Lory Del Santo: “Accusano i miei film di essere porno senza scene hard. Per me è un complimento!”

Nuovo

Lory Del Santo si sta dedicando alla sua nuova carriera da regista e il suo film in dieci puntate, The Lady, ha ottenuto migliaia di visualizzazioni su Youtube, ma al contempo è anche presente in televisione, facendo da opinionista in The bodyguard, il nuovo reality condotto da Maddalena Corvaglia su Agon Channel, la rete tv con sede a Tirana. Nel programma, Lory si trova a giudicare tanti ragazzi muscolosi, oggetto che lei conosce piuttosto bene, date le sue recenti storie con uomini più giovani: Rocco Pietrantonio prima e attualmente il 22enne Marco Cucolo.Marco non è geloso, io devo farlo! Non si possono mettere catene alle persone perché la vita diventerebbe troppo stretta! Cerco sempre di far capire a chi mi è vicino che con lo stress non si va avanti. Uno deve avere fiducia, altrimenti meglio lasciar perdere. Marco sta dimostrando tutti i buoni propositi per comprendermi e stiamo insieme da un anno e mezzo. Capisco che sia difficile stare con una donna come me, però uno deve stare anche all’altezza di ciò che desidera, altrimenti fa solo tentativi…che poi falliscono!“. Quanto agli altri “toyboy”, la vincitrice dell’Isola dei famosi 3 dichiara: “A volte questi ragazzi ragionano con i paraocchi. Sono limitati e arrivano a livelli insopportabili di gelosia. Marco, invece, vede in me un oracolo che non ha incertezze e ama questo mio saper dirigere. Non sempre gli anni di differenza dividono. Vedo uomini di una certa età che odiano internet e non vogliono il cellulare. I giovani, invece, vivono ormai in un’altra dimensione e questo, a volte, crea forti contrasti. Io, comunque, cerco sempre i punti in comune“. Quanto alla sua serie, che dai critici è stata definita “un porno senza scene di porno”, Lory risponde: “Mi diverte molto, lo trovo un fantastico complimento, uno dei più grandi che abbia mai ricevuto. Essere eccitanti, attrarre fisicamente senza mostrare un bacio o un nudo, senza pronunciare una parolaccia, vuol dire cogliere l’essenza della sensualità. Sono onorata di esserci riuscita: è sempre stato il mio obiettivo arrivare a questo“. A chi invece l’ha bollata come trash o “un’opera a basso profilo culturale”, risponde: “Questa parola nasconde molta invidia, perché The Lady è uno dei film più eleganti mai realizzati. E’ frutto della mia fantasia e tutto è stato curato nei minimi particolari, nel rispetto della bellezza. Forse i critici intendevano con ‘trash’ ciò che attrae di più. Anche il programma Tu si que vales è stato definito così, eppure ha battuto Ballando con le stelle. E’ una parola che non mi spaventa proprio: significa arrivare al cuore della gente, essere semplici. Trash significa successo. Io sono contentissima del risultato. C’è una tendenza a giudicare le cose senza averle mai viste. Ho preferito programmare gli episodi sul web in sordina, una settimana dopo l’altra, e aspettare il giudizio della gente. Ho realizzato un viaggio sentimentale, abbinandolo a vari intrighi. Ora vorrei proporre il film nella sua completezza a qualche televisione“. Peccato che Agon Channel non trasmetta film…ma ciononostante Lory non può lamentarsi dell’esperienza nella rete albanese: “Il nostro editore Francesco Bacchetti è un tipo incredibile. Una volta stavamo registrando e lui al telefono dava ordini di spostarsi, fregandosene di regia e autori. Mi piace perché rispetto le persone che decidono e prendono le loro responsabilità. Io credevo di non essere in grado di impormi, ma ho scoperto che con la telecamera in mano, divento un generale!

Fonte: Nuovo

About Edicola

Un commento

  1. Per lei sarebbe stato un complimento anche se avessero detto che nonostante le scene hard, il film non era un porno.L’importante è che se ne parli.Io i complimenti li farei invece a chi trova qualcosa da dire sul sottovuoto cosmico.

Inserisci un commento

Not using HHVM