Giusy Versace: “Ragazzi, nulla è impossibile!”

Top

L’atleta paralimpica Giusy Versace è stata incoronata vincitrice dell’edizione di Ballando con le stelle che si è appena conclusa, insieme al suo maestro di ballo Raimondo Todaro: “Non me l’aspettavo. Per me la vittoria era arrivata già qualche settimana fa, quando dopo nove anni ho potuto tornare a indossare i tacchi. Ero convinta di cadere, invece tutto è andato per il meglio. Rifarei esattamente tutto, anche i momenti più complicati hanno contribuito al raggiungimento della vittoria. Nutro profonda stima nei confronti di Andrew Howe, e se avesse vinto, sarei stata contenta per lui. E’ un bravo ragazzo e credo che continueremo a vederci. Raimondo è stato eccezionale. Non ha mai smesso di incoraggiarmi ed è grazie a lui se ho potuto raggiungere un traguardo così importante. Se fosse stato per la giuria, sarei uscita qualche settimana fa. E pensare che qualcuno dice che il mio handicap mi ha agevolata davanti ai giudici! Se mi sono piazzata prima è grazie a Raimondo e al pubblico che mi ha sostenuto in massa. Milly Carlucci è una donna eccezionale e non smetterò mai di ringraziarla per l’opportunità che mi ha dato. All’inizio ho avuto qualche tentennamento, ma poi ho deciso di lasciarmi andare e conserverò sempre nel cuore quest’esperienza“. Giusy conclude ricordando il momento più emozionante e parlando del suo regalo di Natale,…speciale: “Quando ho perso le protesi in diretta. Sono andata nel pallone, non sapevo come avrebbe potuto reagire Raimondo, ma fortunatamente l’ha capito e abbiamo sdrammatizzato. Credo che il pubblico abbia percepito la nostra energia. Continueremo assolutamente e frequentarci, è nata una bella amicizia. Il mio fidanzato Antonio Magra è straordinario: mi faceva sentire bella anche quando, dopo l’incidente, non riuscivo a guardarmi nello specchio. La mia famiglia è fiera della mia vittoria. Il mio regalo di Natale l’ho già avuto in anticipo, da Milly. Spero che i ragazzi che hanno delle disabilità guardandomi in tv, capiscano che nulla è impossibile“.

Fonte: Top

About Edicola

Inserisci un commento

Not using HHVM