondato da donne, se si considera che ci sono anche sua mamma e sua sorella e che la sua azienda è composta per l’88% da donne. E’ molto sensibile al tema della violenza sulle donne e crede nel mio progetto, l’associazione Doppia difesa, fondata da me e dall’avvocato Giulia Bongiorno, con la quale diamo assistenza legale e psicologica alle donne in difficoltà. Alle donne consiglio di denunciare senza vergognarsi. Tutte noi da bambine abbiamo letto le favole e vorremmo il principe azzurro, ma non tutte le favole sono a lieto fine. Quando subiscono una violenza, alcune donne credono che sia giusto, di aver provocato il proprio uomo, ma non è così. Il primo passo è capire di non meritare questa violenza. Inoltre le donne non devono avere la presunzione di poter cambiare il proprio uomo, ma l’umiltà di chiedere aiuto. Sono convinta che l’unico modo per avere una vita di coppia felice sia crederci: non bisogna arrendersi di fronte alle piccole difficoltà e bisogna venirsi incontro. Quando ho detto che mi sarei sposata con Tomaso, delle mie amiche hanno detto che ero pazzo, che stavo bene da fidanzata, e lo stesso dicevano a lui. Queste persone hanno paura, mentre io dico che non bisogna aver paura, ma buttarsi. Il matrimonio e la nascita di una nuova vita sono emozioni così intense che vale la pena provarle“.

Fonte: Cronaca rosa

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM